successo a padova: 300 scrutini bloccati

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

successo a padova: 300 scrutini bloccati

Messaggio Da Stefano Micheletti il Gio Giu 10, 2010 7:02 pm

Care, cari tutti, la lista si allunga; ecco il
nuovo aggiornamento:

Selvatico
Modigliani
Marconi
Newton
Ruzza
Da
Vinci
Severi
Scalcerle
Calvi
Valle
Duca degli Abruzzi
Magarotto
S.Benedetto da Norcia
Istituto
Comprensivo Statale VIII - A. Volta
Mattei di Conselve
Caro di
Cittadella
Euganeo di Este
Pietro d’Abano di Abano
Alberti di Abano
De
Nicola di Piove di Sacco
Einstein di Piove di Sacco
Fanoli di
Cittadella
Scuola Secondaria Statale di I Grado 'T. Albinoni' di
Selvazzano
Direzione Didattica di Selvazzano
Manzoni di Bastia
I.C. di
Cadoneghe
I.C. di Battaglia Terme e Galzignano Terme
Non sappiamo se è
completa: preghiamo chiunque abbia altre
informazioni di segnalarcele
tempestivamente per poter veicolare il
tutto ai giornali.

In alcune
realtà sappiamo anche che riusciremo a
bloccare TUTTI gli scrutini:
Selvatico
Modigliani
Marconi
Newton
Da Vinci
Severi
Scalcerle
Calvi
Caro di Cittadella
I.C. di Cadoneghe

Se avete altre informazioni
condividetele!

Solo in provincia
di Padova riusciamo a far saltare
circa 300 scrutini, un risultato
che va oltre ogni più rosea
prospettiva...
Buona lotta a tutti
voi...........e MAI MOLLARE!!!!
Carlo
avatar
Stefano Micheletti
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 225
Località : Venezia
Ordine scuola : Secondaria II gr. (Liceo Artistico)
Organizzazione : Rete Organizzata Docenti e Ata precari del Veneto
Contributo al forum : 3454
Data d'iscrizione : 16.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Da Il Mattino di Padova

Messaggio Da Ospite il Ven Giu 11, 2010 1:48 pm

http://mattinopadova.gelocal.it/dettaglio/scuola-in-tilt-scrutini-bloccati-a-padova:-salta-il-responso-per-300-classi/2079550


Scuola in tilt, scrutini bloccati a Padova: salta il responso per 300 classi

Trecento scrutini saltati per lo sciopero dei Cobas contro i tagli alla scuola, fatti solo quelli di ammissione alla maturità e alla licenza media. Per le classi intermedie, tutto rinviato alla prossima settimana



PADOVA. Sono circa 300 gli scrutini «saltati» in altrettante classi a causa dello sciopero dei Cobas, iniziato ieri e destinato a proseguire oggi. I docenti hanno deciso di effettuare soltanto gli scrutini di ammissione all’esame di Stato e quelli per la licenza media. Tantissimi scrutini delle classi intermedie, invece, slittano alla settimana prossima anche a causa della formula di lotta vincente, adottata dai Cobas, dalla Gilda e dai loro simpatizzanti. In sintesi: un insegnante sciopera e gli 85 euro persi vengono garantiti dalla cassa di solidarietà dei colleghi cosicché si lasciano allo Stato solo 7-8 euro a testa. Sono in sciopero e in agitazione anche tutti gli altri dipendenti pubblici. Ecco nel dettaglio cosa sta succedendo.

SCRUTINI. Ieri si è verificato il blocco degli scrutini in 200 classi. Blocco totale negli istituti Selvatico, Modigliani, Marconi, da Vinci, Severi, Scalcerle, Calvi, Istituto compensivo VIII, Volta, Lucrezio Caro di Cittadella, Istituto comprensivo di Cadoneghe ed Isacco Newton di Camposampiero. Sciopero riuscito a macchia di leopardo anche al Marchesi-Fusinato, Ruzza, Valle, Duca degli Abruzzi, Magarotto, San Benedetto da Norcia, Alberti di Abano, Pietro d’Abano, De Nicola di Piove di Sacco, Einstein di Piove, Fanoli di Cittadella, Albinoni di Selvazzano, direzione didattica di Selvazzano, Manzoni di Bastia, Istituto comprensivo di Battaglia e Galzignano. Quasi indenni, invece, le classi dei licei classici e dei licei scientifici.

MARCIA DEI COBAS
. Questa mattina centinaia di docenti, iscritti e non ai Cobas, provenienti da tutto il Veneto, andranno in treno a Venezia. Appuntamento alle 10 davanti la stazione di Santa Lucia. Subito dopo «so e zo per i ponti» sino a Riva Biasio, a protestare sotto le finestre di Carmela Palumbo, dirigente dell’U ffico scolastico regionale. Nella medesima fascia oraria alcuni coordinatori dei Cobas, tra cui Carlo Salmaso, assieme ai docenti dell’undicesimo Istituto Comprensivo (scuole Valeri, Vivaldi), effettueranno un sit-in di protesta a sostegno del tempo pieno in città, in via Michele Sanmicheli, sotto il balcone dell’Ufficio scolastico provinciale, guidato dal nuovo «provveditore» Giuliana Bigardi.







GILDA. Anche gli iscritti al sindacato dei professori (nato proprio a Padova nel 1987 su iniziativa di Lino Giove, Mariella Genovese e Giuliana Ortolan) parteciperanno anche oggi all’ultima giornata dello sciopero degli scrutini. «La nostra è una battaglia di civiltà a difesa della scuola pubblica ed in particolare della scuola secondaria superiore e della scuola elementare a tempo pieno (quest’ultima si è sviluppata in Italia per prima proprio in città ai tempi dell’ex sottosegretario di Stato, il democristiano di rito moroteo Beniamino Brocca, ndr) - sottolinea il coordinatore della Gilda, Giorgio Guaggiotto - La mobilitazione va effettuata, però, assieme alle famiglie ed agli enti locali».

PUBBLICO IMPIEGO
. Domattina alle 7 partiranno da Padova cinque corriere, cariche di dipendenti pubblici, coordinati da Aldo Marturano Sferra e Teresa De Santis, alla volta di Roma dove, nel pomeriggio, parteciperanno alla manifestazione organizzata dalla sola Cgil che si concluderà in piazza del Popolo, dove parleranno Mimmo Pantaleo (Scuola), Rossana Dettori (Pubblica amministrazione) e il segretario nazionale Guglielmo Epifani: «Andremo a Roma per protestare con tutte le nostre forze contro il blocco dei contratti pubblici per i prossimi quattro anni, il licenziamento programmato dei precari (uno su due resterà a casa), il blocco della contrattazione decentrata ed infine, contro la proroga di un anno per gli attuali pensionandi», sostiene Marturano.

SCIOPERO RDB.
Lunedì ancora sciopero, per tutta la giornata, dei dipendenti pubblici, eccetto per quelli della scuola, indetto da Cobas del settore. In città si prospettano alcuni uffici vuoti in Comune, Agenzia delle entrate, Ospedale. «Il sindacato tradizionale effettua azioni di lotta non incisive come le nostre - sostiene Stefano Pieretti, coordinatore di Rdb - Invece la lotta deve essere molto più dura perché oggi è in gioco il destino dell’i ntero pubblico impiego e quello del ruolo dei servizi». (11 giugno 2010)

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Da Padova: 1000 classi bloccate

Messaggio Da Ospite il Sab Giu 12, 2010 5:57 pm

Siamo, forse, circa sui 1000 scrutini bloccati nella sola provincia di Padova!!!

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: successo a padova: 300 scrutini bloccati

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum