[Azioni concrete] Sit-in davanti ai provveditorati

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: [Azioni concrete] Sit-in davanti ai provveditorati

Messaggio Da Brunello Arborio il Mer Mar 11, 2009 1:02 am

Video sit-in di Ravenna
http://www.youtube.com/watch?v=pWfmm5DbGPg
avatar
Brunello Arborio
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 3241
Età : 53
Località : Terni
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : CPS-Terni
Forum Precari Scuola
Contributo al forum : 7087
Data d'iscrizione : 15.07.08

http://precariscuola.135.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] Sit-in davanti ai provveditorati

Messaggio Da Olga il Mer Mar 11, 2009 2:21 am

manimani ha scritto:

questi 900 non avranno grosse possibiltà il 90% sarà costretto a rimanere al nord

alcune mie colleghe di ruolo a bologna hanno gia saputo dai sindacati che il trasferimento è praticamente impossibile, x l assegnazione piu o meno idem

il problema quindi riguarda il sud almeno quanto il nord

Ovvio!!! Ma vallo a spiegare al Provveditore che non voleva far altro che convincerci che noi potevamo stare tranquilli perché i tagli li fanno giù... come sempre vogliono dividerci!
avatar
Olga
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 523
Località : Milano
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : Coordinamento 3 ottobre - C.P.S. Milano
Nessuna tessera sindacale, nessuna tessera di partito
Contributo al forum : 3832
Data d'iscrizione : 20.07.08

http://coordinamentoscuola3ottobre.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

REPORT FOTO E VIDEO DEL SIT-IN A CATANIA

Messaggio Da Ospite il Mer Mar 11, 2009 5:31 pm

Ecco il resoconto:

Catania, 10 Marzo 2009



Oggi il Comitato Sostegno Scuola Catania ha tenuto un sit-in presso l’USP nell’ambito delle mobilitazioni indette dalla Rete Nazionale Precari della Scuola per protestare contro la riforma della scuola che mette a serio rischio la crescita culturale e tecnica del nostro paese. Al Sit-in ha partecipato la FLC-CGIL e l’esponente nazionale di Rifondazione Comunista Giovanni Russo-Spena. Da segnalare che i cobas scuola non hanno aderito all'inziativa e si sono presentati solo per fare un veloce volantinaggio per poi andare via.

Una delegazione composta da insegnanti precari di diverse categorie di scuola (materna, primaria, secondaria di primo e secondo grado) di sostegno e non, e da un genitore di un alunno diversamente abile di scuola superiore,è stata ricevuta dalla dott.ssa Tagliavia non essendo presente in sede il Provveditore agli studi di Catania dott. Zanoli.
I docenti hanno chiesto una proiezione dei tagli previsti per il prossimo anno scolastico 2009-10 nei vari ordini di scuola in seguito all'applicazione della legge 133/2008, nonchè il prospetto degli ulteriori tagli al sostegno legati alla precedente normativa.
La delegazione ha chiesto anche informazioni in merito all'imminente pubblicazione del decreto di aggiornamento delle graduatorie permanenti.
Infine è stato chiesto di rendere pubblico in tempi rapidi il numero di pensionamenti nella provincia di Catania per scuola e per disciplina.
La funzionaria dell'USP, pur confermando che dal prossimo anno scolastico ci sarà un certo numero di tagli, ha informato i docenti che l'USP non è ancora in grado di fornire dati certi relativi agli organici per il prossimo anno scolastico non avendo ancora il ministero fornito dati precisi relativi al numero dei tagli su scala nazionale.
In merito ai tagli relativi all'organico di sostegno l'USP darà delle risposte, ma non è stato dichiarato in che tempi, mentre a breve sarà reso noto il prospetto dei pensionamenti.
Infine per ciò che riguarda l'aggiornamento delle graduatorie permanenti, si è discusso della possibilità di trasferimento in altre due province con la creazione di un'ulteriore graduatoria in coda a quella esistente. Sulla presunta incostituzionalità di tale regolamento, che andrebbe contro una sentenza del TAR la funzionaria ha mostrato perplessità perchè ciò sarebbe legato alla possibilità di mantenere comunque il punteggio accumulato in una graduatoria provinciale.

RETE NAZIONALE PRECARI DELLA SCUOLA - COMITATO SOSTEGNO SCUOLA CATANIA

Una foto del sit-in:







3 video del sit-in

http://www.youtube.com/watch?v=BiXCbqpGLjE

http://www.youtube.com/watch?v=_7SL7w7x5zE

http://www.youtube.com/watch?v=Hu1bClQ8pms

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] Sit-in davanti ai provveditorati

Messaggio Da metallaura il Sab Mar 14, 2009 10:06 pm

ciao a tutti,
mando i link con le foto e il video del sit-in di Roma del 9/3/2009

http://www.flickr.com/photos/metallaura/

http://www.youtube.com/watch?v=UziRZvW_q3M

metallaura
Moderatore
Moderatore

Femminile Numero di messaggi : 60
Località : roma
Ordine scuola : Secondaria I grado
Organizzazione : movimento insegnanti precari - roma
Contributo al forum : 3095
Data d'iscrizione : 27.02.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] Sit-in davanti ai provveditorati

Messaggio Da Vincenzo il Dom Mar 15, 2009 1:03 am

metallaura ha scritto:ciao a tutti,
mando i link con le foto e il video del sit-in di Roma del 9/3/2009

http://www.flickr.com/photos/metallaura/

http://www.youtube.com/watch?v=UziRZvW_q3M




COMPLIMENTI A MONIA :sunny:
avatar
Vincenzo
Coordinatore
Coordinatore

Maschile Numero di messaggi : 583
Età : 57
Località : Napoli
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 3903
Data d'iscrizione : 05.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] Sit-in davanti ai provveditorati

Messaggio Da Vincenzo il Dom Mar 15, 2009 2:12 pm

ddr67 ha scritto:Ecco il resoconto:

Catania, 10 Marzo 2009



Oggi il Comitato Sostegno Scuola Catania ha tenuto un sit-in presso l’USP nell’ambito delle mobilitazioni indette dalla Rete Nazionale Precari della Scuola per protestare contro la riforma della scuola che mette a serio rischio la crescita culturale e tecnica del nostro paese. Al Sit-in ha partecipato la FLC-CGIL e l’esponente nazionale di Rifondazione Comunista Giovanni Russo-Spena. Da segnalare che i cobas scuola non hanno aderito all'inziativa e si sono presentati solo per fare un veloce volantinaggio per poi andare via.

Una delegazione composta da insegnanti precari di diverse categorie di scuola (materna, primaria, secondaria di primo e secondo grado) di sostegno e non, e da un genitore di un alunno diversamente abile di scuola superiore,è stata ricevuta dalla dott.ssa Tagliavia non essendo presente in sede il Provveditore agli studi di Catania dott. Zanoli.
I docenti hanno chiesto una proiezione dei tagli previsti per il prossimo anno scolastico 2009-10 nei vari ordini di scuola in seguito all'applicazione della legge 133/2008, nonchè il prospetto degli ulteriori tagli al sostegno legati alla precedente normativa.
La delegazione ha chiesto anche informazioni in merito all'imminente pubblicazione del decreto di aggiornamento delle graduatorie permanenti.
Infine è stato chiesto di rendere pubblico in tempi rapidi il numero di pensionamenti nella provincia di Catania per scuola e per disciplina.
La funzionaria dell'USP, pur confermando che dal prossimo anno scolastico ci sarà un certo numero di tagli, ha informato i docenti che l'USP non è ancora in grado di fornire dati certi relativi agli organici per il prossimo anno scolastico non avendo ancora il ministero fornito dati precisi relativi al numero dei tagli su scala nazionale.
In merito ai tagli relativi all'organico di sostegno l'USP darà delle risposte, ma non è stato dichiarato in che tempi, mentre a breve sarà reso noto il prospetto dei pensionamenti.
Infine per ciò che riguarda l'aggiornamento delle graduatorie permanenti, si è discusso della possibilità di trasferimento in altre due province con la creazione di un'ulteriore graduatoria in coda a quella esistente. Sulla presunta incostituzionalità di tale regolamento, che andrebbe contro una sentenza del TAR la funzionaria ha mostrato perplessità perchè ciò sarebbe legato alla possibilità di mantenere comunque il punteggio accumulato in una graduatoria provinciale.

RETE NAZIONALE PRECARI DELLA SCUOLA - COMITATO SOSTEGNO SCUOLA CATANIA

Una foto del sit-in:







3 video del sit-in

http://www.youtube.com/watch?v=BiXCbqpGLjE

http://www.youtube.com/watch?v=_7SL7w7x5zE

http://www.youtube.com/watch?v=Hu1bClQ8pms
avatar
Vincenzo
Coordinatore
Coordinatore

Maschile Numero di messaggi : 583
Età : 57
Località : Napoli
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 3903
Data d'iscrizione : 05.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] Sit-in davanti ai provveditorati

Messaggio Da antonella vaccaro il Dom Mar 15, 2009 3:13 pm

se il cane di Monja potesse parlare!!!!!!!!!!!
avatar
antonella vaccaro
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 2769
Età : 45
Località : Napoli
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 6054
Data d'iscrizione : 03.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] Sit-in davanti ai provveditorati

Messaggio Da Ospite il Dom Mar 15, 2009 3:53 pm

Bravissimi, tutti, sono commosso! Speriamo bene!
:applauso: :applauso: :applauso: :applauso: :applauso: :applauso: :applauso: :applauso: :applauso: :applauso: :applauso: :applauso: :applauso: :applauso: :applauso: :applauso: :applauso: :applauso: :applauso: :applauso: :applauso:

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] Sit-in davanti ai provveditorati

Messaggio Da eddie il Dom Mar 15, 2009 4:11 pm

Salve a tutti,

sono un nuovo iscritto al forum e faccio parte del Comitato Precari di Ravenna.

Con questo mio intervento vorrei invitare, chi ha creato questo forum e la rete dei precari, di limitare da subito, per quanto possibili, le iniziative locali.

Se vogliamo che si parli di noi a livello nazionale, su quotidiani a larga diffusione, non possiamo infatti permetteci di circoscrivere la protesta a una piccola area geografica.

Questo è stato per noi un errore gravissimo! E la conseguenza è stata che molti di noi si sono sempre di più scoraggiati perchè hanno percepito che la protesta andava scemando. Le guerre si vincono solo con dei leader! Dobbiamo avere un coordinamento che decida e funzioni. E Le decisioni, una volta discusse, condivise e accettate, andranno poi messe in atto da tutti, senza tentennamenti. Basta sproloquiare. Non perdiamo tempo, perchè chi aspetta rimane fregato........guardate cosa è successo il 30.....abbiamo manifestato a frittata fatta.

Protestare in una città,invece, sapendo che la stessa cosa sta avvenendo ovunque sul territorio nazionale, incoraggia chi vi sta partecipando, perchè non si sente solo, e, allo stesso tempo, amplifica la portata della protesta. Un grido corale! Una ribellione dei precari in tutta Italia. Non c'è paragone! I giornali nazionali non potrebbero ignorarla!! Possono invece, come hanno fatto, inserirla nella cronaca locale se ci dividiamo in iniziative che, essendo limitate a singole città, si incendiano e si autodistruggono senza che il rumore giunga otre quella provincia!! .....arriverà mai a roma? Arriverà mai a tutti i cittadini italiani?

Non facciamoci chiudere come un pugile all'angolo, altrimenti ci mettono ko.
Magari aspettiamo qualche giorno in più ad organizzarci, ma, quando manifestiamo, facciamolo tutti con una sola voce!

Le iniziative possono essere anche fatte a livello locale, ma devono essere un'iniziativa aggiuntiva, o che riguardi quella provincia, es. numero dei tagli da rivedere ulteriormente - se mai lo si dovesse ottenere.

A Ravenna abbiamo scritto ai politici locali per chiedere un incontro. Se non lo avete fatto, fatelo! Se lo avete già fatto e non avete ottenuto nulla, rifatelo!
Loro ci rappresentano e devono ascoltarci!! Andiamo poi all'incontro agguerriti, cavolo è il alvoro che ci stanno togliendo. Il lavoro è la nostra diginità di uomini!
Non possiamo permetterlo.

Detto questo vi saluto e rimango in attesa delle decisioni prese oggi a Roma dall'assemblea dei Precari.

PS: chiedo scusa per lo sfogo ma mi sento di incoraggiare tutti a difendere i nostri diritti
( art. 1 L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
Art. 4 La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto -..........e le promuove licenziando? Ma stiamo sherzando? In piena crisi economica promuove il lavoro lasciandoci a casa!! )

Eddie



[b]
avatar
eddie
Coordinatore
Coordinatore

Maschile Numero di messaggi : 590
Località : Cesena
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : Flc Cgil Ravenna
Contributo al forum : 3724
Data d'iscrizione : 15.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] Sit-in davanti ai provveditorati

Messaggio Da Ospite il Dom Mar 15, 2009 9:15 pm

eddie ha scritto:Salve a tutti,

sono un nuovo iscritto al forum e faccio parte del Comitato Precari di Ravenna.

Con questo mio intervento vorrei invitare, chi ha creato questo forum e la rete dei precari, di limitare da subito, per quanto possibili, le iniziative locali.

Se vogliamo che si parli di noi a livello nazionale, su quotidiani a larga diffusione, non possiamo infatti permetteci di circoscrivere la protesta a una piccola area geografica.

Questo è stato per noi un errore gravissimo! E la conseguenza è stata che molti di noi si sono sempre di più scoraggiati perchè hanno percepito che la protesta andava scemando. Le guerre si vincono solo con dei leader! Dobbiamo avere un coordinamento che decida e funzioni. E Le decisioni, una volta discusse, condivise e accettate, andranno poi messe in atto da tutti, senza tentennamenti. Basta sproloquiare. Non perdiamo tempo, perchè chi aspetta rimane fregato........guardate cosa è successo il 30.....abbiamo manifestato a frittata fatta.

Protestare in una città,invece, sapendo che la stessa cosa sta avvenendo ovunque sul territorio nazionale, incoraggia chi vi sta partecipando, perchè non si sente solo, e, allo stesso tempo, amplifica la portata della protesta. Un grido corale! Una ribellione dei precari in tutta Italia. Non c'è paragone! I giornali nazionali non potrebbero ignorarla!! Possono invece, come hanno fatto, inserirla nella cronaca locale se ci dividiamo in iniziative che, essendo limitate a singole città, si incendiano e si autodistruggono senza che il rumore giunga otre quella provincia!! .....arriverà mai a roma? Arriverà mai a tutti i cittadini italiani?

Non facciamoci chiudere come un pugile all'angolo, altrimenti ci mettono ko.
Magari aspettiamo qualche giorno in più ad organizzarci, ma, quando manifestiamo, facciamolo tutti con una sola voce!

Le iniziative possono essere anche fatte a livello locale, ma devono essere un'iniziativa aggiuntiva, o che riguardi quella provincia, es. numero dei tagli da rivedere ulteriormente - se mai lo si dovesse ottenere.

A Ravenna abbiamo scritto ai politici locali per chiedere un incontro. Se non lo avete fatto, fatelo! Se lo avete già fatto e non avete ottenuto nulla, rifatelo!
Loro ci rappresentano e devono ascoltarci!! Andiamo poi all'incontro agguerriti, cavolo è il alvoro che ci stanno togliendo. Il lavoro è la nostra diginità di uomini!
Non possiamo permetterlo.

Detto questo vi saluto e rimango in attesa delle decisioni prese oggi a Roma dall'assemblea dei Precari.

PS: chiedo scusa per lo sfogo ma mi sento di incoraggiare tutti a difendere i nostri diritti
( art. 1 L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
Art. 4 La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto -..........e le promuove licenziando? Ma stiamo sherzando? In piena crisi economica promuove il lavoro lasciandoci a casa!! )

Eddie



[b]

La decisione di fare inziative locali è stata una decisione di ripiego dopo aver constatato che una manifestazione a roma sarebbe stata un flop irrecuperabile, lo sappiamo che una manifestazione a roma di migliaia di persone avrebbe sortito maggior effetto, ma se già i sit-in nella città non hanno superato le 50 unità, quanti saremmo stati a roma?

Per l'assemblea di oggi, a scanso di equivoci è stata organizzata dal coordinamento nazionale precari, che è un movimento di simpatizzanti del sindacalismo di base. Tanto per affondare il coltello nella piaga: pochi e disuniti Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] Sit-in davanti ai provveditorati

Messaggio Da eddie il Dom Mar 15, 2009 9:30 pm

la mia critica non è al fatto che si faccia la manifestazione a roma o nelle singole città, ma che venga fatta in date diverse.
Ritengo indispensabile stabilire una data unica per tutte le città coinvolte, l'effetto mediatico sarebbe diverso. Questo era il mio punto.
Agire localmente ma non come cani sciolti, altrimenti partiamo sconfitti.
avatar
eddie
Coordinatore
Coordinatore

Maschile Numero di messaggi : 590
Località : Cesena
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : Flc Cgil Ravenna
Contributo al forum : 3724
Data d'iscrizione : 15.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] Sit-in davanti ai provveditorati

Messaggio Da antonella vaccaro il Dom Mar 15, 2009 9:34 pm

fare una manifestazione in tutte le città non è cosi semplice

non sono un fallimento quelle organizzate in date diverse se hanno un unico obiettivo

tipo la fantasmata o il sit in

soprattutto il sit in ha spinto molti direttori degli usr ha dover fare dichiarazioni alla stampa
oggi il mattino di napoli ha riportato l'intervista al bottino fatta proprio durante il sit in che conferma in pieno il mio resoconto

poi è ovvio che se la si fa è solo un beneficio ma noi le proviamo tutte



in proposito se qualcuno lo sa fare pò riportare qui l'articolo???
grazie
avatar
antonella vaccaro
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 2769
Età : 45
Località : Napoli
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 6054
Data d'iscrizione : 03.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] Sit-in davanti ai provveditorati

Messaggio Da Vincenzo il Dom Mar 15, 2009 9:40 pm

manimani ha scritto:fare una manifestazione in tutte le città non è cosi semplice

non sono un fallimento quelle organizzate in date diverse se hanno un unico obiettivo

tipo la fantasmata o il sit in

soprattutto il sit in ha spinto molti direttori degli usr ha dover fare dichiarazioni alla stampa
oggi il mattino di napoli ha riportato l'intervista al bottino fatta proprio durante il sit in che conferma in pieno il mio resoconto

poi è ovvio che se la si fa è solo un beneficio ma noi le proviamo tutte



in proposito se qualcuno lo sa fare pò riportare qui l'articolo???
grazie


Lo puoi scannerizzare e salvarlo come immagine jpg :bball:
avatar
Vincenzo
Coordinatore
Coordinatore

Maschile Numero di messaggi : 583
Età : 57
Località : Napoli
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 3903
Data d'iscrizione : 05.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] Sit-in davanti ai provveditorati

Messaggio Da eddie il Dom Mar 15, 2009 9:51 pm

mi dispiace ma non condivido.
Capisco la difficoltà organizzativa, tuttavia dire ai giornalisti che nello stesso giorno manifestiamo in quella città, così come nel resto d'italia, ha un'altro peso.

Lungi da me, però, voler cercare di imporre la mia idea. Sono l'ultimo arrivato e seguo le vostre decisioni.
Apprezzo anche le iniziative non "coordinate" , perchè sicuramente hanno smosso qualcosa.
avatar
eddie
Coordinatore
Coordinatore

Maschile Numero di messaggi : 590
Località : Cesena
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : Flc Cgil Ravenna
Contributo al forum : 3724
Data d'iscrizione : 15.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] Sit-in davanti ai provveditorati

Messaggio Da Antonino Buonamico il Dom Mar 15, 2009 10:18 pm

precarioinlotta ha scritto:
metallaura ha scritto:ciao a tutti,
mando i link con le foto e il video del sit-in di Roma del 9/3/2009

http://www.flickr.com/photos/metallaura/

http://www.youtube.com/watch?v=UziRZvW_q3M




COMPLIMENTI A MONIA :sunny:
Condivido, ma complimenti anche agli amici del mip come i due Franceschi in primo piano nella foto, Morena e gli altri dei quali, in modo del tutto ingrato (ho condiviso con loro una pizza il 21 febbraio, dopo il convegno nazionale della rete e prima di ripartire per Bari) non ricordo adesso il nome
avatar
Antonino Buonamico
Moderatore
Moderatore

Maschile Numero di messaggi : 2317
Età : 57
Località : Bari
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : Rete Docenti Precari Bari
Contributo al forum : 5279
Data d'iscrizione : 27.10.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] Sit-in davanti ai provveditorati

Messaggio Da Ospite il Lun Mar 16, 2009 1:35 am

eddie ha scritto:mi dispiace ma non condivido.
Capisco la difficoltà organizzativa, tuttavia dire ai giornalisti che nello stesso giorno manifestiamo in quella città, così come nel resto d'italia, ha un'altro peso.

Lungi da me, però, voler cercare di imporre la mia idea. Sono l'ultimo arrivato e seguo le vostre decisioni.
Apprezzo anche le iniziative non "coordinate" , perchè sicuramente hanno smosso qualcosa.

scusa eddie, ma la manifestazione lo stesso giorno l'abbiamo fatta il 25 febbraio! ma se hanno aderito solo tre città tutte del sud, Napoli, Catania e Palermo, che ci possiamo fare????

ricordo a tutti che Catania è la stessa descritta dalla splendida trasmissione report andata in onda stasera, tutte cose che certi catanesi conoscono già.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] Sit-in davanti ai provveditorati

Messaggio Da Emma Giannì il Lun Mar 16, 2009 1:47 am

manimani ha scritto:se il cane di Monja potesse parlare!!!!!!!!!!!


????Che c'entra il cagnolino di Monia?

------------------------------------------------------
Emma Giannì
reteprecariscuolaag@libero.it
avatar
Emma Giannì
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 2680
Località : SCIACCA(AG)
Ordine scuola : Secondaria A029-A030
Organizzazione : Rete Precari Scuola Agrigento
Tesserata CGIL
Contributo al forum : 6069
Data d'iscrizione : 16.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] Sit-in davanti ai provveditorati

Messaggio Da eddie il Lun Mar 16, 2009 1:49 am

io mi riferivo ai presidi agli ex provveditorati. Non era impossibile farli nello stesso giorno. La preparazione è meno dispendiosa rispetto ad un corteo.
Apprezzo comunque quello che avete fatto perchè non avete mai mollato. Sono con voi e vi ringrazio di tutto. Dalle risposte tuttavia si percepisce un pò di rassegnazione, ma forse non dovrebbe essere così......da noi, a ravenna, ci stiamo riorganizzando e molti più precari sembrano aderire.....spreriamo bene.
avatar
eddie
Coordinatore
Coordinatore

Maschile Numero di messaggi : 590
Località : Cesena
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : Flc Cgil Ravenna
Contributo al forum : 3724
Data d'iscrizione : 15.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] Sit-in davanti ai provveditorati

Messaggio Da Ospite il Lun Mar 16, 2009 2:04 am

eddie ha scritto:io mi riferivo ai presidi agli ex provveditorati. Non era impossibile farli nello stesso giorno. La preparazione è meno dispendiosa rispetto ad un corteo.
Apprezzo comunque quello che avete fatto perchè non avete mai mollato. Sono con voi e vi ringrazio di tutto. Dalle risposte tuttavia si percepisce un pò di rassegnazione, ma forse non dovrebbe essere così......da noi, a ravenna, ci stiamo riorganizzando e molti più precari sembrano aderire.....spreriamo bene.

eddi, io sono in piazza da agosto e sinceramente sono un po stanco, mercoledì mi farò 200 km per andare a palermo, poi credo che appenderò il megafono al chiodo per quest'anno.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] Sit-in davanti ai provveditorati

Messaggio Da Emma Giannì il Lun Mar 16, 2009 2:25 am

eddie ha scritto:io mi riferivo ai presidi agli ex provveditorati. Non era impossibile farli nello stesso giorno. La preparazione è meno dispendiosa rispetto ad un corteo.
Apprezzo comunque quello che avete fatto perchè non avete mai mollato. Sono con voi e vi ringrazio di tutto. Dalle risposte tuttavia si percepisce un pò di rassegnazione, ma forse non dovrebbe essere così......da noi, a ravenna, ci stiamo riorganizzando e molti più precari sembrano aderire.....spreriamo bene.
ogni usr ha i suo pomeriggi di apertura.......d Agrigento solo la mattina c'è il provveditore Mad

------------------------------------------------------
Emma Giannì
reteprecariscuolaag@libero.it
avatar
Emma Giannì
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 2680
Località : SCIACCA(AG)
Ordine scuola : Secondaria A029-A030
Organizzazione : Rete Precari Scuola Agrigento
Tesserata CGIL
Contributo al forum : 6069
Data d'iscrizione : 16.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] Sit-in davanti ai provveditorati

Messaggio Da Brunello Arborio il Lun Mar 16, 2009 11:02 am

eddie ha scritto:io mi riferivo ai presidi agli ex provveditorati. Non era impossibile farli nello stesso giorno.

I presidi sono stati fatti durante l'apertura pomeridiana dell'USP, che è diversa nelle diverse città. Abbaimo fatto un comunicato stampa riassuntivo di tutte le date proprio per dare un senso nazionale alle manifestazioni locali.
avatar
Brunello Arborio
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 3241
Età : 53
Località : Terni
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : CPS-Terni
Forum Precari Scuola
Contributo al forum : 7087
Data d'iscrizione : 15.07.08

http://precariscuola.135.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] Sit-in davanti ai provveditorati

Messaggio Da eddie il Lun Mar 16, 2009 9:30 pm

va bene Brunello.

A DDR67 dico di non mollare. Stiamo ripartendo. A scuola, da noi, c'è più rabbia.
Spero che qualcuno ci dia una mano.
Mollare però, mai! E tanto di cappello a voi che finora non lo avete fatto .

PS: Noi a ravenna abbiamo mandato una mail all'opposizione, pd e idv, e abbiamo un incontro con loro in settimana. Logicamente i giornali e le tv locali saranno informati.
Al telefono, perchè oggi mi hanno chiamato, è venuto fuori che il pd sta cambiando politica verso la scuola - hanno ammesso i loro errori ( vedi Garavaglia che è stata accantonata ).

Le proviamo tutte....... poi, si vedrà.

Un saluto affettuoso

forza e coraggio
avatar
eddie
Coordinatore
Coordinatore

Maschile Numero di messaggi : 590
Località : Cesena
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : Flc Cgil Ravenna
Contributo al forum : 3724
Data d'iscrizione : 15.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] Sit-in davanti ai provveditorati

Messaggio Da antoniog.condorelli il Mar Mar 17, 2009 1:09 pm

eddie ha scritto:va bene Brunello.

A DDR67 dico di non mollare. Stiamo ripartendo. A scuola, da noi, c'è più rabbia.
Spero che qualcuno ci dia una mano.
Mollare però, mai! E tanto di cappello a voi che finora non lo avete fatto .

PS: Noi a ravenna abbiamo mandato una mail all'opposizione, pd e idv, e abbiamo un incontro con loro in settimana. Logicamente i giornali e le tv locali saranno informati.
Al telefono, perchè oggi mi hanno chiamato, è venuto fuori che il pd sta cambiando politica verso la scuola - hanno ammesso i loro errori ( vedi Garavaglia che è stata accantonata ).

Le proviamo tutte....... poi, si vedrà.

Un saluto affettuoso

forza e coraggio

e chi molla...
domani si va a a palermo!!!
scioperate gente, scioperate...
avatar
antoniog.condorelli
Veterano/a
Veterano/a

Maschile Numero di messaggi : 103
Età : 51
Località : catania
Ordine scuola : Secondaria II grado
Organizzazione : CPS - Catania
Contributo al forum : 3159
Data d'iscrizione : 26.02.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] Sit-in davanti ai provveditorati

Messaggio Da Brunello Arborio il Ven Mar 20, 2009 8:37 pm

Sit-in anche a Caltanissetta
http://www.giornalenisseno.com/index.php/component/option,com_seyret/Itemid,42/id,544/task,videodirectlink/
avatar
Brunello Arborio
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 3241
Età : 53
Località : Terni
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : CPS-Terni
Forum Precari Scuola
Contributo al forum : 7087
Data d'iscrizione : 15.07.08

http://precariscuola.135.it

Tornare in alto Andare in basso

sit in difronte ai provvedidorati

Messaggio Da Daniela Ricci il Lun Mar 23, 2009 2:04 am

Anche a Terni il 16 marzo si è svolto il sit in difronte al provveditorato. Eravamo tra docenti e Ata una ventina di precari, un numero "dignitoso" consapevoli della passività e rassegnazione dei docenti, anche precari della nostra provincia. Durante il sit in una delegazione di tre docenti e due Ata precari hanno consegnato un documento politico e di richieste al dirigente dell'ufficio scolastico provinciale. Il documento riprendeva e sviluppava la bozza preparata da Arborio per tutta la rete. Sono stati invitati tutti i sindacati, presenti in modo non continuo Cobas, Gilda e Cgil, non presenti Cisl e Uil. Ha ripreso il Sit in una rete televisiva locale. Presente la polizia e la Digos e poi....la polizia municipale, che tutti insieme all'inizio erano più di noi! La digos ci ha filmato attentamente ....Questi precari potrebbero col tempo diventare dei terroristi....non si sa mai è meglio schedarli! [/justify]

Ci ha fatto molto piacere vedere le colleghe della rete nazionale precari parlare a Roma, Palermo e Napoli per lo sciopero del 18 marzo. Congralutazioni per la forza dei loro interventi.

coordinamento precari scuola pubblica Terni

Daniela Ricci
Coordinatore
Coordinatore

Femminile Numero di messaggi : 13
Località : Terni
Ordine scuola : Secondaria I gr.
Organizzazione : CPS Terni
Contributo al forum : 3134
Data d'iscrizione : 09.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] Sit-in davanti ai provveditorati

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum