SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da Prodark il Gio Ott 09, 2008 12:51 pm

COMUNICATO UNITARIO

Le Organizzazioni Sindacali FLC Cgil, CISL Scuola, UIL Scuola, SNALS Confsal e GILDA hanno registrato – in sede di tentativo di conciliazione – una risposta negativa rispetto alle loro rivendicazioni.

Hanno, quindi, deciso di promuovere una forte mobilitazione di tutto il personale della Scuola che comprende lo SCIOPERO generale nazionale per l’intera giornata di Giovedì 30 ottobre.

Per tale giornata i sopraindicati sindacati scuola organizzano una manifestazione nazionale a Roma.

Roma, 9 Ottobre 2008
avatar
Prodark
Assiduo/a
Assiduo/a

Maschile Numero di messaggi : 73
Località : Napoli
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 3377
Data d'iscrizione : 18.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da subprecario MARCOS il Gio Ott 09, 2008 2:36 pm

Era ora...

http://www.repubblica.it/2008/10/sezioni/scuola_e_universita/servizi/scuola-2009-1/sciopero-deciso/sciopero-deciso.html

Scuola, i sindacati hanno deciso
Sciopero generale il 30 ottobre


ROMA - Sarà sciopero generale contro la riforma Gelmini. I sindacati hanno deciso che giovedì 30 la scuola scenderà in piazza a Roma. Dopo l'ultimo tentativo di conciliazione al ministero dell'Istruzione, passaggio ineludibile nelle procedure previste dalla legge per la proclamazione degli scioperi, i sindacati, compatti, hanno annunciato la data della manifestazione.

Il sì è arrivato da tutti i sindacati rappresentativi del settore (Uil, Cisl, Flc-Cgil, Snals-Confsal e Gilda) che ieri si erano riuniti per decidere "le modalità e la piattaforma politica della protesta", come ha spiegato il coordinatore nazionale della Gilda Rino di Meglio.

Approvato dalla Camera, il decreto Gelmini sul maestro unico è stato bocciato dal mondo della scuola. Venerdì un assaggio del malcontento arriverà dagli studenti che manifesteranno in decine di città. "L'approvazione con il voto di fiducia del decreto Gelmini - spiega l'Unione degli studenti - mostra come il governo prova ad affermare il proprio autoritarismo".

Il fronte della protesta è ampio e non si ferma alla scuola. Anche le università sono in subbuglio per i tagli previsti in Finanziaria. L'ateneo di Firenze è in prima linea: occupate le aule del polo scientifico di Sesto Fiorentino e della facoltà di agraria, domani si farà lezione per strada. Anche a Pisa oggi assemblea in piazza: circa 3.000 persone fra ricercatori, impiegati amministrativi e tecnici precari, più studenti e professori, si sono ritrovati in piazza dei Cavalieri per discutere dei provvedimenti presi dal Governo. Proteste anche nella Capitale: dopo una settimana di agitazione, sono scesi di nuovo in piazza i precari degli enti pubblici di ricerca, per protestare, sotto le finestre del ministero dell'Istruzione.

Intanto, ieri la Camera si è dedicata all'esame dei 242 ordini del giorno, per la maggior parte presentati dall'opposizione, al decreto legge Gelmini. Questo pomeriggio è previsto il voto finale sul provvedimento che dovrà poi passare al Senato.
(9 ottobre 2008)
avatar
subprecario MARCOS
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 501
Località : Roma
Ordine scuola : Liceo (Filosofia e Storia)
Organizzazione : CPS Roma
Contributo al forum : 3668
Data d'iscrizione : 18.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da Marilena il Gio Ott 09, 2008 2:45 pm

Finalmente ce l'hanno fatta!
Io ho già fatto quello del 3, ne posso fare solo un altro in questo mese altrimenti non sto dentro le spese. A quale decidiamo di aderire noi?
avatar
Marilena
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 166
Località : Roma
Ordine scuola : Secondaria II grado
Contributo al forum : 3394
Data d'iscrizione : 03.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da subprecario MARCOS il Gio Ott 09, 2008 2:52 pm

Marilena ha scritto:Finalmente ce l'hanno fatta!
Io ho già fatto quello del 3, ne posso fare solo un altro in questo mese altrimenti non sto dentro le spese. A quale decidiamo di aderire noi?

Scelta complicata....
Io li farò entrambi, però, sapendo di scatenare le solite polemiche, se dovessi scegliere punterei al 30! Per un governo, lo sciopero generale di tutte le principali sigle sindacali, anche delle più moderate, è uno smacco gravissimo: deve essere un successo!!!!!
avatar
subprecario MARCOS
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 501
Località : Roma
Ordine scuola : Liceo (Filosofia e Storia)
Organizzazione : CPS Roma
Contributo al forum : 3668
Data d'iscrizione : 18.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da Marilena il Gio Ott 09, 2008 3:07 pm

Io entrambi non posso proprio, però al momento, sono più orientata verso quello del 30 perchè un conto è un ipotetico flop dei COBAS, un conto quello di CGIL CISL UIL GILDA ecc. Non me ne vogliano i COBAS ma la risonanza mediatica di un insuccesso di CGIL CISL UIL sarebbe troppo grave e di facile strumentalizzazione da parte del governo. Inutile dire che un sogno sarebbe che entrambi i cortei portassero in piazza milioni di persone.
Ho letto su un altro post che il CIP aderisce a quello del 17, è ufficiale anche dopo la comunicazione di quello unitario del 30?
avatar
Marilena
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 166
Località : Roma
Ordine scuola : Secondaria II grado
Contributo al forum : 3394
Data d'iscrizione : 03.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da pà il Gio Ott 09, 2008 3:21 pm

non confondiamo e non creiamo un falso problema: la Rete deve aderire ad entrambi (secondo me), poi ognuno singolarmente si comporterà come riterrà giusto ed opportuno.

soprattutto, ORA, eviterei sterili polemiche che, tra l'altro, mancano il bersaglio:tutti sanno che i Cobas hanno indetto lo sciopero del 17 fin da luglio, così come la triplice ancora ieri sera tardi non aveva una data: questa é la storia, il resto sono e restano opinioni personali.

ripeto: vediamo chi - di noi e con noi - continuerà la lotta, quando sarà finito l'ottobre caldo e dovremo pensare a qualcosa di diverso dallo sciopero...

avatar
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 176
Località : Padova
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Rete Precari Veneto
Contributo al forum : 3466
Data d'iscrizione : 14.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da subprecario MARCOS il Gio Ott 09, 2008 3:29 pm

pà ha scritto:non confondiamo e non creiamo un falso problema: la Rete deve aderire ad entrambi (secondo me), poi ognuno singolarmente si comporterà come riterrà giusto ed opportuno.

soprattutto, ORA, eviterei sterili polemiche che, tra l'altro, mancano il bersaglio:tutti sanno che i Cobas hanno indetto lo sciopero del 17 fin da luglio, così come la triplice ancora ieri sera tardi non aveva una data: questa é la storia, il resto sono e restano opinioni personali.

ripeto: vediamo chi - di noi e con noi - continuerà la lotta, quando sarà finito l'ottobre caldo e dovremo pensare a qualcosa di diverso dallo sciopero...


Concordo!
Per chi può, 17 e 30 in piazza!!!
avatar
subprecario MARCOS
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 501
Località : Roma
Ordine scuola : Liceo (Filosofia e Storia)
Organizzazione : CPS Roma
Contributo al forum : 3668
Data d'iscrizione : 18.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da Prodark il Gio Ott 09, 2008 3:44 pm

TUTTI, MA PROPRIO TUTTI, IN PIAZZA il 17 (con i COBAS) e il 30 (con CGIL-CISL-UIL-SNALS-GILDA) !!!!!!!!!

UNITI SI VINCE !!!
avatar
Prodark
Assiduo/a
Assiduo/a

Maschile Numero di messaggi : 73
Località : Napoli
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 3377
Data d'iscrizione : 18.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da Ospite il Gio Ott 09, 2008 5:24 pm

I CIP moooolto probabilmente aderiranno anche allo sciopero del 30. Quindi il problema non si pone: ciascuno è libero di scegliere.

Personalmente io vedo più utile scioperare con i sindacati uniti, ma questo lo avevo scritto anche quando di sciopero generale ancora non se ne parlava...


Ultima modifica di gialov il Gio Ott 09, 2008 5:34 pm, modificato 1 volta

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da Emanuele80 il Gio Ott 09, 2008 5:33 pm

ciao a tutti!
Credo, come Marilena, che quello del 30 debba riuscire a tutti i costi; è, ovviamente, impossibile che i Cobas facciano slittare il loro sciopero al 30 per unificarlo a quello delle altre sigle?
Temo questo: molte adesioni "virtuali" a quello del 17, poche presenze reali... con i mezzi di disinformazione che lo spacciano come un flop totale per dissuadere gli incerti dal partecipare a quello del 30 (messaggio subliminale: "nessuno ha fatto quello del 17, nessuno farà quello del 30, quindi stanne fuori....")
avatar
Emanuele80
Novizio/a
Novizio/a

Maschile Numero di messaggi : 22
Età : 37
Località : Roè Volciano (BS)
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 3393
Data d'iscrizione : 02.09.08

http://scuoladifannulloni.blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da Giuseppe. il Gio Ott 09, 2008 5:35 pm

avatar
Giuseppe.
Esperto/a
Esperto/a

Numero di messaggi : 243
Località : Salerno
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 3493
Data d'iscrizione : 15.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da barbara il Gio Ott 09, 2008 6:21 pm

Prodark ha scritto: TUTTI, MA PROPRIO TUTTI, IN PIAZZA il 17 (con i COBAS) e il 30 (con CGIL-CISL-UIL-SNALS-GILDA) !!!!!!!!!

UNITI SI VINCE !!!

Noi Adpna-Sisa saremo il 17 a Roma e Milano e il 30 a Roma


Ultima modifica di barbara il Ven Ott 10, 2008 11:37 am, modificato 1 volta
avatar
barbara
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 173
Località : Roma
Ordine scuola : infanzia-Primaria
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 3447
Data d'iscrizione : 15.07.08

http://www.sisascuola.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da DeboraMiano il Gio Ott 09, 2008 6:32 pm

ma...il 30...in che piazza e a che ora? che bello...lavoro due giorni a settimana e in uno sciopero.... Shocked
ma più che di un diritto, in questo caso, si tratta di un dovere.
Debora
avatar
DeboraMiano
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 248
Età : 49
Località : Roma
Ordine scuola : scuola secondaria di primo grado
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 3527
Data d'iscrizione : 31.08.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da Dario il Gio Ott 09, 2008 8:08 pm

Aderire ad uno sciopero o all'altro rispecchia in pieno il dualismo Cobas (pochi ma "buoni") - altri sindacati (tanti ma sempre pronti al compromesso).

Dovendo scegliere, sicuramente farei quello del 17: è vero che uniti si vince, ma già me li vedo CGIL-CISL-UIL cantare vittoria il giorno dopo per aver abolito il grembiulino ed il 5 in condotta barattandoli con i tagli. Del resto è risaputo che dei precari non glie ne è mai fregato un fico secco, altrimenti non saremmo a questo punto.
avatar
Dario
Assiduo/a
Assiduo/a

Maschile Numero di messaggi : 72
Età : 46
Località : provincia di Roma
Ordine scuola : second. II gr.
Contributo al forum : 3468
Data d'iscrizione : 15.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da Marilena il Gio Ott 09, 2008 8:30 pm

Inutile preoccuparsi guardate un po'...

Rassegna Nazionale CGIL Lo stop anti-Gelmini rischia di arrivare tardi
Costruiamo lo sciopero generale unitario
08-10-2008
Giorgio Salvetti

«Abbiamo già avviato le procedure per costruire uno sciopero generale unitario e una grande manifestazione nazionale, dobbiamo solo scegliere le modalità». Domenico Pantaleo, segretario generale della Cgil Scuola, ci tiene a sottolineare che il suo sindacato non sta fermo a guardare la protesta che monta nelle scuole di ogni ordine e grado mentre il governo approva a colpi di fiducia la riforma del ministro Gelmini.

Per quando è programmato il vostro sciopero?

Avevamo pensato al 31 ottobre ma in molte scuole è festa per il ponte dei morti, forse lo sposteremo solo di qualche giorno.

Ma a quel punto il decreto sarà già passato. In tanti si aspettavano dalla Cgil una risposta più immediata.

La prepotenza e la forza del governo richiedono la costruzione di una risposta unitaria: non è il momento di andare alla lotta in ordine sparso e secondo logiche minoritarie, perché poi si tratta di riuscire a essere in grado di portare a casa il risultato. Stiamo parlando del primo sciopero generale unitario della scuola da molti anni, neppure ai tempi della Moratti lo abbiamo fatto. Ovvimente richiede un po' di pazienza e mediazione in più, ma ne vale la pena.

La mediazione con Cisl e Uil su cosa verte?

Sostanzialmente siamo già d'accordo, l'attacco alla scuola è così vasto e colpisce interessi così variegati da creare le condizione per una protesta ampia e condivisa.

E allora perché questo ritardo?

Intanto siamo già protagonisti di tantissime proteste a livello locale, mentre costruiamo lo sciopero generale, non stiamo affatto con le mani in mano. E non solo nella scuola, ma anche nelle università e nella ricerca. Oggi per esempio c'è una manifestazione dei ricercatori a Roma che parte dal Miur. C'è l'esigenza di tenere conto dei sindacati di base che hanno già indetto il loro sciopero generale per il 17 ottobre e di rispettare i tempi delle procedure per lo sciopero che però, ripeto, sono già state avviate non solo da noi, ma anche da Cisl Uil e Snals.

Non siamo fuori tempo massimo?

Assolutamente no, certo ora si discute del maestro unico e dell'abolizione del tempo pieno che a fine ottobre sarà una realtà, ma i tagli di 130 mila posti si giocano nei prossimi tre anni e questa è solo la prima mossa della Gelmini verso la completa decostruzione dell'istruzione pubblica. Sarà una lotta lunga e per vincerla c'è bisogno di un fronte ampio e unitario. Tanto più che questo governo dimostra di avere in odio qualsiasi dialogo con sindacati, opposizione e movimenti di base; inoltre dimostra un forte autoritarismo e anche un allarmante disprezzo per il parlamento, visto che impone la fiducia.

Cosa c'è in gioco?

Questa riforma risponde solo a una logica economicista. Si tratta solo di tagliare fondi e posti di lavoro. Non c'è altra base ideologica o intento riformatore, ma solo un attacco frontale alla scuola pubblica nel suo complesso che ci riporta indietro nel tempo e che verrà pagato dai meno abbienti. Stanno ricreando una scuola di classe che solo i ricchi potranno permettersi. Questo in un paese come l'Italia che spende per l'istruzione meno della media degli altri paesi europei e che offre una scuola di qualità bassa, come dimostra l'ultimo rapporto Ocse. Bisogna assolutamente fermare questa ondata distruttiva. Tutte le componenti della scuola - genitori, docenti e studenti - sono già in agitazione in tutte le scuole e la Cgil è al loro fianco e anima le lotte locali. Per noi lo sciopero generale e la manifestazione nazionale saranno il momento di raccordo finale di queste iniziative. Il governo di fronte al malcontento pone la fiducia e scappa. Anche per questo non mi piace il clima che si sta creando, in alcuni casi persino intimidatorio, al posto di ascoltare le ragioni del mondo della scuola, si cerca solo di impedire la protesta. Bisogna riaprire la discussione anche tra le forze politiche su tutto il mondo della scuola, non solo per impedire questa controriforma ma per combattere questo governo proponendo politiche alternative.

Perché non lo ha fatto Fioroni? Non ci sarebbe spazio per i provvedimenti della Gelmini se il governo Prodi avesse abrogato la riforma Moratti.

E' vero, si pagano anche gli errori fatti da Fioroni ma certo per quanto se ne possa parlare male non c'è confronto, qui si sta tentando di minare seriamente il diritto all'istruzione pubblica. Noi siamo convinti che nella scuola molte cose vadano cambiate, non siamo certo conservatori, ma si deve cambiare per andare avanti, non per tornare agli anni cinquanta

«BIDELLI ALLA RAMAZZA»
Con il suo solito tocco raffinato, il ministro Roberto Calderoli ha attaccato i collaboratori scolastici: «Ai miei tempi i bidelli pulivano la scuola senza offendersi. Si può ricollocare alla ramazza il personale in eccesso». «FACCIO SOLO MANUTENZIONE»
La ministra dell'Istruzione Mariastella Gelmini ieri è tornata a difendere la sua riforma, attaccata su più fronti: «Più che una riforma, la mia credo sia una manutenzione della scuola: rimette al centro la sfida educativa
in collaborazione stretta con la famiglia».

Torna in cima
avatar
Marilena
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 166
Località : Roma
Ordine scuola : Secondaria II grado
Contributo al forum : 3394
Data d'iscrizione : 03.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da Marilena il Gio Ott 09, 2008 8:34 pm

Naturalmente questo era ieri
avatar
Marilena
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 166
Località : Roma
Ordine scuola : Secondaria II grado
Contributo al forum : 3394
Data d'iscrizione : 03.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da manuel il Gio Ott 09, 2008 10:47 pm

Marilena ha scritto:Io entrambi non posso proprio, però al momento, sono più orientata verso quello del 30 perchè un conto è un ipotetico flop dei COBAS, un conto quello di CGIL CISL UIL GILDA ecc. Non me ne vogliano i COBAS ma la risonanza mediatica di un insuccesso di CGIL CISL UIL sarebbe troppo grave e di facile strumentalizzazione da parte del governo. Inutile dire che un sogno sarebbe che entrambi i cortei portassero in piazza milioni di persone.
Ho letto su un altro post che il CIP aderisce a quello del 17, è ufficiale anche dopo la comunicazione di quello unitario del 30?

io li faccio tutti: non capisco perchè fate di queste differenze: quando poi la cgil ha aspettato colpevolmente tanto tempo per farlo assieme ai suoi colleghi... dovremmo farli tutti e non scegliere un interlocutore firivlegiato

da noi a venezia la cgil er uno sciopero regionale non la smuoviamo e sai cosa ci dicono" "e se facciamo flop?"

vecchia storia questa del flop: fai flop se la tv non ti vede fai fare flop agli altri se fai in modo che la tv non li veda o se li screditi come hanno fato qui a mestre i cgil con i cobas

in realtà i comitati di base si sono presi in tempo per fare lo sciopero

perchè la cgil ha aspettato tanto? non è perchè aspettava cisl e uil tanto è vero che l'ultima spinta verso lo scioper la ha data bonanni! ricordi cosa ha detto giorni fa? che nadava nche da solo senza la cgil...

quindi laragione è che i confederali stanno inseguendo il nostro movimento, i comitati di base e chiunque si sia mosso prima di loro con sacrosante ragioni e onestamente in tempo

6milioni di precari sono più degli iscritti della cgil...
scustae se sono i precari pochi come precari di tutte le categorie...

dovremmo come precari della scuola: muoverci come un movimento che sia compatto autosindacale, per così dire, e fare in modo che tutti gli altri vengano da noi a trattare
se nnon riusciamo a fare così siamo merce di scambio per partiti e sindacati: stare attenti...
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4999
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

è risaputo che dei precari non glie ne è mai fregato

Messaggio Da manuel il Gio Ott 09, 2008 10:49 pm

Dario ha scritto:Aderire ad uno sciopero o all'altro rispecchia in pieno il dualismo Cobas (pochi ma "buoni") - altri sindacati (tanti ma sempre pronti al compromesso).

Dovendo scegliere, sicuramente farei quello del 17: è vero che uniti si vince, ma già me li vedo CGIL-CISL-UIL cantare vittoria il giorno dopo per aver abolito il grembiulino ed il 5 in condotta barattandoli con i tagli. Del resto è risaputo che dei precari non glie ne è mai fregato un fico secco, altrimenti non saremmo a questo punto.

hai proprio ragione!
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4999
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da manuel il Gio Ott 09, 2008 10:53 pm

Dario ha scritto:Aderire ad uno sciopero o all'altro rispecchia in pieno il dualismo Cobas (pochi ma "buoni") - altri sindacati (tanti ma sempre pronti al compromesso).

Dovendo scegliere, sicuramente farei quello del 17: è vero che uniti si vince, ma già me li vedo CGIL-CISL-UIL cantare vittoria il giorno dopo per aver abolito il grembiulino ed il 5 in condotta barattandoli con i tagli. Del resto è risaputo che dei precari non glie ne è mai fregato un fico secco, altrimenti non saremmo a questo punto.

è proprio di quest pericolo che dobbiamo guardarci! dobbiamo stare attenti che i confederali non parlino per noi se un giorno la protesta monterà e saranno loro a portare la parola alla mediazione! ricordatevi di alitalia! hanno calato le braghe o no? è vero che i precari sono sempre stati merce di scambio per partiti e sindacati: teseere e problemi da risolvere per noi "parlo io per te ti rappresento io": a me la cgil è tanto che non mi rappresenta e due anni fa quando fioroni ha edciso i 47mila tagli al precariato della scuola se ne sono fottuti: ricordate? colpevoli comela destra dello sfascio ella scuola... allora dobbiamo essere talmente forti al punto di poterli cosrtingere a d ammettere che senza di noi sono di meno...
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4999
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da francescaP il Ven Ott 10, 2008 12:19 am

Concordo pienamente con l'analisi di manuel e farò lo sciopero del 17.
non capisco Gialov quando dice che lui farà quello dei "sindacati uniti"?
I cobas-cub-sdl cosa pensa che siano? Dilettanti allo sbaraglio? o galline in fuga?
Comunque io andrò anche alla manifestazione del 30. (ho il giorno libero..altrimenti avrei fatto anche quello!)
Credo che sia di vitale importanza aderire a TUTTO. Senza innescare inutili dubbi.-
Oggi mi sono fatta 2 assemblee, tra cui quella dei genitori e insegnanti della scuola dei miei figli. Quello che sta emergendo ovunque è il bisogno di unirsi.
I tempi non sono ancora maturi. Qui a Roma stiamo lavorando ancora molto sulla sensibilizzazione. Ed è giusto che in questa fase le organizzazioni portino avanti le loro differenti piattaforme.
Penso però che il passo successivo, se ci sono i numeri ,c'è pressione dalla base e ci si accorda tutti intorno ad alcuni punti fondamentali, dovrebbe essere una mega manifestazione unitaria per salvara TuTTO: la scuola, le università, gli enti di ricerca...la cultura, la visione di una società democratica, laica e pluralista LIBERA insomma. In cui il LAVORO ed i DIRITTI siano al 1° posto
Questo dovrebbe essere l'obiettivo che noi tutti ci dovremmo stampare nel cervello.
Questo è un paese che sta tornando indietro di decenni...a velocità supersonica.
Quindi ribadisco TUTTI ovunque. In modo formale o informale non ha importanza.
Ma rispetto chi, per ragioni economiche è costretto a scegliere .
Visto che ci siamo vi ricordo la manifestazione dell'11 e l'assemblea nazionale del 18 a Roma?

Ps. Scusate ma la storia del flop del 17 da dove salta fuori? Il film che sto vedendo io è ben diverso. In tutte le mobilitazioni e assemblee la data del 17 viene sempre citata e si invita a partecipare. Anche in ambienti non vicini ai cobas.
Ciao a tutti
fra
Non era così fino a qualche settimana fa. Mi sembra una bella richiesta di UNITA'.
avatar
francescaP
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 573
Località : Roma
Ordine scuola : secondaria ii grado
Organizzazione : Cobas
Contributo al forum : 3963
Data d'iscrizione : 21.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da Ospite il Ven Ott 10, 2008 6:31 pm

francescaP ha scritto:non capisco Gialov quando dice che lui farà quello dei "sindacati uniti"?
I cobas-cub-sdl cosa pensa che siano? Dilettanti allo sbaraglio? o galline in fuga?

I cobas-cub-sdl sono solo... pochi. Tutto qui. Detto con il massimo rispetto possibile!

francescaP ha scritto:Comunque io andrò anche alla manifestazione del 30. (ho il giorno libero..altrimenti avrei fatto anche quello!)

Quindi ribadisco TUTTI ovunque. In modo formale o informale non ha importanza.
Ma rispetto chi, per ragioni economiche è costretto a scegliere .
Visto che ci siamo vi ricordo la manifestazione dell'11 e l'assemblea nazionale del 18 a Roma?

Ottimo. Questo è lo spirito!

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da Marilena il Ven Ott 10, 2008 7:13 pm

Francesca e Manuel il dubbio l'ho sollevato solo io. L'ho sollevato perchè non mi posso permettere 3 giorni di sciopero tutti in un mese e devo scegliere fra il 17 e il 30.
Ho già fatto quello del 3 (unicobas) e non c'è stata una grande adesione, anzi.... se non ci fossero stati gli studenti a sostenere la questione il numero dei docenti faceva ridere. Eppure sono stati i primi ad organizzare uno sciopero e una manifefstazione, mi aspettavo pertanto una partecipazione massiccia .
Non era mia intenzione sollevare polemiche o generare dubbi. Il dubbio è solo mio.
avatar
Marilena
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 166
Località : Roma
Ordine scuola : Secondaria II grado
Contributo al forum : 3394
Data d'iscrizione : 03.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Per cosa si sciopera il 30 ottobre? - un'analisi che sostanzialmente condivido

Messaggio Da monia il Dom Ott 12, 2008 10:16 pm

premesso che anch'io aderirò sia allo sciopero del 17 che a quello del 30 (se ci sarà) e che ho già fatto quello del 3, riporto un'analisi sullo sciopero del 30 che nella sostanza condivido:

da
http://www.retescuole.net/contenuto?id=20081012203415

Milano , 12/10/2008

Per cosa si sciopera il 30 ottobre?


di Michele Corsi


Il 30 ottobre Cgil, Cisl, Uil, Snals e Gilda hanno finalmente proclamato lo sciopero della scuola. L’averlo previsto per una data diversa dal 17, quando sciopereranno i sindacati di base e dopo che, soprattutto, molte scuole vi hanno aderito indipendentemente dall’appartenenza sindacale, non è stata una bella cosa, ma certo sarebbe stato peggio se non avessero fatto nulla. “Peggio” perché il segnale dato alla controparte sarebbe stato di completo via libera. Però.

Sono andato a leggermi la piattaforma unitaria con cui è stato convocato lo sciopero del 30 e … non potevo crederci. Vi si chiede la “revisione del decreto legge 137/2008 con l’abrogazione dell’art.4” quello del maestro unico, e dunque si tralasciano gli articoli sulla “valutazione” in merito alla quale gli studenti stanno scendendo in piazza. Ma questo è nulla, diciamo così.

Come tutti ormai sappiamo il decreto 137 è “figlio” dell’art. 64 della legge 6 agosto 2008 n.133, quello che dispone i 133.000 tagli al personale della scuola. Il decreto 137 si occupa solo di un pezzo di quel disegno, il maestro unico, tema fondamentale, ma i tagli alle elementari e l’eliminazione del tempo pieno possono essere attuati anche senza quella misura, basta portare tutto a 30 ore, ad esempio. Chiunque si muova contro i tagli deve rendersi conto che l’obiettivo del movimento non può che essere uno: l’abrogazione di quell’art.64 dal quale è derivato il piano programmatico e deriveranno tutti i decreti e i regolamenti che disciplineranno i tagli nei vari ordini di scuola, infanzia, medie e superiori comprese.

Bene, che dice al riguardo la piattaforma sindacale unitaria? Auspica “l’apertura di un tavolo negoziale con il governo in merito al piano programmatico e ai regolamenti attuativi di cui all’art.64 per un reale confronto finalizzato ad una vera riqualificazione della spesa, in grado di coniugare la lotta agli sprechi e alle diseconomie con la garanzia del ‘giusto’ tempo scuola per tutti gli ordini e gradi”. Quindi non solo la piattaforma non chiede l’abrogazione secca dell’art.64, ma a partire da quei tagli chiede in pratica di discuterne la distribuzione nei vari ordini di scuola. Non vi è nemmeno una riga che dica nero su bianco che i tagli non ci devono essere, ma, a ben guardare, non vi è nemmeno menzione della richiesta di diminuirli. Non si dice che il tempo scuola “giusto” è quello che già c’è, dato che dirlo significherebbe che di tagli non ve ce ne dovrebbe essere nemmeno uno, e in compenso l’unica cosa scritta in maniera secca e diretta è che tutti questi sindacati sarebbero d’accordo sul fatto che nella scuola ci sono tali sprechi e diseconomie da richiedere una… “lotta”!

Alla luce di questa gloriosa piattaforma si capiscono bene le dichiarazioni del ministro ombra dell’istruzione del centrosinistra, Mariapia Garavaglia che ha affermato che l’opposizione invece di 8 miliardi di euro di tagli alla scuola ne avrebbe volentieri sostenuti…6! Berlusconi però, si lamenta la ministra virtuale, non ha voluto… E nel caso avesse voluto cosa avrebbe tagliato la nostra furba opposizione di concerto col governo? Forse avrebbe usato il gioco della torre: buttiamo giù il tempo pieno o la scuola d’infanzia? Le superiori o le medie? Ma finché si tratta di partiti che da sempre ci spiegano come si fa a vincere e che è da 15 anni che perdono, pazienza. Coi sindacati il discorso si fa serio. Nel corso degli ultimi due governi Berlusconi abbiamo salvato la pellaccia perché a forza di spinte i lavoratori sono riusciti a smuovere la Cgil che, facendo leva prima sulle pensioni poi sull’art.18, ha costituito un argine al potere delle destre. Ora però l’impressione che si ha è che anche da quelle parti regni grande la confusione. Di solito quando si formula una piattaforma sindacale si esprimono le proprie richieste per intero, anche sapendo che alla fine forse non si riuscirà ad ottenere tutto. Ma i nostri sindacati sin dalla piattaforma non chiedono quasi nulla!

E’ vero che le piattaforme sindacali tra i lavoratori non le leggono in molti ma la controparte, però, sì. Il messaggio che riceve la Gelmini è di una grande - diciamo così - “duttilità” sindacale. Fossi al posto suo penserei: bah, un gran pericolo da lì non mi viene, tiro dritto.

Per noi popolo della scuola la situazione si fa complessa. C’è lo sciopero del 17. La partecipazione a questa giornata non può prestarsi ad alcun equivoco: i sindacati che l’hanno indetta hanno nella scuola un’influenza ridotta e declinante, e dunque se avrà successo sarà evidente alla controparte che ciò lo si dovrà esclusivamente al fatto che i lavoratori della scuola sono talmente arrabbiati che hanno deciso di far da soli senza le proprie sigle di appartenenza. In particolare a Milano il corteo che partirà da Piazza Missori per raggiungere ed assediare l’Ufficio Regionale per l’Istruzione in via Ripamonti è stato autorganizzato dalle scuole, senza sigle sindacali. Lo sciopero del 30 (se si farà, perché dopo lo sciopero del 17 c’è anche la possibilità che venga revocato, vedi le dichiarazioni di Bonanni) verrà utilizzato da una gran massa di lavoratori indipendentemente dalla piattaforma sindacale, come ulteriore possibilità di espressione del dissenso. Per questo è importante stare in mezzo anche a questa scadenza. Ma sarà fondamentale utilizzarla per spostare le posizioni sindacali, altrimenti rischia di diventare uno sfogatoio equivoco, costruito solo per depotenziare il 17.

Nessuna piattaforma è accettabile se non parte dalla richiesta senza se e senza ma dell'abrogazione dell’articolo 64, l’articolo dei tagli, l'articolo che affossa la scuola pubblica.
avatar
monia
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 274
Località : roma
Ordine scuola : secondaria II grado - storia e filosofia
Organizzazione : rete nazionale precari della scuola
Contributo al forum : 3501
Data d'iscrizione : 12.07.08

http://docentiprecari.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

dobbiamo essere lungimiranti!

Messaggio Da manuel il Lun Ott 13, 2008 2:41 pm

monia ha scritto:premesso che anch'io aderirò sia allo sciopero del 17 che a quello del 30 (se ci sarà) e che ho già fatto quello del 3, riporto un'analisi sullo sciopero del 30 che nella sostanza condivido:

da
http://www.retescuole.net/contenuto?id=20081012203415

Milano , 12/10/2008

Per cosa si sciopera il 30 ottobre?


di Michele Corsi


ho letto il testo di corsi
non riporto puntualmente i punti (scusate il gioco di parole) da evidenziare

dico solo che dobbiamo prepararci alla solenna fregatura che i confederali ci possono tirare! dobbiamo svegliarci e dargli il fiato sul collo con questo tipo di comunicati

non mi fido di loro
se lo sciopero del 30 ha queste premesse, cosa che io già sapevo, io non lo faccio
cordialmente

la riunione del 18 a roma, dove io forse sarò, dovrebbe discutere di questo
manuel
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4999
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da manuel il Lun Ott 13, 2008 2:48 pm

[quote="gialov"]
francescaP ha scritto:non capisco Gialov quando dice che lui farà quello dei "sindacati uniti"?
I cobas-cub-sdl cosa pensa che siano? Dilettanti allo sbaraglio? o galline in fuga?

I cobas-cub-sdl sono solo... pochi. Tutto qui. Detto con il massimo rispetto possibile!

francescaP ha scritto:Comunque io andrò anche alla manifestazione del 30. (ho il giorno libero..altrimenti avrei fatto anche quello!)
ma noi siamo tanti già!
e sarebbe ora che ci svegliassimo! invece di farci fregare dai confederali
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4999
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da francescaP il Lun Ott 13, 2008 4:10 pm

Fra noi ce lo possiamo dire. Che senso ha lo sciopero del 30 a questo punto. COn la cisl e la uil che ancora sperano di essere consultati dai padroni......mi viene da ridere.
Visto che alcuni di voi ancora esprimono perplessità sul 17. che credo sia l'unica mobilitazione seria e coerente e veramente portavoce di una istanza unitaria...del sindacalismo di base....e visto come si stanno muovendo i confederali, credo proprio di essermi stufata di spalmare così le mie energie preziose (tengo famiglia)
Forse è il caso di cominciare a parlare di contenuti,
Il 30 visto che è il mio giorno libero me ne andrò al mare dato che a roma fa ancora un caldo boia.....invece di andare a far numero in una mobilitazione che francamente già aveva poco senso farla così tardi. Ora, dopo le dichiarazioni di cisl e uil non vorrei trovarm i in piazza con snals e gilda da
soli.....e senza una piattaforma condivisa sulla scuola.
Quando è troppo è troppo.
Fra
avatar
francescaP
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 573
Località : Roma
Ordine scuola : secondaria ii grado
Organizzazione : Cobas
Contributo al forum : 3963
Data d'iscrizione : 21.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Bonanni e Angeletti sono pronti a ririrare lo sciopero. Il solo e vero sciopero è quello del 17

Messaggio Da Stefano Micheletti il Lun Ott 13, 2008 6:19 pm

Comunicato-stampa


Bonanni: "La Cisl revocherebbe volentieri lo sciopero del 30 ottobre, così potrebbe spendere le energie per cose più importanti"; Angeletti: "Se il governo ci convoca, possiamo revocare gli scioperi della scuola e del PI".

Il vero sciopero della scuola è quello del 17 ottobre


Se qualcuno/a avesse ancora dei dubbi sul fatto che l'unico sciopero utile per cercare di fermare Tremonti-Gelmini nella loro opera di distruzione della scuola è quello del 17 ottobre, le dichiarazioni di ieri di Bonanni e quelle di Angeletti di stamattina dovrebbero farglieli passare del tutto. In perfetto stile-Berlusconi, il segretario generale della Cisl ha ieri "esternato" a Domenica In - uno di quei contenitori di presunto spettacolo che incantano, non si sa perchè, milioni di italiani/e - che rinuncerebbe volentieri allo sciopero della scuola del 30 ottobre "a condizione che il governo ci convochi per discutere come si riorganizza la scuola". Bonanni si è dichiarato assai fiducioso di ottenere da Sua Maestà Silvio il sospirato incontro: "Se Berlusconi vuole riappacificarsi deve convocare una riunione e so che tutto spinge in questa direzione". Così, ha concluso Bonanni, "le energie potremo spenderle per cose più importanti". Oggi Angeletti ha rincarato la dose, affermando, sempre in TV: "Non ci divertiamo a scioperare, se il governo ci convocasse potremmo revocare gli scioperi della scuola e del Pubblico Impiego". Che la convocazione dello sciopero del 30, del tutto fuori tempo massimo, fosse strumentale, finalizzata solo a disturbare il vero sciopero utile, quello del 17, era per noi chiaro. D'altra parte Gelmini ha sottolineato che lei prosegue la linea imposta dalle Finanziarie del governo Prodi e dal Libro bianco di Fioroni, che ebbero il pieno avallo della Cisl, della Cgil e della Uil, nonchè di quel Partito Democratico che con la sua ministra-ombra (in senso letterale) Garavaglia ha ieri ricordato che era d'accordo sui tagli nella scuola (la "razionalizzazione della spesa", li ha chiamati) ma fino a 6 miliardi e non a 8 e che la rottura è avvenuta perchè Gelmini si è rifiutata di concordarli insieme. E' esattamente la piattaforma dello sciopero del 30, che non chiede l'abrogazione dell'art.64 della legge 133 (quello degli odiosi tagli) ma "l'apertura di un tavolo negoziale con il governo per una vera riqualificazione della spesa nella scuola, in grado di coniugare la lotta agli sprechi e alle diseconomie con la garanzia del giusto tempo scuola". Non si chiede la cancellazione e neanche la riduzione dei tagli e nemmeno si dice che quello attuale è il "giusto" tempo scuola: si vogliono solo concertare insieme i "giusti tagli" contro gli "sprechi". Non ci sorprende dunque che Bonanni ritenga del tutto secondario "sprecare energie" per difendere la scuola pubblica e che vorrebbe dedicarsi a non meglio precisate "cose più importanti": opinione non condivisa però dalla marea di lavoratori/trici che si apprestano a raggiungere Roma, con centinaia di bus, treni e mezzi privati, il 17 ottobre, per fermare l'opera demolitrice della "strana coppia" Tremonti-Gelmini, per dire no ai terrificanti tagli, per rifiutare la riesumazione della "maestra unica" novecentesca e l'espulsione in massa dei precari; e nemmeno dai lavoratori/trici e cittadini che si riuniranno oggi a Roma davanti al Senato (ore 17), dove inizia la discussione del decreto Gelmini, per gli stessi obiettivi


COBAS – COMITATI DI BASE DELLA SCUOLA
avatar
Stefano Micheletti
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 225
Località : Venezia
Ordine scuola : Secondaria II gr. (Liceo Artistico)
Organizzazione : Rete Organizzata Docenti e Ata precari del Veneto
Contributo al forum : 3630
Data d'iscrizione : 16.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da Ospite il Lun Ott 13, 2008 6:25 pm

no, francesca, non condivido la tua "andata al mare".

Parliamoci chiaro. Possiamo non essere contenti, e questa verità potrebbe non piacerci, ma la verità è che dello sciopero dei Cobas, a prescindere dal numero, sui media ne parleranno poco e male. Basti pensare a quello che i giornalisti hanno scritto e detto per quell'episodio del grembiulino bruciato...
La stessa cosa accadrà il 17. Prenderanno un episodio e la notizia diventerà quella, non quanti docenti erano in piazza e perchè. Dobbiamo ancora spiegarci come funzionano le tv e i giornali in Italia?

Se lo sciopero dei confederali (o anche solo di Cgil-Snals-Gilda) non dovesse riuscire, al contrario, ci sarebbe una ENORME ricaduta in termini negativi su tutta la categoria. I dati parlano chiaro. Cgil e Snals raccolgono oltre il 60% della categoria. Far fallire lo sciopero unitario significa mettere una pietra tombale al nostro futuro.

Ci piacciano o non ci piacciano le piattaforme dei confederali, è un fatto e risponde a verità la circostanza che sono le uniche organizzazioni ammesse al negoziato, qualora esso ci sia.

Come abbiamo detto tante volte, nelle nostre riunioni e nei nostri proclami su internet, noi come precari non ci sentiamo rappresentati appieno da NESSUN sindacato, tuttavia dobbiamo SFRUTTARE l'azione dei sindacati maggiori perchè solo loro possono aiutarci, volendo, ad attuare le nostre richieste.

Cosa credi? Anche a me piacerebbe fare il duro e puro oppositore, quello che non si confonde con la mischia, quello che non scende a compromessi, quello che... tutto e subito!

Ma il dovere di un sindacato non è quello di fare politica, è quello di trattare!

I Cobas non possono farlo, i confederali (purtroppo? Adesso non mi interessa) invece sì.

Le piattaforme unitarie da sempre, dal dopoguerra, sono sempre generiche. Quello che conta è il gesto: uno sciopero unitario della scuola non lo si vede da un decennio!!!

E stai tranquilla che in sede di contrattazione non si discute solo della piattaforma comune, ma ogni sindacato porta le proprie richieste, e chi ha più tela, tesse.

Il 30 non andare al mare. Vai a "fare numero", perchè fare numero non è una vergogna, ma la democrazia. In democrazia contano solo i numeri.

Comportiamoci coerentemente a quello che pensiamo e che scriviamo sui forum, e scendiamo in piazza, facciamo numero. E' troppo comodo, poi, dal mare o dalla poltrona, scrivere che viviamo in un regime. Fino a quando non ce lo impediscono, manifestiamo, creiamo MAGGIORANZA!

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da Marilena il Lun Ott 13, 2008 8:33 pm

La questione è troppo spinosa, è dilaniante.
Da giorni e giorni penso a quello che è giusto fare, la delusione è profonda su tutti i fronti, mai mi sarei aspettata tale dichiarazione anche dalla Garavaglia. E' evidente un'accettazione rassegnata della questione da parte loro e mi sembra quasi da parte di tutti. Questo mi porterebbe a non partecipare allo sciopero del 30, ma c'è la questione della strumentalizzazione che pure mi frena.
Mi ritrovo così davanti allo stesso dilemma di quando sono nel seggio elettorale per esprimere il mio voto. La stessa dolorosissima questione.
Conclusioni dopo tanto ragionare: credo sia (parlo soprattutto di me) giusto fare uno sforzo e partecipare ad entrambi, al primo convinta, al secondo in modo formale anche se è cosa triste. Come ho già scritto questo mese sarà il terzo sciopero che andrà a gravare sullo stesso stipendio, ma il rischio di perdere tutto è troppo elevato. Io sono profondamente convinta che con sindacati confederali o no la nostra lotta non si fermerà. Chi si rassegnerà a perdere il lavoro? NESSUNO MAI, ne sono convinta.
avatar
Marilena
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 166
Località : Roma
Ordine scuola : Secondaria II grado
Contributo al forum : 3394
Data d'iscrizione : 03.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da manuel il Lun Ott 13, 2008 9:18 pm

gialov ha scritto:no, francesca, non condivido la tua "andata al mare".

condivido: PIUTTOSTO UNIAMOCI E FACCIAMO UNA MANIFESTAZIONE NELLA MANIFESTAZIONE: DISTURBIAMOLI! CREIAMO DELLE NOSTRE BANDIERE! UNA NOSTRA SIGLA TIPO M.P.I MOVIMENTO PRECARI ITALIANI O M.P.S. movimeto precari scuola!

diamoci un colore una bandiera e loro staranno a guardare che una sorta di VIRUS quello dei precari li sta contaminando!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

gialov ha scritto:
Parliamoci chiaro. Possiamo non essere contenti, e questa verità potrebbe non piacerci, ma la verità è che dello sciopero dei Cobas, a prescindere dal numero, sui media ne parleranno poco e male. Basti pensare a quello che i giornalisti hanno scritto e detto per quell'episodio del grembiulino bruciato...
La stessa cosa accadrà il 17. Prenderanno un episodio e la notizia diventerà quella, non quanti docenti erano in piazza e perchè. Dobbiamo ancora spiegarci come funzionano le tv e i giornali in Italia?

ma perchè non proviamo a sostenere il loro sciopero? sarebbe anche una sveglia per gli altri no?
io sono stufo di apoggiare ogni volta gli stessi e questi stessi mi fregano la vita ogni volta con contrattazioni fasulle
scusa già ma hai capito bene anche tu chi sono questi!
IO SONO STUFO DI QUESTA GENTE CHEDA ANNI MI FREGA IL LAVORO E IO STO A GUARDARE E OGNI VOLTA MI CHIEDONO LA MIA PRESENZA PER FARSI FORTTI DI UNA FORZA CHE NON VOGLIONO! PERCHE' SE LA VOLESSERO AGIREBBERO ALTRIMENTI!
PER CUI L'UNICA COSA CHE VOGLIONO E' SOPRAVVIVERE REGALANDO CONSENSO AI GOVERNI DI VOLTA IN VOLTA! E' FOLLE MA E' COSI' NON LO CAPITE?

gialov ha scritto:Se lo sciopero dei confederali (o anche solo di Cgil-Snals-Gilda) non dovesse riuscire, al contrario, ci sarebbe una ENORME ricaduta in termini negativi su tutta la categoria. I dati parlano chiaro. Cgil e Snals raccolgono oltre il 60% della categoria. Far fallire lo sciopero unitario significa mettere una pietra tombale al nostro futuro.

NO1 LA PIETRA TOMBALE VA SUL LORO FUTURO E NEL MOMENTO QUESTO ACCADE ALLORA CAPIREMO TUTTI CHE LA PIETRA TOMBALE SE LA SONO COSTRUITA LORO! IO NON VOGLIO FARMI RINCHIUDERE VIVO NELLA LORO CRIPTA CONTRATTUALE! E VOI?
SI CREEREBBE UN MOMENTO DI STALLO CHELI FAREBBE RIFLETTERE, ALMENO LA PARTE SINISTROIDE DELLA CGIL E SI RIDISCUTEREBBE TUTTO: SOLO PERO' SE NOI SAPPIAMO RICATTARLI!!!!!!!!!!!!!!! SE NON NE SIAMO CAPACI ALLORA ANDIAMO A TRAINO LORO VERSO LA NOSTRA FINE!!
IO PERO NON CI VENGO!!!!!!!

gialov ha scritto:Ci piacciano o non ci piacciano le piattaforme dei confederali, è un fatto e risponde a verità la circostanza che sono le uniche organizzazioni ammesse al negoziato, qualora esso ci sia.

E NEGOZIARE CON NOI?????

[quote="gialov"]Cosa credi? Anche a me piacerebbe fare il duro e puro oppositore, quello che non si confonde con la mischia, quello che non scende a compromessi, quello che... tutto e subito![quote="gialov"]

NON SI TRATTA DI AVERE TUTTO E SUBITO MA DI CONTRATTARE RICATTARE QUALCOSA CHE LORO VOGLIONO: IL CONSENSO: LO AVRANNO SOLO A CERTE CONDIZIONI!!!!!!!!!!!!!!

Ma il dovere di un sindacato non è quello di fare politica, è quello di trattare!

SONO ANNI CHE TRATTANO E OTTENGONO SOLO QUELLO CHE INTERESSA A LORO O A CONFINDUSTRIA! MA COSA DICI GIA'

gialov ha scritto:I Cobas non possono farlo, i confederali (purtroppo? Adesso non mi interessa

INVECE A ME INTERESSA PERCHE' QUELLO CHE DICONO E' MEGLIO DELLA CGIL E LA CGIL SONO ANNI CHE NOPN VUOLE NE' LOR NE' NOI DENTRO LE RSU NE' PER LE ELEZIONI DI OGNI SCUOLA! CI VOGLIONO SOLO QUANDO CI SONO I TESSERAMENTI E GLI SCIOPERI!!!!

gialov ha scritto:Le piattaforme unitarie da sempre, dal dopoguerra, sono sempre generiche. Quello che conta è il gesto: uno sciopero unitario della scuola non lo si vede da un decennio!!!

LA PIATTAFROMA VA PORTATA SUL PIATTO DEL RICATTO PRESSO DI LORO PRIMA: SE CI VOLETE IL 30 MODIFICATELA! SE LO FANNO ALLORA CI SIAMO SE NO NOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!

gialov ha scritto:Il 30 non andare al mare. Vai a "fare numero", perchè fare numero non è una vergogna, ma la democrazia. In democrazia contano solo i numeri.

ANCHE QUANDO SI CONTANO LE GREGGI CIO' CHE CONTA SONO I NUMERI MI SPIACE DIRLO COSI' MA FACCIAMOCENE UNA RAGIONE E UNA DOMANDA: SAREMO IL LORO GREGGE O LA NOSTRA FORZA RIFLESSA NEI LORO MOVIMENTI?

PIUTTOSTO MUOVERE IL NOSTRO MOVIMENTO COME DISSENZIENTI!!!!!!

NON ABBIAMO SCELTA!

gialov ha scritto:Comportiamoci coerentemente a quello che pensiamo e che scriviamo sui forum, e scendiamo in piazza, facciamo numero. E' troppo comodo, poi, dal mare o dalla poltrona, scrivere che viviamo in un regime. Fino a quando non ce lo impediscono, manifestiamo, creiamo MAGGIORANZA!

creiamo maggioranza per noi!
non critico quel che dici fino in fondo già! ma pesno noi si debba ripensare quello che che è lo scontro con le destre senza farci cannibalizzare dai sindacati come può accadere!
ciao

il 18 discutere di questo
una bandiera averne tante! un loro! una sigla! ci sto lavorano assieme a Delia Garofano!
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4999
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da DeboraMiano il Lun Ott 13, 2008 9:33 pm

Francesca, TU ci devi essere. Sai come la penso, sai che mi sento mortificata dall'ignoranza e dal qualunquismo che gravita attorno al mondo della scuola e soprattutto dei precari (oggi su 12 candidati a una supplenza, 10 non sapevano cosa fosse il decreto 137)...ma ci sono occasioni in cui anche il compromesso è un dovere. Io ti aspetto.
Debora
avatar
DeboraMiano
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 248
Età : 49
Località : Roma
Ordine scuola : scuola secondaria di primo grado
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 3527
Data d'iscrizione : 31.08.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da francescaP il Lun Ott 13, 2008 10:17 pm

Anche dei partigiani parlavano poco e male....anzi li uccidevano appena potevano eppure...
Anche gli zapatisti messicani sono pochi rispetto alla popolazione ....eppure la loro parola è così potente tanto da travalicare i confini nazionali......
Scusami sono un'inguaribile sognatrice. Non riesco, proprio non riesco a ragionare in termini di numeri. Voglio un mondo diverso per i miei figli e non importa quanto tempo ci vorrà.
Ti sbagli è proprio perchè non voglio tutto subito che seguo le mie idee. Hai ragio ne però su un fatto , mai mi confonderò nella mischia in cui tutti cercano di salire sul carro dei più forti.
Almeno fossero davvero forti?!
Guarda potevo avere dei dubbi fino a qualche anno fa ma, purtroppo ho una memoria di ferro.
Per quale motivo dovrei fidarmi? Se la responsabilità di questo sfacelo è anche loro.
Forse, la sinistra cgil ha ancora qualcosa da dire ....ai lavoratori e sulla piaga del precariato.
Gli altri del 3O , per quanto mi riguarda, non sono che l'espressione di interessi che non hanno nulla a che fare con me e con la mia condizione lavorativa
Forse dovremmo riparlare della legge 30. O del finanziamento statale alle private...
Baci
Fra
avatar
francescaP
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 573
Località : Roma
Ordine scuola : secondaria ii grado
Organizzazione : Cobas
Contributo al forum : 3963
Data d'iscrizione : 21.09.08

Tornare in alto Andare in basso

attenzione a corsi...

Messaggio Da manuel il Lun Ott 13, 2008 10:37 pm

[quote="monia"]premesso che anch'io aderirò sia allo sciopero del 17 che a quello del 30 (se ci sarà) e che ho già fatto quello del 3, riporto un'analisi sullo sciopero del 30 che nella sostanza condivido:

da
http://www.retescuole.net/contenuto?id=20081012203415

Milano , 12/10/2008

Per cosa si sciopera il 30 ottobre?

corsi mi dicono è uno della cgil
attenzione
ha ragione sì
per cui decidiamo cosa fare
ma com cgiellino fa il gioco delle parti...
stiamo attenti alla cgil

piuttosto USIAMO QUESTO TESTO PER PRENDERE COSCIENZA E DECIDERE COSA FARE IL 30, EVENTIUALMEMNTE, MA SOPRATTUTTO COME IMPORCI COME PERSONE DA ASCOLTARE PRIMA CHE ALTRI PRENDANO DECISIONI!!!!!!!!!

RIPETO: QUI RADIO LONDRA CRISTOFORO! SIAMO TANTI!!!!!!!!!!!!!! VARREMO PURE QUALCOSA O NO????????????????????????????????
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4999
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da Ospite il Lun Ott 13, 2008 10:49 pm

francesca, tu e manuel avete scritto tante cose belle, condivisibili, si parla di sogni, di futuro, di lotta.

Scusatemi, ma io in questo momento vorrei parlare di fatti. E' un fatto che l'informazione sullo sciopero dei cobas sarà manipolata. E' un fatto che oggettivamente i numeri sono dalla parte dei confederali. E' un fatto che i cobas, non avendo firmato il contratto, non fanno parte del tavolo contrattuale.

Io parlo di fatti. I sogni ce li ho anche io, e credetemi, non potete immaginare quanto siano uguali ai vostri, ma con i sogni non si vince una battaglia sindacale. E con i sogni non si sconfigge il governo.

Quindi bando alle ciance: nel mondo che sognamo i cobas hanno il 90% della rappresentanza sindacale e tre milioni di iscritti, e a Roma il 17 ne vanno due milioni. Nel mondo che sognamo Pantaleo, Bonanni e Angeletti vengono da noi a chiedere cosa ne pensiamo, e magari si iscrivono al nostro forum. Nel mondo che sognamo i numeri non contano, non esiste Emilio Fede, Gianni Riotta è un giornalista corretto, e Berlusconi canta ancora sulle navi da crociera.

Adesso SVEGLIATEVI. E lottate nel mondo reale. Grazie.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da manuel il Lun Ott 13, 2008 11:41 pm

gialov ha scritto:francesca, tu e manuel avete scritto tante cose belle, condivisibili, si parla di sogni, di futuro, di lotta.
Scusatemi, ma io in questo momento vorrei parlare di fatti. E' un fatto che l'informazione sullo sciopero dei cobas sarà manipolata. E' un fatto che oggettivamente i numeri sono dalla parte dei confederali. E' un fatto che i cobas, non avendo firmato il contratto, non fanno parte del tavolo contrattuale.
Io parlo di fatti. I sogni ce li ho anche io, e credetemi, non potete immaginare quanto siano uguali ai vostri, ma con i sogni non si vince una battaglia sindacale. E con i sogni non si sconfigge il governo.
Quindi bando alle ciance: nel mondo che sognamo i cobas hanno il 90% della rappresentanza sindacale e tre milioni di iscritti, e a Roma il 17 ne vanno due milioni. Nel mondo che sognamo Pantaleo, Bonanni e Angeletti vengono da noi a chiedere cosa ne pensiamo, e magari si iscrivono al nostro forum. Nel mondo che sognamo i numeri non contano, non esiste Emilio Fede, Gianni Riotta è un giornalista corretto, e Berlusconi canta ancora sulle navi da crociera.
Adesso SVEGLIATEVI. E lottate nel mondo reale. Grazie.

scusa già io sono già sveglio
quelli mi stanno ci stanno fregando
come fai a ricattarli in modo che la massa che li accende sia la massa che si può difendere da loro stessi? magari facendogli cambiare idea sulle future contrattazioni che non ci vedono protagonisti se non sull'articolo 4?

per i cobas io non sogno IO LOTTO perchè a loro venga riconosciuto il diritto ad essere presenti nelle RSU! è un segno di civiltà che i confederali li accettino: fino ad oggi non li hanno mai voluti per ovvi motivi di spartizione dipotere...

sono più sveglio di quel che credi: e sai perchè? perchè finalmente ho capito che l'abiezione più netta che provavo e provo per la destra fascista e razzista di berlusconi è quella che provo per l'ipocrisia dei confederali e del pd: ricordati di Weimar prima dell'avvento di Hitler cosa era e cosa erano i "moderati" che hanno spianato la strada al nazismo!

non sarà la stessa cosa ma ci siamo molto vicini

guarda che se le cose sono arrivate a questo punto la responsabilità è anche del pd e dei confederali: cosa proponi a cgil cisl e uil come precario? come li costringi a fare i tuoi interessi? solo sciopernao? no! lo sciopero non basta non credi? fino ad oggi sai dire solo che noi sogniamo ma tu che cosa proponi per obbligare loro a cagarci come si deve?
se me lo dici...

ciao
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4999
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da manuel il Lun Ott 13, 2008 11:47 pm

[quote="francescaP"]Anche dei partigiani parlavano poco e male....anzi li uccidevano appena potevano eppure...
Anche gli zapatisti messicani sono pochi rispetto alla popolazione ....eppure la loro parola è così potente tanto da travalicare i confini nazionali......
Scusami sono un'inguaribile sognatrice. Non riesco, proprio non riesco a ragionare in termini di numeri. Voglio un mondo diverso per i miei figli e non importa quanto tempo ci vorrà.
Ti sbagli è proprio perchè non voglio tutto subito che seguo le mie idee. Hai ragio ne però su un fatto , mai mi confonderò nella mischia in cui tutti cercano di salire sul carro dei più forti.
Almeno fossero davvero forti?!


brava farncesca: gli italiani in politica salatno sempre sul carro dei vincitori e dei più forti: io rifiuto questa logica dim...



[quote="francescaP"]Guarda potevo avere dei dubbi fino a qualche anno fa ma, purtroppo ho una memoria di ferro.
Per quale motivo dovrei fidarmi? Se la responsabilità di questo sfacelo è anche loro.
Forse, la sinistra cgil ha ancora qualcosa da dire ....ai lavoratori e sulla piaga del precariato.
Gli altri del 3O , per quanto mi riguarda, non sono che l'espressione di interessi che non hanno nulla a che fare con me e con la mia condizione lavorativa
Forse dovremmo riparlare della legge 30. O del finanziamento statale alle private...
Baci
Fra

brava ancora: parliamo della legge 30 della quale non frega niente a nessuno dei confederali!
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4999
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da monia il Mar Ott 14, 2008 1:28 am

weimar è inquietantemente vicina

e rosa luxemburg pure... ricordiamoci chi la uccisa, per favore!

a volte anche dentro di noi (proprio di noi stessi, intendo!!) si nasconde qualcosa contro cui combattere....

ritengo sia un nostro dovere alimentare i sogni, la speranza di un mondo migliore...

il vero schiavo non è chi ha le catene al piede, ma chi non è più capace di immaginare la libertà!
avatar
monia
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 274
Località : roma
Ordine scuola : secondaria II grado - storia e filosofia
Organizzazione : rete nazionale precari della scuola
Contributo al forum : 3501
Data d'iscrizione : 12.07.08

http://docentiprecari.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da francescaP il Mar Ott 14, 2008 7:55 am

Tanto per concludere gialov: la lotta per me comincia a quest'ora....ho già mandato mail ail comitato genitori della scuola dei miei figli per note organizzative del festone di domani ( la questura ci sta boicottando!) ....e poi andro a scuola mia dove parlerò con più persone possibili degli scioperi....cercherò di far loro capire come stanno le cose...dal mio punto di vista....e poi andrò anche dalla preside a vedere che aria tira e cercherò di far capire anche lei la gravità della situazione per me e quelli come me, vorrei organizzare un'assemblea autogestita di precari....e poi andrò ad un dibattito con Maria coscia....tanto per fare qualche domandina 8ghiotta occasione) .
Fare numero da qualche parte....così da legittimare il successo delle organizzazioni e le loro "concertazioni" al ribasso non mi appartiene.
BOBBIAMO PUNTARE ALTO PERCHE' LA POSTA IN GIOCO E' ALTISSIMA
Buona giornata di lotta a tutti
FRa
avatar
francescaP
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 573
Località : Roma
Ordine scuola : secondaria ii grado
Organizzazione : Cobas
Contributo al forum : 3963
Data d'iscrizione : 21.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da manuel il Mar Ott 14, 2008 8:03 am

francescaP ha scritto:Tanto per concludere gialov: la lotta per me comincia a quest'ora....ho già mandato mail ail comitato genitori della scuola dei miei figli per note organizzative del festone di domani ( la questura ci sta boicottando!) ....e poi andro a scuola mia dove parlerò con più persone possibili degli scioperi....cercherò di far loro capire come stanno le cose...
BOBBIAMO PUNTARE ALTO PERCHE' LA POSTA IN GIOCO E' ALTISSIMA
Buona giornata di lotta a tutti
FRa

fai capire anche a loro che non ci si può fidare dei confederali e che vogliono solo abrogare l'articolo 4 sul maestro unico
http://www.retescuole.net/contenuto?id=20081012203415
qui finisce male per tutti e a colpa sarà di questa piattafroma che ci baratterà col maestro unico
io ne avevo già avuto sentore qui a mestre quando un collega dlle elementari di ruolo mi diceva che era megli lavorare con la cgil per obiettivi "minimi"... e non fare troppo i sovversivi

hai capito?

ciao
manuel.posadas@libero.it
se hai bisogno di info sui precari veneti scrivimi
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4999
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da DeboraMiano il Mar Ott 14, 2008 2:50 pm

Nelle mie due scuole lo sciopero Cobas non lo fa nessuno...ho affisso e diffuso volantini e mi sono sgolata quanto ho potuto.
Non ci scoraggiamo... il cuore che batte in ognuno di noi è meno moderato di quanto appaia...
avatar
DeboraMiano
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 248
Età : 49
Località : Roma
Ordine scuola : scuola secondaria di primo grado
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 3527
Data d'iscrizione : 31.08.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da francescaP il Mar Ott 14, 2008 3:00 pm

La garavaglia lo ha detto chiaramente ....anche se ora se lo sta rimangiando.
Gaffe! E oggi ci si è messo anche Bassanini.....A questo punto o la cgil si dissocia in toto dalle dichiarazioni del PD e si scusa della politica sulla scuola (e non solo) che ha fatto negli ultimi (neanche tanto..) anni e decide di ritornare ad essere quella di quando è sorta....o per i lavoratori di questo paese non è cosa.
Ci vorrebbe un miracolo.....
Voi ci credete ai miracoli?
Io no.
Soprattutto ora che questa paese è governato da 2 partiti che sono l'espressione e fanno gli interessi della medesima classe. Che non è certo quella dei lavoratori
e dei precari.....ce lo dimostrano le morti sul lavoro, le riforme sul lavoro, il precariato dilagante.
Date uno sguardo al resto d'Europa. Qualcuno mi spieghi perchè questo accade solo qui da noi.
Non bevetevi le cazzate di chi ci parla di congiunture planetarie di politiche liberiste necessarie, di crisi economica mondiale.....
Ma de che?
Esistono paesi civili in cui le cose vanno bene. Tanto per citare il primo esempio che mi viene in mente : ho amici in Germania,Spagna e in Canada (italiani fuggitiiii via...) e mi raccontano di una realtà lavorativa, sociale e culturale molto diversa dalla nostra....
Riflettiamoci.
Fra
avatar
francescaP
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 573
Località : Roma
Ordine scuola : secondaria ii grado
Organizzazione : Cobas
Contributo al forum : 3963
Data d'iscrizione : 21.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da barbara il Mar Ott 14, 2008 3:05 pm

pecodè ha scritto:Nelle mie due scuole lo sciopero Cobas non lo fa nessuno...ho affisso e diffuso volantini e mi sono sgolata quanto ho potuto.
Non ci scoraggiamo... il cuore che batte in ognuno di noi è meno moderato di quanto appaia...

da me invece il contrario tutti orientati a quello del 17 in buona parte, ed addirittura alla materna nessuno dei due .......
noi a scuola abbiamo messo i lenzuoli grazie alla DS che ci appoggia!!!
non ho davvero parole ma solo parolacce.....
avatar
barbara
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 173
Località : Roma
Ordine scuola : infanzia-Primaria
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 3447
Data d'iscrizione : 15.07.08

http://www.sisascuola.it

Tornare in alto Andare in basso

sciperare il 17 lo sciopero vero!

Messaggio Da manuel il Mar Ott 14, 2008 3:18 pm

sciperare il 17 lo sciopero vero!
l'altro è una farsa indecente
isl e uil si sono rimangiati laparola più volte
la piattafroma non ci prende nemmeno in cosniderazione e vede solo il maestro unico!

CIOPERO GENERALE DELLA SCUOLA
17 OTTOBRE TUTTI IN PIAZZA
Lavoratori della scuola (non si sa ancora per quanto...)
SIAMO TUTTI COINVOLTI!!!



Il 26 settembre 2008 è stato pubblicato lo Schema del piano programmatico del Ministero dell'Istruzione di concerto con il Ministero dell'Economia di cui all'art. 64 del decreto legge 25 giugno 2008, che prevede tagli per 131.841 lavoratori tra docenti e ATA! Questi tagli saranno realizzati

- aumentando il numero degli studenti per classe (fino a 35)
- eliminando le scuole con meno di 500 alunni
- introducendo alle elementari il maestro unico
- riducendo l'orario alle elementari, alle medie e alle superiori
(addio tempo pieno: l'orario massimo previsto è infatti di 30 ore settimanali)
- accorpando le classi di concorso e utilizzando i docenti di ruolo in esubero per attività diverse dall'insegnamento
- diminuendo del 30 % le compresenze
- eliminando ogni sperimentazione
- tagliando i posti di sostegno
- eliminando alcuni corsi delle scuole serali

Tutto questo è un ATTACCO ALLA QUALITA' DELLA SCUOLA STATALE e determina un grave DETERIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI LAVORO e quindi in quanto tale riguarda non solo i lavoratori della scuola, ma anche le famiglie, gli studenti, la società tutta! Se vogliono risparmiare, che taglino i finanziamenti alle scuole private, che stanino gli evasori fiscali, il cui gettito mancato è ormai arrivato a 300 miliardi annui!!! Che chiudano Rete4, dichiarata illegale dalla Unione Europea, che ha comminato al nostro paese una multa di 300.000 euro al giorno!!!

PARTECIPIAMO IN MASSA ALLO
SCIOPERO DEL 17 OTTOBRE

________________________________________________

Coordinamento Lavoratori della Scuola
”3 OTTOBRE”

per chi rimane a milano: è prevista una manifestazione.
per info sulla mobilitazione dei docenti della lombardia:

http://3ottobre.forumattivo.com
infopscoordinamento@gmail.com
_________________
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4999
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

pe' falla corta, pe' falla breve...

Messaggio Da Dario il Mar Ott 14, 2008 4:46 pm

Allora, al di là di tutte le altre considerazioni (complicate e spinose!!) secondo me lo sciopero del 17 va assolutamente fatto, perché è stato pensato prima, perché è fissato per una data antecedente di circa due settimane da quello del 30 e perché è l'unico sciopero certo!!!
Non fate la stupidaggine di pensare "aspetto quello dopo che è più importante" perché per il 30 i giochi potrebbero essere fatti, lo sciopero revocato e noi a darci le martellate. :taf:
avatar
Dario
Assiduo/a
Assiduo/a

Maschile Numero di messaggi : 72
Età : 46
Località : provincia di Roma
Ordine scuola : second. II gr.
Contributo al forum : 3468
Data d'iscrizione : 15.07.08

Tornare in alto Andare in basso

lo sciopero del 30 è su una piattaforma che accetta i tagli: scioperare il 30 è masochismo

Messaggio Da Stefano Micheletti il Mar Ott 14, 2008 5:23 pm

Comunicato stampa

I Cobas della scuola invitano docenti, Ata, genitori, studenti e tutti cittadini interessati alla difesa della scuola pubblica a partecipare allo sciopero generale del 17 ottobre e alla manifestazione nazionale a Roma.
Lo sciopero di Cobas, RdB, Cub e SdL punta all’abrogazione del decreto sul maestro unico e dell’art. 64 della legge 133/2008, che prevede un taglio di 8 miliardi di euro per la scuola pubblica, 131.841 posti di lavoro in meno (a cui vanno aggiunti quelli già tagliati da Prodi per un tot di quasi 160000 posti), la disoccupazione per 200.000 precari, l’aumento sino a 33-34 del n degli alunni per classe, la chiusura di 4500 plessi con meno di 50 alunni e di 2500 istituti con meno di 500 alunni, la riforma della scuola tramite regolamenti, la dequalificazione della scuola pubblica e il potenziamento della scuola privata. Siamo, inoltre, contrari al ddl Aprea, che prevede la trasformazione delle scuole in fondazioni con ingresso dei privati e la gerarchizzazione dei docenti
Lo sciopero del 17 è stato identificato come lo sciopero del popolo della scuola pubblica e ad esso parteciperanno moltissimi lavoratori anche aderenti ad altri sindacati.
Rispetto a tale mobilitazione l’indizione dello sciopero del 30 è tardiva (il DL sarà già convertito in legge) e caratterizzata dal desiderio di far prevalere la competizione tra le sigle sindacali rispetto alla difesa della scuola pubblica e all’unità della mobilitazione.
Inoltre, la piattaforma dello sciopero del 30 non chiede l'abrogazione dell'art.64 della legge 133, ma "l'apertura di un tavolo negoziale con il governo per una vera riqualificazione della spesa nella scuola, in grado di coniugare la lotta agli sprechi e alle diseconomie con la garanzia del giusto tempo scuola". Non si chiede la cancellazione e neanche la riduzione dei tagli e nemmeno si dice che quello attuale è il "giusto" tempo scuola, ma si vuole contrattare come tagliare. Non sorprende, quindi, che sia Bonanni che Angeletti hanno dichiarato che revocheranno lo sciopero se verranno convocati dal governo per contrattare, appunto, come tagliare.
D’altronde la Gelmini ha sottolineato la continuità con le Finanziarie del governo Prodi e il Libro bianco di Fioroni, che ebbero il pieno avallo della Cisl, della Cgil e della Uil, nonché di quel Partito Democratico che con la sua ministra-ombra Garavaglia ha ieri ricordato che era d'accordo sui tagli nella scuola, ma fino a 6 miliardi e che la rottura è avvenuta perché Gelmini si è rifiutata di concordarli insieme.

COBAS – COMITATI DI BASE DELLA SCUOLA
delle provincia di Venezia
avatar
Stefano Micheletti
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 225
Località : Venezia
Ordine scuola : Secondaria II gr. (Liceo Artistico)
Organizzazione : Rete Organizzata Docenti e Ata precari del Veneto
Contributo al forum : 3630
Data d'iscrizione : 16.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: SCIOPERO Nazionale UNITARIO Giovedì 30 OTTOBRE A ROMA !!!

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum