Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da Ospite il Ven Apr 02, 2010 4:54 pm

Dal CPS di Catania giunge questa proposta di documento, successivamente sottoscritto da altri coordinamenti e già inviato alla stampa

***********

Di fronte all'ostinata indifferenza del governo verso le proteste dei lavoratori della scuola contro la politica dei tagli e di distruzione del sistema di formazione pubblico, il movimento dei precari della scuola, nelle sue varie articolazioni, sta portando avanti a livello nazionale con grande
determinazione una campagna di boicottaggio degli scrutini di giugno.


Il blocco degli scrutini tradizionale è stato una forma di lotta molto radicale e molto efficace, che in passato ha dato grande forza e visibilità alle rivendicazioni dei lavoratori della scuola. La gravità dell'attacco sferrato oggi dal governo alla scuola statale (l'unica veramente pubblica) renderebbe più che mai necessario il ricorso a forme di protesta radicali come il blocco degli scrutini. Purtroppo, però, questa forma di lotta è ormai vietata dalla legge 146 del 1990.

Tuttavia è ancora possibile mettere in pratica azioni che vadano al cuore della burocrazia scolastica, inceppandone momentaneamente gli ingranaggi. La soluzione è lo sciopero degli scrutini, cioè uno sciopero tradizionale indetto per due giorni - nel rispetto della vigente normativa sindacale - in concomitanza con lo svolgimento degli scrutini in modo da farne slittare lo svolgimento, che sfata il falso mito dell'intoccabilità degli scrutini.

Quando i lavoratori della scuola scioperano, a differenza dei lavoratori delle fabbriche, non bloccano la produzione, non creano un danno materiale immediato. Lo sciopero dei lavoratori della scuola ha un altissimo valore politico anche se puramente simbolico; lo sciopero degli scrutini esprime un contenuto politico più radicale e restituisce l'idea di una più decisa volontà di opposizione alle politiche scolastiche del governo. Lo sciopero è oggi l'ultima arma rimasta in mano ai lavoratori e lo sciopero degli scrutini è la forma di sciopero più radicale che si possa praticare in ambito scolastico.

Esistono dei precedenti incoraggianti: il 3 e 4 febbraio scorsi a Genova i lavoratori della scuola hanno fatto slittare di due giorni lo svolgimento degli scrutini aderendo ad uno sciopero provinciale indetto dai COBAS; in molte città d'Italia il 12 marzo scorso i lavoratori della scuola che hanno aderito allo sciopero, là dove era previsto che si svolgessero gli scrutini, ne hanno determinato lo slittamento. Nessun lavoratore che sciopera può essere sostituito.
Nessun lavoratore che sciopera può essere
perseguito in alcun modo. Inoltre, si dice spesso con uno slogan molto eloquente «senza
bidelli non si aprono i cancelli»;
appare evidente a tutti quanto sia importante in questo senso il ruolo dei colleghi del personale ATA in questa
lotta.


Un'iniziativa come questa va preparata con grande cura; non è possibile aspettare passivamente lo sciopero degli scrutini, ma questo deve essere lo sbocco di un periodo lungo di lotte. E' indispensabile arrivare alla fine dell'anno scolastico con un livello altissimo di mobilitazione nelle scuole. Crediamo che si debba da subito intraprendere tutte le iniziative a nostra disposizione, assemblee, picchetti davanti alle scuole, volantinaggi, mozioni dei collegi dei docenti, che contribuiscano a surriscaldare il clima nelle scuole.

Perciò chiediamo ai sindacati e alle RSU di mettere in pratica tutte le azioni necessarie a creare uno stato di agitazione permanente nelle scuole e soprattutto chiediamo loro che vigilino sul rispetto della legalità scolastica onde evitare azioni, come ad esempio l'anticipo degli scrutini a prima della fine delle attività didattiche, volte a neutralizzare un eventuale sciopero degli scrutini.

Infine chiediamo a tutti i colleghi di partecipare assieme a noi alla costruzione dello sciopero degli scrutini.


Coordinamento
Precari Scuola - Bologna
Coordinamento Precari Scuola - Catania
Coordinamento
Lavoratori Scuola "3 ottobre" - CPS Milano



Ultima modifica di gialov il Mar Apr 20, 2010 4:17 pm, modificato 5 volte

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da Ospite il Ven Apr 02, 2010 5:04 pm

Pubblicato su Orizzonte Scuola:

http://www.orizzontescuola.it/node/5646

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da Ospite il Ven Apr 02, 2010 5:09 pm

gialov ha scritto:Di fronte all'ostinata indifferenza del governo verso le proteste dei lavoratori della scuola
Scrivere blocco degli scrutini nel titolo dell'argomento è fuorviante trattandosi di sciopero degli scrutini.

Continuo a non capire perchè separare il documento dalla discussione sullo sciopero degli scrutini.

Chiedo a Gianluca e agli altri amministratori di ripristare tutto come prima.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da Ospite il Ven Apr 02, 2010 5:20 pm

Alessandro Piccolo ha scritto:Chiedo a Gianluca e agli altri amministratori di ripristare tutto come prima.
Ok, fatto, ho cambiato il titolo

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da luigidelprete il Ven Apr 02, 2010 8:21 pm

I "precari della scuola in lotta - Palermo" sottoscrivono il documento!
avatar
luigidelprete
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 426
Località : Palermo
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : Precari della scuola in lotta
Contributo al forum : 3333
Data d'iscrizione : 31.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da manuel il Ven Apr 02, 2010 8:33 pm

Documento della Rete Organizzata Docenti e ATA Precari Scuola Veneto
sulle strategie di lavoro per arrivare allo sciopero degli scrutini!


-La cosiddetta Riforma delle Scuola, introdotta con i tagli di due finanziarie, prepara la dismissione delle Scuola pubblica statale per favorire un sistema in cui solo chi avrà mezzi potrà usufruire di una istruzione che, si presume, debba essere qualificata e qualificante. Dai dati forniti da enti credibili a
livello europeo è risultato chiaro che le scuole private non sono concorrenziali alla preparazione garantita dalla scuola pubblica mentre funzionano egregiamente come diplomifici ed erogatori di punteggio per le graduatorie di precari pagati talvolta con uno stipendio nullo.

-A fronte di una situazione giunta al parossismo nella Scuola stiamo perdendo
150.000 posti di lavoro
, fra docenti e ATA, con conseguenti milioni di studenti che risulteranno senza l'assistenza dei loro docenti ed andranno a gonfiare le altre classi disponibili in barba alle leggi sulla sicurezza. Gli sconvolgimenti attuali di natura socio economica prevedono – così accade in alcuni paesi di sviluppo avanzato – una
politica di investimenti per formazione ed istruzione. Personalizzazione degli apprendimenti, formazione degli insegnanti e lotta all'abbandono sarebbero i cardini di una tale politica qualora questa fosse realizzata in Italia. Qui da noi sta accadendo tutto il contrario!

-Non resta che preparare ed organizzare una iniziativa forte ed articolata che coinvolga tutto il comparto Scuola.
Questo per non lasciare che i lavoratori insegnanti ed ATA muoiano dentro quella indegna e svilente lotta per le briciole di lavoro, che restano durante le convocazioni di fine estate negli USP, affollati da persone costrette a vedere la loro vita procedere o fermarsi ad ogni nuovo anno scolastico.
Segnaliamo, inoltre, la situazione dei colleghi docenti di ruolo che vedranno retrocedere il loro compito educativo a mera soprannumerarietà, ricollocabile lavorativamente (ma non sempre...) secondo logiche previste dalle varie tipologie di “atipicità”. Tipologie che vanno da piccoli corsi di aggiornamento a riconversioni di fatto che sono improponibili succedanei alla didattica vera:
fatta da competenze certificate per laurea o specializzazioni che, spesso, durano anni.

-La legge 146/90 con tutte le limitazioni per il diritto di sciopero,
consente comunque di portare avanti una vertenza sullo sciopero degli scrutini
alla luce del sole!
Lo sciopero degli scrutini, opportunamente organizzato ed eventualmente articolato localmente,può con esiguo numero di partecipanti – basta un docente per classe - arrecare
efficaci disfunzioni. Lo sciopero degli scrutini si presenterà agli occhi dell'opinione pubblica come un evento tutt'altro che marginale. Un tale sciopero, per i lavoratore della Scuola, non avrà per nulla un carattere simbolico pergli effetti che può portare in quanto a coscienza del problema scuola.


- Nei Collegi docenti colleghi precari e di ruolo devono denunciare l’illegalità dell’applicazione della Riforma Gelmini: infatti ilMinistero invita le scuole superiori a dare avvio al riordino senza che:

· sia concluso l’iter legislativo previsto dalla L.133/08
· i regolamenti abbiano il visto della Corte dei Conti;
· sia avvenuta lapubblicazione dei regolamenti sulla Gazzetta Ufficiale!

- In provincia di Genova il 3 e 4 febbraio è già stato attuato lo sciopero degli scrutini nel primo quadrimestre di quest'anno ed ha avuto buon esito in molte scuole! vedi:http://azioneprecaria.altervista.org/joomla/index.php/component/content/article/71-sciopero-degli-scrutini.html.

Tale sciopero è di fatto un precedente ricco di indicazioni per la mobilitazione nazionale!

-In occasione delle date che vedono la pubblicazione degli organici vanno organizzati presidi di protesta davanti agli USP con volantinaggi coinvolgendo docenti, studenti
e genitori.
-E’ necessario premere fortemente presso le RSU di ogni scuola affinché vengano indette assemblee sul tema della precarietà e della soprannumerarietà dei docenti ed ATA di ruolo, ricordando anche gli ultimi esiti della proposta Brunetta

- Per quanto concerne la materia contrattuale dobbiamo ricordare ai sindacati concertativi che sarebbe indice di tutela dei docenti ed ATA precari:

· Non firmare più alcun contratto che non preveda la parità di trattamento (scatti di anzianità in
primis).
· Non firmare più alcun protocollo sulle RSU dove i precari non abbiano pieno diritto di voto attivo e
passivo;
· Cassare dall'attuale contratto (perché sta nel Contratto, non è una norma che ha fatto qualche
governo cattivo!) la possibilità di effettuare straordinario fino alle 24 ore
(questo divide i lavoratori).

· Denunciare come liberticida e anticostituzionale (e lo è) la legge 146/90 sullo sciopero nel
pubblico impiego, la quale ha praticamente impedito una lotta seria ed efficace per contrastare le politiche di dismissione della scuola pubblica nel nostro paese.

La precarietà del
corpo insegnante trae origine non solo dai tagli che ogni governo (di sx e dx)
ha fatto sulla scuola, ma anche da accordi sui contratti nazionali che vanno
rivisti perchè fino ad oggi non hanno tutelato realmente i lavoratori precari!


RetePrecariScuolaVeneto per
info: http://retecomitatiprecariscuola.netsons.org/
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4884
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da danielab il Dom Apr 04, 2010 6:16 pm

Ciao a tutti,
spero riesca il vostro sciopero degli scrutini. Una forma di protesta che non coinvolge i disoccupati purtroppo e io sono tra quelle. A Benevento ci organizeremo e partiremo dal 25 aprile con una serie di inizitive territoriali che prepareranno quella del primo luglio che proseguirà a oltranza. Premetto che non mi è conesso entrare nell'area riservata ai coordinatori e non ne capisco il motivo essendo coordinatrice di benevento . Per quanto concerne il documento sottoscritto per lo sciopero del 12 marzo ho fatto notare un'incongruenza che non è stato possibile cambiare perchè l'ho fatta notare con ritardo. Un errore può essere rettificato se si vuole. Vi faccio notare che nell'emendamento salvaprecari prorogato anche per il prossimo anno scolastico non rientrano centinaia di migliaia di precari che ne hanno usufruito del salva precari gia quest'anno perchè non hanno lavorato 180 giorni di seguito in una sola scuola o perchè non hanno lavorato per niente. Mettare una clausola che dice permettere l'accesso dei docenti di terza fascia nel salva precari significa accettare il salva precari e di conseguanza accettare il licenziamento dei precari gia fuori dal primo di settembre 2009! Quindi vi chiedo perchè devo lottare? per salvare voi? Perchè devo dire di scioperare durante gli scrutini ?. Non avete voluto ascoltare chi vive una difficoltà e modificare un punto davvero grave che automaticamente ci esclude senza se e senza ma ora ditemi voi perchè devo continuare a lottare col cps e i comitati ad esso connesso?
avatar
danielab
Coordinatore
Coordinatore

Femminile Numero di messaggi : 62
Località : Benevento
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : CIPSannita
Contributo al forum : 3176
Data d'iscrizione : 06.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da antonella vaccaro il Lun Apr 05, 2010 12:09 am

daniela per quanto riguarda l'area riservata ai coordinatori faccio fare la correzione da gialov trattasi di problema tecnico
cmq la si usa poco o nulla preferiamo parlare dove tutti possono leggere

per quanto riguarda il salvaprecari nessun documento è ancora ufficiale pertanto puoi proporre tutte le correzioni che ritieni opportune
avatar
antonella vaccaro
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 2769
Età : 45
Località : Napoli
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 6113
Data d'iscrizione : 03.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da Brunello Arborio il Lun Apr 05, 2010 12:20 am

danielab ha scritto: Per quanto concerne il documento sottoscritto per lo sciopero del 12 marzo ho fatto notare un'incongruenza che non è stato possibile cambiare perchè l'ho fatta notare con ritardo. Un errore può essere rettificato se si vuole. Vi faccio notare che nell'emendamento salvaprecari prorogato anche per il prossimo anno scolastico non rientrano centinaia di migliaia di precari che ne hanno usufruito del salva precari gia quest'anno perchè non hanno lavorato 180 giorni di seguito in una sola scuola o perchè non hanno lavorato per niente. Mettare una clausola che dice permettere l'accesso dei docenti di terza fascia nel salva precari significa accettare il salva precari e di conseguanza accettare il licenziamento dei precari gia fuori dal primo di settembre 2009! Quindi vi chiedo perchè devo lottare? per salvare voi? Perchè devo dire di scioperare durante gli scrutini ?. Non avete voluto ascoltare chi vive una difficoltà e modificare un punto davvero grave che automaticamente ci esclude senza se e senza ma ora ditemi voi perchè devo continuare a lottare col cps e i comitati ad esso connesso?

Il documento è stato criticato anche da altri, certo correggerlo adesso non ha molto senso, ci sarà modo nei documenti futuri di tenere conto delle tue osservazioni.
avatar
Brunello Arborio
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 3241
Età : 53
Località : Terni
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : CPS-Terni
Forum Precari Scuola
Contributo al forum : 7146
Data d'iscrizione : 15.07.08

http://precariscuola.135.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da danielab il Lun Apr 05, 2010 1:45 pm

Scusa Brunello ha senso cambiarlo perchè ritengo sia grave tenerlo. Il salvaprecari è una trovata assurda che andrebbe cancellato! Sai che mi hanno chiamato per un PAS regionale percorso alternativo di studi. 23 euro l'ora per 25 ore solo che te ne fanno lavorare 70 perchè ti fanno fare scrutini e colloqui e consigli gratis. Le Regioni ci marciano su sta cosa e se ne approfittANO FORNENDO UN SERVIZIO SCOLASTICO DI QUALITA E UTILIZZANDO MANODOPERA SOTTOCOSTO! Bisogna opporsi al salvaprecari che segna la nostra precarizzazione e non solo che segna la nostra sottomissione a un sistema che ci renderà ricattabili e schiavi! Non si può promulgare il nostro sostegno al salvaprecari. Propongo inoltre di coordinare e costruire da adesso un'azione comune in tutta Italia dal primo di luglio a oltranza. Bisogna partire subito dopo il 30 giugno per oltre due mesi senza mollare assolutamente. Oltre lo sciopero degli scrutini cominciamo a discutere sul da farsi in estate quando si deciderà tutto. In quell'occasione dovremo essere forti tenaci e coesi
avatar
danielab
Coordinatore
Coordinatore

Femminile Numero di messaggi : 62
Località : Benevento
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : CIPSannita
Contributo al forum : 3176
Data d'iscrizione : 06.03.09

Tornare in alto Andare in basso

facciamo le presentazioni

Messaggio Da manuel il Lun Apr 05, 2010 2:41 pm

io sono manuel cecchinato di mestre, facciamo le presentazioni tu chi sei e di dove sei?

partire dopo il 30 luglio che sono finite le scuole?
ma cosa dici? ma partire dopo il 30 giugno è come stare fermi! se non protestiamo fin da ora farlo dopo la fine delle scuole ad estate iniziata è tardi, chiunque lo capisce, mi domando come tu riesca a dire che si deve partire così tardi! dopo il 30 giugno c'è l'estate, ricordi?, nessuno farà più nulla

bisogna partire da ora, leggiti il documento dei precari del veneto sul topic apposito

Documento della Rete Organizzata Docenti e ATA Precari Scuola Veneto
sulle strategie di lavoro per arrivare allo sciopero degli scrutini!



http://docentiprecari.forumattivo.com/discussioni-comuni-sul-precariato-scolastico-f1/documento-sullo-sciopero-degli-scrutini-t3132.htm

daniela
danielab ha scritto:Scusa Brunello ha senso cambiarlo perchè ritengo sia grave tenerlo. Il salvaprecari è una trovata assurda che andrebbe cancellato! Sai che mi hanno chiamato per un PAS regionale percorso alternativo di studi. 23 euro l'ora per 25 ore solo che te ne fanno lavorare 70 perchè ti fanno fare scrutini e colloqui e consigli gratis. Le Regioni ci marciano su sta cosa e se ne approfittANO FORNENDO UN SERVIZIO SCOLASTICO DI QUALITA E UTILIZZANDO MANODOPERA SOTTOCOSTO! Bisogna opporsi al salvaprecari che segna la nostra precarizzazione e non solo che segna la nostra sottomissione a un sistema che ci renderà ricattabili e schiavi! Non si può promulgare il nostro sostegno al salvaprecari. Propongo inoltre di coordinare e costruire da adesso un'azione comune in tutta Italia dal primo di luglio a oltranza. Bisogna partire subito dopo il 30 giugno per oltre due mesi senza mollare assolutamente. Oltre lo sciopero degli scrutini cominciamo a discutere sul da farsi in estate quando si deciderà tutto. In quell'occasione dovremo essere forti tenaci e coesi
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4884
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da antonella vaccaro il Lun Apr 05, 2010 2:52 pm

manuel te la presento io

la collega è daniela basile dei precari di benevento

leggi bene il suo post, dice che è improponibile lo sciopero degli scrutini perchè sono tutti disoccupati e io confermo
è lo stesso motivo per cui riesce difficile anche a noi

cmq ho fatto un giro sui diversi forum che si occupano di precariato
te lo consiglio è illuminante
avatar
antonella vaccaro
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 2769
Età : 45
Località : Napoli
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 6113
Data d'iscrizione : 03.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da Brunello Arborio il Lun Apr 05, 2010 3:29 pm

danielab ha scritto:Scusa Brunello ha senso cambiarlo perchè ritengo sia grave tenerlo.

Stai parlando di un documento scritto un mese fa, sarebbe meglio scriverne un altro.
avatar
Brunello Arborio
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 3241
Età : 53
Località : Terni
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : CPS-Terni
Forum Precari Scuola
Contributo al forum : 7146
Data d'iscrizione : 15.07.08

http://precariscuola.135.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da eddie il Lun Apr 05, 2010 3:53 pm

scriviamone un altro documento e superiamo le incomprensioni che sono nate.
avatar
eddie
Coordinatore
Coordinatore

Maschile Numero di messaggi : 590
Località : Cesena
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : Flc Cgil Ravenna
Contributo al forum : 3783
Data d'iscrizione : 15.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da danielab il Lun Apr 05, 2010 3:59 pm

Manuel scusa hai letto bene? Non ci si può fermare alla sciopero degli scrutini e basta. Dopo il 30 giugno va costruita anche una mobilitazione forte oltre allo sciopero. Il 30 giugno sono liberi i colleghi delle primarie dell'infanzia e delle secondarie di primo grado. Per loro lo sciopero degli scrutini è terminato. Poi che facciamo ci giriamo i pollici. E noi disoccupati che non possiamo farlo sto sciopero perchè non abbiamo uno straccio di lavoro essere d'aiuto in altro modo?
avatar
danielab
Coordinatore
Coordinatore

Femminile Numero di messaggi : 62
Località : Benevento
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : CIPSannita
Contributo al forum : 3176
Data d'iscrizione : 06.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da danielab il Lun Apr 05, 2010 4:00 pm

Per me va bene scrivere un atro documento ....
avatar
danielab
Coordinatore
Coordinatore

Femminile Numero di messaggi : 62
Località : Benevento
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : CIPSannita
Contributo al forum : 3176
Data d'iscrizione : 06.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da danielab il Lun Apr 05, 2010 4:04 pm

Chi ti dice che nessuno farà nulla in estate. Ti garantisco che da noi dove c'è già disoccupazione il mare è la vacanza sono un miraggio. Bisogna chiedere di resistere soprattutto in estate. Partire a fine agosto come lo scorso anno è fallimentare e i giochi sono stati già fatti . Sai bene che quei giochi si fanno in estate quindi da fine giugno bisogna agire e resitere!
avatar
danielab
Coordinatore
Coordinatore

Femminile Numero di messaggi : 62
Località : Benevento
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : CIPSannita
Contributo al forum : 3176
Data d'iscrizione : 06.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da manuel il Lun Apr 05, 2010 4:57 pm

***QUESTO POST VIOLA LE REGOLE DI NETIQUETTE E LE REGOLE DEL FORUM. PREGO L'AUTORE DI CORREGGERLO*** è stato corretto!

non so chi sei ne da dove salti fuori scusa, ti ho chiesto di presentarti

la scusa che i disoccupati non possono fare lo sciopero degli scrutini, per cui è inutile ,cerchiamo di non tirarla nemmeno fuori per favore, perchè in questo momento è come darsi la zappa sui piedi e di disfattismo ne abbiamo abbastanza

che ci si debba mobilitare oltre la scuola è logico ma dirlo adesso non so a cosa serva: è come parlare di cosa vogliamo mangiare dopo il primo e il secondo senza avere neanche cucinato il primo e il secondo
lo sciopero degli scrutini dobbiamo organizzarlo oppure nenahce pensarci

io credo che qualcuno stia, in modo in pò subdolo, cercando di boicottarlo perchè appartiene a schieramenti che non lo vogliono: lo si renda noto con chiarezza una buona volta senza veli per favore: cerchiamo di collaborare tra dinoi senza pensare a mille cose e perdendo di vista tutto quello che va da qui a giugno e poi i giorni degli scrutini: solo se sapremo portarli avanti come forma di sciopero dopo sarà più facile fare qualcosa, altrimenti scordatelo daniela che l'estate richiami certi precari alla lotta

questo forum rende tuto più difficile a chi vuole lavorare
io per quanto mi riguarda ci sto perdendo già troppo tempo a commentare, mentre dovrei stare qui solo a rendere noto il prodotto dei confronti che ho con gente in carne ed ossa con cui giornalmente, anche fuori mestre, condivido i problemi dei precari e il lavoro per la protesta

diamoci da fare e pensiamo a quel che dobbiamo fare di importante finchè le scuole sono aperte

danielab ha scritto:Manuel scusa hai letto bene? Non ci si può fermare alla sciopero degli scrutini e basta. Dopo il 30 giugno va costruita anche una mobilitazione forte oltre allo sciopero. Il 30 giugno sono liberi i colleghi delle primarie dell'infanzia e delle secondarie di primo grado. Per loro lo sciopero degli scrutini è terminato. Poi che facciamo ci giriamo i pollici. E noi disoccupati che non possiamo farlo sto sciopero perchè non abbiamo uno straccio di lavoro essere d'aiuto in altro modo?


Ultima modifica di manuel il Mar Apr 06, 2010 2:55 am, modificato 2 volte
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4884
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da danielab il Lun Apr 05, 2010 5:32 pm

Manuel te lo ha detto Antonella chi sono. E' scritto a lettere cubitali accanto al mio profilo. Beneventana coordinatrice del comitato della città. La regola di questo forum sulla pacatezza esiste per caso? Ma chi sei tu? Ma il rispetto per te cosa è? Scendi dal piedistallo e poi parla? L'arroganza sai cosa genera? Distruzione. Si vuol costruire o ci si deve solo litigare in questo forum? Cose da pazzi, incredibile! OFFENDI IO NON LAVORO CHE TI FACCIO ? QUALE SCIOPERO FACCIO? DIMMI? IO DISFATTISTA PERCHE' DOPO 16 anni, PRIMA IN GRADUATORIA,SONO SENZA LAVORO? SONO DISOCCUPATA CAPITO E COME ME CE NE SONO 8000 IN CAMPANIA E ALTRETTANTI IN SICILIA: Tu vivi nella tua bell torre dorata del Veneto dovi si lavora e si esauriscono le code. Qui si vivono problemi diversi e sei pregato di non polemizzare. Si deve discutere da ora anche perchè ti dico che questo sciopero avrà poco seguito soprattutto da noi non perchè si trovino scuse ma PERCHE' NON SI LAVORA!!!! Bisogna costruire da ora perchè bisogna studiare attentamente cose si vuol fare. Si può preparare lo sciopero e programmare le azioni future. Non capisco il problema!Chi te vuol lo boicottare il tuo sciopero e a quanto pare non leggi bene quanto scrivo.
avatar
danielab
Coordinatore
Coordinatore

Femminile Numero di messaggi : 62
Località : Benevento
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : CIPSannita
Contributo al forum : 3176
Data d'iscrizione : 06.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da manuel il Lun Apr 05, 2010 6:32 pm

cara daniela, i docenti tagliati in veneto sono 3.500... ma urlano di meno perchè sono polentoni... io e altri pochi invece ci muoviamo e siamo un pò più svegli, senza presunzione... ma di questi tempi o ti fai sentire oppure...
la mia graduatoria non è andata avanti dopo il primo...
quindi non facciamo a chi è messo peggio
marghera è piena di disoccupati di altro tipo: una situazione che gravita in tutti i tg, un disastro, peggiorato dal fatto che qui ha vinto la lega e che magari è stata proprio votata anche da loro...

come vedi la sfiga del lavoro che manca non sta solo al sud

che tu alzi la voce a me non da fastidio, anzi, penso denoti il confronto e la costruzione di future discussioni: non scaldarti e pensare che se parlo di disfattismo mi riferisca te
niente di tutto questo
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4884
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da antonella vaccaro il Lun Apr 05, 2010 7:09 pm

manuel non credo daniela volesse dire che noi siamo più sfigati, una valutazione però va fatta

al sud il movimento è partito molto prima ed è normale che a questo punto sia stanco e quindi sembra che il nod si muova di più
vedi modena in questo momento è molto attivo

nonostante tutto daniela sta dicendo questo, al di là dello sciopero degli scrutini, che non ci assicura la vittoria nè la riuscita, parallelamente possiamo pensare a fare qualche altra cosa??, inoltre ti sta dicendo dopo il 30 giugno a scrutini terminata cosa intendete fare?? ci sta dicendo vogliamo fare un documento in cui si rifiuta in toto il salvaprecari??

manuel quello di daniela, che mi trova pienamente daccordo non è disfattismo è guardare in faccia la realtà

cmq vorrei ricordare a tutti che i precari non sono solo quelli del cps o quelli di area cobas ed è interessantissimo leggere il punto di vista di queste persone sullo sciopero degli scrutini

io ho fatto un giro tra i forum fatelo anche voi è interessante confrontarsi

gialov lo so che sono ot ma a volte è necessario
avatar
antonella vaccaro
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 2769
Età : 45
Località : Napoli
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 6113
Data d'iscrizione : 03.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da danielab il Lun Apr 05, 2010 7:45 pm

grazie Antonella hai capito perfettamente cose intendevo proporre.
avatar
danielab
Coordinatore
Coordinatore

Femminile Numero di messaggi : 62
Località : Benevento
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : CIPSannita
Contributo al forum : 3176
Data d'iscrizione : 06.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da Ospite il Lun Apr 05, 2010 9:20 pm


Vorrei richiamare tutti ad un maggiore rispetto tra di noi. Posso capire il nervosismo, dovuto alla nostra condizione, ma non dimentichiamoci mai del rispetto, quello che ci è negato dal Miur, almeno pratichiamolo tra di noi. Cerchiamo di discutere le idee, e se non siamo d'accordo critichiamo quelle, ma non le persone che le esprimono.
Grazie a tutti

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da antonella vaccaro il Lun Apr 05, 2010 9:28 pm

danielab ha scritto:grazie Antonella hai capito perfettamente cose intendevo proporre.

daniè tra disoccupati ci si intende sempre

in bocca al lupo x tutto sentiamoci magari x un'assemblea regionale
avatar
antonella vaccaro
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 2769
Età : 45
Località : Napoli
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 6113
Data d'iscrizione : 03.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da danielab il Lun Apr 05, 2010 9:37 pm

Gialov condivido pienamente quello che dici ma vorrei anche dire che in questo forum sono stata definita disfattista, subdola e boicottatrice! Mi scuso se ho alzato la voce .
avatar
danielab
Coordinatore
Coordinatore

Femminile Numero di messaggi : 62
Località : Benevento
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : CIPSannita
Contributo al forum : 3176
Data d'iscrizione : 06.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da antonella vaccaro il Lun Apr 05, 2010 10:13 pm

dani però non generalizzare non è stato il forum a definirti tale ma manuel, che tra le altre cose non è nemmeno del cps
avatar
antonella vaccaro
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 2769
Età : 45
Località : Napoli
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 6113
Data d'iscrizione : 03.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da egle ernesta il Lun Apr 05, 2010 10:41 pm

io credo che i colleghi disoccupati oggi potrebbero contribuire e molto ad agitare lo sciopero degli scrutini. qui a milano organizziamo turni di volantinaggi / sveglie davanti alle scuole cercando di coordinarci nel nostro giorno libero. un collega che di recente per via del contratto non immediatamente rinnovato ha impiegato la settimana di disoccupazione andando a volantinare anche da solo il nostro volantino, a parlare all'ingresso e all'uscita con i colleghi precari e di ruolo. ecco cosa possono fare i lavoratori della scuola uniti in una lotta reale: rimanere uniti senza aspettare inutilmente che venga il sindacato, senza aspettare che venga a salvarci un partito, senza aspettare che venga il 30 giugno (che poi questa attesa di due mesi me la dovreste spiegare perché proprio non la capisco, non ne capisco le motivazioni e men che meno gli obiettivi).
perciò daniela e antonella, pur comprendendo lo sconforto e la frustrazione che condividiamo tra nord e sud credetemi, se non saremo uniti oggi non lo saremo nemmeno dopo il 30 giugno. diamoci da fare oggi e continueremo a farlo anche dopo il 30, ma forse avremo dimostrato di essere una forza enorme nel paese proprio attraverso uno sciopero così importante.
avatar
egle ernesta
Veterano/a
Veterano/a

Femminile Numero di messaggi : 112
Località : Milano
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Coordinamento 3 ottobre
Contributo al forum : 3303
Data d'iscrizione : 03.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da antonella vaccaro il Mar Apr 06, 2010 12:55 am

egle però mi piacerebbe che si leggessero con più attenzione le cose che scriviamo
nè io nè daniela abbiamo detto no allo sciopero degli scrutini, stiamo solo chiedendo di fare delle cose parallele e prepararci a quando lo sciopero seppur riuscito non basterà da solo

in merito a chi è disoccupato oltre a volantinare deve anche provvedere a trovarsi un altro lavoro per arrivare a fine mese
inoltre chi non lavora ha maggiore difficoltà a rendere credibile lo sciopero perchè ti rispondono: per te è facile proporlo tanto non lo puoi fare.

questo lo scrivo solo x chiarire , il nostro impegno c'è .
avatar
antonella vaccaro
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 2769
Età : 45
Località : Napoli
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 6113
Data d'iscrizione : 03.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da manuel il Mar Apr 06, 2010 2:26 am

se uso la parola disfattismo non mi riferisco a daniela, l'ho anche scritto rileggi per favore
e rileggi bene quello che scrive egle sopra
sul documento salvaprecari non ho espreso pareri di sorta, portameli qui ti sfido se ne trovi

antonella vaccaro ha scritto:manuel non credo daniela volesse dire che noi siamo più sfigati, una valutazione però va fatta
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4884
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da manuel il Mar Apr 06, 2010 2:46 am

sono uscito dal cps dopo avrelo fondato, colorato bandiera e dato il logo alla bandiera stessa, e tu questo lo sai benissimo perchè le prime le abbiamo comprate assieme

sono uscito nele momento in cui sono stato io ad essere stato poi insultato pesantemente da uno di voi in privato, con insulti che non ho mai reso pubblici, ma insulti di cui tu sai bene la fonte ma
che ti sei sempre guardata bene dal prenderne posizione, lasciando che montasse a suo tempo una tensione che non si è mai spenta contro il sottoscritto: ecco perchè sono uscito dal cps: perchè nel cps di questo forum, che non rappresenta tutti gli altri gruppi, ci sono persone che mi hanno insultato politicamente e come persona... devo continuare? non mi pare questa sia la sede adatta... ma almeno chiarire perchè non riconosoco questo forum come sede del cps nazionale... in modo che daniela se ne faccia una idea

ho anche avuto consigli poco simpatici ed insistenti a non usare le bandiere, che io stesso ho disegnato, durante il 3 ottobre perchè avevo scelto un corteo che il cps (non tutti tralatro) non percorreva... altra prova di democrazia data da uno di voi ad uno del cps, quando ancora ci stavo dentro

ti ringrazio antonella per essere riuscita anche stavolta a mettere del torbido nel dare informazioni sul sottoscritto
daniele coglierà bene quel che ci sta sotto dopo avere letto quel che sto scrivendo ora

a daniela dico solo che spesso uso un tono un pò duro ma, come molti altri sanno, non sono uno st....o e nè sono mai stato sleale con nessuno qui dentro: a suo tempo il cps l'ho voluto per due mesi quando nessuno, soprattutto a roma, lo voleva nè come sigla nè come logo o movimento così segnato, poi è diventato il simbolo di queli che comunque mi hanno sputato addoso spesso e volentieri, le dico che non se la prnda tanto: so bene che stiamo tutti nella stessa barca e che volevo solo sapere con chi stavo parlano, tutto qui

ti chiedo gentilmente di raccontare le cose come stanno la prossima volta che vuoi dare un ritratto di me ad altri
grazie
io nel cps non ci sono, e molti voi di voi sono felicissimi per questo, ma molti di più sono felici perchè comunque sanno che al cps ci tengo comunque e questi stessi sono del cps... chiedi a loro se gli faccio schifo oppure mi stimano: mi sono fatto in 10.000 per vederlo nascere e poi allontanarmene a cusa di pochi che lo reputano solo cosa loro, ho faticato e ora conitnuo a faticare
la parola disfattista era legata a loro e non a daniela! chiariamo la cosa una volta per tutte e non gettare benzina sul fuoco, forse daniela ha capito male e nella foga posso anche capirla

sul documento legge ammazza precari di cui daniela da notizie io credo, a suo tempo di essermi espresso in mood tale che lei non possa proprio dirmi nulla
le faccio i miei migliori auguri e la volgio al mio fianco inquesta situazione

antonella vaccaro ha scritto:dani però non generalizzare non è stato il forum a definirti tale ma manuel, che tra le altre cose non è nemmeno del cps
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4884
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da Emma Giannì il Mar Apr 06, 2010 3:05 am

Di sicuro per chi è già fuori non ci sono soluzioni in vista.Neanche lo sciopero degli scrutini potrà reintegrarli,neanche la caduta del governo,neanche la ridiscesa del padreterno
E allora a cosa vale?
Scioperare per rimandare la riforma?per chiedere altri "aiuti"?
e quelli che sono già fuori?
State ragionando come partiti e sindacati,dimenticando che tantissimi hanno già perso il lavoro e moltissimi non lo avranno mai.
Da Napoli tante cose sono cambiate per molti di noi
Che faremo?
Il CPSera nato per contrastare i primi tagli,ma questi morti viventi li ha lasciati indietro......E' così che mi sento:una morta vivente,inutile,offesa e di peso per la famiglia e la società......anzi la società non mi deve nemmeno niente.NON ESISTO.....
Stare buoni,avere rispetto non si vede solo dalle parole,ma dai fatti.
I fatti sono chiari e lampanti:NON C'E' VOLONTA',nel CPS, DI OTTENERE NIENTE DI CONCRETO e per concreto intendo SOLDI,LAVORO E DIGNITA'(in ordine casuale)
L'aspetto dell'impoverimento culturale per noi già ZOMBI non conta più.Dovrebbero essere i docenti di ruolo e ancora di più i dirigenti a preoccuparsene,ma evidentemente ne hanno il loro tornaconto
E' impossibile qui ANDARE A PICCHETTARE NELLE SCUOLE O A DISTRIBUIRE VOLANTINI O FARE COMIZI,e capisco che ovunque è così.
Che ci siano gruppetti sparsi non è sufficiente.Qui non c'è nessuno,ho provato e da sola non mi sembra il caso.
Ci vuole un documento forte e serio indirizzato alla causa di tutti i mali,secondo me,senza cercare chi parli per noi o aspettare che altri lo facciano per noi
Oppure andare alla sede nazionale del maggior sindacato e farsi ascoltare,pretendere l'impossibile.
Ora non mi venite a dire che spetta a me darmi da fare,perchè non mi posso prendere la colpa della coglionaggine della classe docente tutta!
SI DOVREBBE INTERROMPERE IL PUBBLICO SERVIZIO DA DOMANI altro che sciopero a giugno!
scusate lo sfogo,ma non riesco neanche a dormire


AGGIUNGO per Manuel che ha scritto poco prima di me:il singolo non fa il CPS e non è giusto che per un singolo,chiunque si senta fuori dal CPS,NON SE L'OBIETTIVO E' COMUNE.
Vale per te,vale per Didier e vale per i tanti che non intervengono nel forum spaventati dalle "polemiche" che altro non sono che discussioni in un forum.(avevo censurato la parola apposta).

PS:mi sa che siamo ot,ma supplico gli altri amministratori di non spostare o cambiare virgola.......NON E' UN GIORNALE!!!!se un documento da origine a discussioni,queste devono restare al loro posto,sennò si ripresenteranno sempre.Grazie

------------------------------------------------------
Emma Giannì
reteprecariscuolaag@libero.it
avatar
Emma Giannì
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 2680
Località : SCIACCA(AG)
Ordine scuola : Secondaria A029-A030
Organizzazione : Rete Precari Scuola Agrigento
Tesserata CGIL
Contributo al forum : 6128
Data d'iscrizione : 16.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da Ospite il Mar Apr 06, 2010 9:15 am

Lo sciopero degli scrutini non andrebbe visto come l'ultimo appuntamento del movimento, ma il primo di una nuova stagione di lotte più radicali; è chiaro che vanno preparate iniziative parallele che - è stato detto un milione di volte - servano tra l'altro anche a preparare lo sciopero degli scrutini. Tutti questi dettagli sono ben chiariti nel documento già firmato da Bologna, Catania, Genova, Milano e Palermo. Leggerlo stamparlo e diffonderlo come volantino è già un primo passo importante. Vedrete che i colleghi si fermeranno incuriositi e troverete una imprevedibile solidarietà. E inoltre mi chiedo che problema ci sia a parlare di sciopero degli scrutini da disoccupati, non penso che prima di prendere un volantino ti chiedano il certificato di servizio. Anche a Catania c'è un alto tasso di disoccupati tra i precari e, tuttavia, nessuno ha mai avuto difficoltà a propagandare lo sciopero degli scrutini perchè disoccupato. Sia chiaro a tutti che lo sfacelo della scuola pubblica non riguarda solo i precari, con lo sciopero degli non stiamo chiedendo favori a nessuno, stiamo solo proponendo ai colleghi una forma di lotta per la difesa di interessi comuni.
Il documento del quale ho parlato sopra è stato pubblicato anche da Orizzonte Scuola con l'indirizzo del CPS Catania e lo stesso giorno sono cominciate ad arrivare e-mail di adesione.
Il mio invito, quindi, è stampate e diffondete quel documento a tappeto.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da Ospite il Mar Apr 06, 2010 11:04 am

Concordo con Alessandro. Non vedo l'utilità di una discussione così accesa nei toni. Ci sono coordinamenti locali che si stanno dando da fare, come quello di Catania, e che stanno portando avanti azioni concrete. Le azioni concrete sono quelle che contano, altro che chiacchere, quindi nessun problema: il forum serve giusto per coordinare le azioni concrete, ed è proprio quello che è successo in questo caso, con il documento dei colleghi catanesi che ha poi raccolto altre adesioni.
Invito tutti, ed Emma in particolare, a non scoraggiarsi, e a continuare a lottare per la salvaguardia dei nostri diritti. Va di moda in questo periodo, tra i cassintegrati, un vecchio motto attribuito a Che Guevara:

Chi lotta può perdere, chi non lotta ha già perso!

Per chi è meno idealista, va bene il motto di Beppe Grillo:

Loro non molleranno mai. Noi neppure!

Dai, colleghi, rimbocchiamoci le maniche e via...

Alessandro Piccolo ha scritto:
Lo sciopero degli scrutini non andrebbe visto come l'ultimo appuntamento del movimento, ma il primo di una nuova stagione di lotte più radicali; è chiaro che vanno preparate iniziative parallele che - è stato detto un milione di volte - servano tra l'altro anche a preparare lo sciopero degli scrutini. Tutti questi dettagli sono ben chiariti nel documento già firmato da Bologna, Catania, Genova, Milano e Palermo. Leggerlo stamparlo e diffonderlo come volantino è già un primo passo importante. Vedrete che i colleghi si fermeranno incuriositi e troverete una imprevedibile solidarietà. E inoltre mi chiedo che problema ci sia a parlare di sciopero degli scrutini da disoccupati, non penso che prima di prendere un volantino ti chiedano il certificato di servizio. Anche a Catania c'è un alto tasso di disoccupati tra i precari e, tuttavia, nessuno ha mai avuto difficoltà a propagandare lo sciopero degli scrutini perchè disoccupato. Sia chiaro a tutti che lo sfacelo della scuola pubblica non riguarda solo i precari, con lo sciopero degli non stiamo chiedendo favori a nessuno, stiamo solo proponendo ai colleghi una forma di lotta per la difesa di interessi comuni.
Il documento del quale ho parlato sopra è stato pubblicato anche da Orizzonte Scuola con l'indirizzo del CPS Catania e lo stesso giorno sono cominciate ad arrivare e-mail di adesione.
Il mio invito, quindi, è stampate e diffondete quel documento a tappeto.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da manuel il Mar Apr 06, 2010 11:36 am

su orizzonte scuola

http://www.orizzontescuola.it/node/5722

il

Documento della Rete Organizzata Docenti e ATA Precari Scuola Veneto
sulle strategie di lavoro per arrivare allo sciopero degli scrutini!

p.s.
apprezzo molto l'intervento di emma e lei ha da parte
mia tutto il mio affetto!
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4884
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da Ospite il Mar Apr 06, 2010 11:42 am

A tutti: per favore: restiamo in argomento. Grazie.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da antonella vaccaro il Mar Apr 06, 2010 1:00 pm

a manuel

e giuro che chiudo qui

non ho parlato male di te a daniela lo hai fatto da solo quando hai esordito dicendo: non so chi sei e da dove salti fuori

se daniela fosse stata nuova del forum l'avresti fatta scappare, x fortuna non è successo

manuel io non ce l''ho con te ma converrai che i tuoi modi non sempre sono condivisibili
avatar
antonella vaccaro
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 2769
Età : 45
Località : Napoli
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 6113
Data d'iscrizione : 03.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da Vincenzo il Mar Apr 06, 2010 3:02 pm

Ora basta polemizzare, partiamo da quello che sostengono Manuel e Daniela, lo sciopero degli scrutini va fatto e sostenuto cosi come deciso a Napoli, per la verità io proposi anche la non adozione dei libri di testo, a mio avviso sarebbe riproponibile il sit-in permanente a Palazzo Chigi come replica del 15/07/2009 per contestare l'impianto della riforma, i quadti orari, i tagli e il salva/ammazza precari.
avatar
Vincenzo
Coordinatore
Coordinatore

Maschile Numero di messaggi : 583
Età : 57
Località : Napoli
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 3962
Data d'iscrizione : 05.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da manuel il Mar Apr 06, 2010 3:05 pm

concordo con vincenzo anche sui libri ed anche su un sit-in

Vincenzo ha scritto:Ora basta polemizzare, partiamo da quello che sostengono Manuel e Daniela, lo sciopero degli scrutini va fatto e sostenuto cosi come deciso a Napoli, per la verità io proposi anche la non adozione dei libri di testo, a mio avviso sarebbe riproponibile il sit-in permanente a Palazzo Chigi come replica del 15/07/2009 per contestare l'impianto della riforma, i quadti orari, i tagli e il salva/ammazza precari.
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4884
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da Ospite il Mar Apr 06, 2010 3:51 pm

Vincenzo ha scritto:[...] per la verità io proposi anche la non adozione dei libri di testo [...]
A Catania un collegio dei docenti si è già espresso in questo senso e inoltre nel primo documento del Comitato per la Difesa della Scuola Pubblica Statale (composta da CPS locali e da una rete di scuole), firmato al momento da più di cento lavoratori della scuola, tra gli obiettivi di lotta, oltre allo sciopero degli scrutini, c'è anche la non adozione di libri di testo nuovi.

Si può fare!

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da Antonino Buonamico il Mar Apr 06, 2010 4:40 pm

Non dovremmo parlare qua di altre iniziative, vi dico solo che, appena sappiamo quando si decidono gli organici, dovremmo fare subito una protesta forte e immediata che poi potremmo definire.
avatar
Antonino Buonamico
Moderatore
Moderatore

Maschile Numero di messaggi : 2317
Età : 57
Località : Bari
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : Rete Docenti Precari Bari
Contributo al forum : 5338
Data d'iscrizione : 27.10.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da Ospite il Ven Apr 09, 2010 8:23 pm

Il CPS-Catania si è riunito oggi e nel corso dell'assemblea si è discusso di:
1) documento della Rete Precari Scuola Veneto sullo sciopero degli scrutini;
2) ipotesi di documento unitario sullo sciopero degli scrutini a firma Assemblea Nazionale Precari Scuola.

In merito al punto 1 l'assemblea, condividendone i contenuti e riscontrando significative affinità con l'altro documento sullo sciopero degli scrutini già sottoscritto dal CPS-Catania, ha deciso di sottoscrivere anche il documento veneto.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da Ospite il Sab Apr 10, 2010 1:00 pm

Con l'aggiunta di Modena e dei veneti, le adesioni al documento sullo sciopero degli scrutini al momento sono:

Coordinamento Precari Scuola - Bologna
Coordinamento Precari Scuola - Catania
Gruppi di Azione Precaria - Genova
Coordinamento Lavoratori Scuola "3 ottobre" - CPS Milano
Coordinamento Precari Scuola - Modena
Precari della scuola in lotta - Palermo
Rete Precari Scuola - Veneto

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da danielab il Sab Apr 10, 2010 2:01 pm

Parlando di azioni concrete non so se a tutti è noto che Benevento da oltre un anno ne fa e sul territorio sono abbastanza incisive (ultima l'accupazione del comune a gennaio durata oltre 18 giorni). Oltre le classiche forme di protesta, ci siamo autorganizzati in una cooperativa no profit e attivato nella nostra città una serie di servizi utili alla comunità e completamente gratuiti. La scuola poolare è uno dei tanti esempi: oltre 40 colleghi precari 4 volte a settimana fanno corsi di recupero e potenziamento in tutte le discipline e a tutti gli ordini di grado anche agli alunni con disabilità. Oltre 60 ragazzi ricevono un'istruzione gratuita in più discipline. Non solo abbiamo attivato un CAF. Qualcuno potrebbe chiedersi perchè se il lavoro è senza salario. Per un semplice motivo: vogliamo innanzitutto che le persone si sensibilizzino al problema e capiscano che l'autorganizzazione sociale, l'aggregazione di più persone permette di risolvere la crisi e di lottare con più forza. Contro chi ci vuole fortemente chiusi in noi stessi, competitivi noi rispondiamo con la solidarietà . Stiamo riscuotendo risultati soddisfacenti. Oltre a pubblicizzare e diffondere lo sciopero degli scrutni, ci stiamo anche organizzando per presenare dei ricorsi tra cui uno contro il salva precari, a raccogliere soldi per finanziare le mobilitazioni estive ( un concerto il due giugno festa della Repubblica che un tempo era fondata sul lavoro quindi sarà contro la precarietà e a sostegno dei cassaintegrati e uno spettacolo teatrale. In entrambe le occasioni i soldi raccolti andranno a sostegno della nostra cassa di resistenza,) e a preparere le lezioni in piazza sulla resistenza il 25 aprile. In quell'occasione distribuiremo fumetti ai bambini delle elementari sulla resistenza e dvd a quelli delle secondarie.Naturalmente stiamo anche discuendo sulla possibile iniziativa da attuare dal primo luglio dopo lo siopero o durate lo sciopero degli scrutini. Ecco una serie di proposte concrete. Spero ne prendiate spunto. Un saluto
avatar
danielab
Coordinatore
Coordinatore

Femminile Numero di messaggi : 62
Località : Benevento
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : CIPSannita
Contributo al forum : 3176
Data d'iscrizione : 06.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da Giuseppe Palatrasio il Dom Apr 11, 2010 6:46 pm

Alessandro Piccolo ha scritto:
Il CPS-Catania si è riunito oggi e nel corso dell'assemblea si è discusso di:
1) documento della Rete Precari Scuola Veneto sullo sciopero degli scrutini;
2) ipotesi di documento unitario sullo sciopero degli scrutini a firma Assemblea Nazionale Precari Scuola.

In merito al punto 1 l'assemblea, condividendone i contenuti e riscontrando significative affinità con l'altro documento sullo sciopero degli scrutini già sottoscritto dal CPS-Catania, ha deciso di sottoscrivere anche il documento veneto.


Concordo sul punto 2, è assolutamente necessario che esca al più presto un documento unitario sullo sciopero degli scrutini e che non girino solo alcuni documenti (quelli di Catania e del Veneto) firmati solo da pochi Coordinamenti: questo offre un'idea di divisione e debolezza che non serve a nessuno e danneggia tutti.

Appoggio anche la non adozione dei libri di testo.

Sinceramente non capisco che senso ha rimarcare questa differenze fra chi oggi lavora e chi non-lavora: gli occupati di quest'anno, se non cambiano le cose, saranno i disoccupati dell'anno prossimo e se non lottiamo tutti insieme, come lavoratori, per non essere espulsi dalla scuola e per la reintegrazione di chi già è stato "tagliato" sinceramente non andiamo avanti. E soprattutto facciamo il gioco del governo che oggi con i decreti salva-precari e contratti di disponibilità, domani con gli albi regionali e la chiamata diretta, punta proprio a dividere i precari (di serie A e di serie B). A questo dobbiamo rispondere con la massima unità, dimostrando che per noi non c'è differenza tra precari e di ruolo, tra chi ha 180 gg di servizio e chi no, tra precari del sud e preacari del nord ecc. E' vero che oggi chi non lavora nelle scuole non ha la possibilità materiale di aderire allo sciopero degli scrutini ma, come scrive Olga, si può lo stesso contribuire alla sua costruzione e riuscita con volantinaggi e picchetti davanti le scuole che hanno dimostrato di essere strumenti validissimi per fare propaganda e agitazione fuori e dentro le scuole (a Milano per esempio proprio il fatto di lavorare quasi tutti - anche se con supplenze brevi e per poche ore - ci ha impedito fino ad ora come Coordinamento di dare vita a picchetti come si deve - tranne guarda caso il giorno dello sciopero). Ma sicuramente chi non è al momento occupato può anche dare vita a altre iniziative, come i sit-in e presidi sotto i Provveditorati, le Prefetture, le sedi di Regione e il MIUR, iniziative di supporto esterno (da iniziare subito e portare all'apice in tutta Italia nei giorni dello sciopero degli scrutini, così da amplificarne l'impatto) che diano forza e appoggio alla lotta comune e magari contribuiscano a far sentire il problema anche nella società e tra i lavoratori degli altri settori.

Ma sono sicuro che tutto questo lavoro, a Roma, a Benevento, a Salerno, a Napoli, a reggio Calabria, a Palermo, a Agrigento, a Bari ecc. si fa già e quindi non capisco proprio perchè creare anche involontariamente una differenza tra disoccupati e occupati, che poi diventerebbe un a differenza tra lavoratori della scuola del nord e del sud. Siamo tutti lavoratori della scuola e anche chi oggi non lavora non dovrebbe perdere questa prospettiva e questo senso di appartenenza. Noi come CPS di Milano il 3 ottobre a Roma, proprio per rispondere alla politica di divisione del governo con i contratti di disponibilità regionali che sembravano favorire le regioni del Nord, più ricche, a scapito di quelle del sud avevamo preparato uno striscione su cui c'era scritto DA MILANO A PALERMO ASSUNZIONI PER TUTTI. Perchè non riproporre un DA PALERMO A MILANO blocchiamo tutte le scuole!!!!

Fare un comunicato CPS che indicava, tra le varie richieste, quella dell'estensione del salva-precari, condivido con Daniela di Benevento, è stato un grave errore, e l'ho scritto sul forum appena il comunicato fu partorito, come si può leggere sotto.

Giuseppe
Coordinamento Lavoratori scuola "3 ottobre" Milano
Inserimento nel salvaprecari di tutti i colleghi di terza fascia che hanno lavorato per almeno 180gg nell'a.s. 2008/2009 oppure nell'a.s 2009/2010

Non voglio fare la critica del comunicato sui tre giorni sotto il MIUR perchè, colpevolmente, non sono intervenuto nella sua stesura, ringrazio chi ci ha speso su impegno e tempo. Ma non posso non notare che sul punto di cui sopra a mio avviso si spalanca un problema di merito e di metodo grande quanto un buco nero. E riflettere insieme su questo, alla vigilia di un sciopero generale, di una manifestazione che ci auguriamo grande e combattiva, di una protesta lunga e coraggiosa come quella dei tre giorni sotto il MIUR, ma soprattutto dopo - quando saremo a bocce più ferme (nessuna polemica personale con nessuno quindi) - penso sia fondamentale per decidere quale strada vogliamo continuare e se ci sono le condizioni per farla ancora tutti insieme.

La mia domanda forse ingenua é: ma il CPS non era contro il salva-precari? Come si fa a dirsi contrari e poi chiedere in un comunicato ufficiale un'applicazione più estesa, anche se migliorativa? Mi sembra schizzofrenia! O forse è una posizione, per quieto vivere o pigrizia, copiata da altri (questa è una delle richieste dell'FLC CGIL se non sbaglio) o presa a causa di pressioni esterne a cui non si è saputi sufficientemente resistere.

Ma non possiamo nasconderci dietro un dito o digerire tutto come maiali. Che credibilità possono mai avere le nostre rivendicazioni più forti (abolizione dei tagli, assunzione per tutti i precari) se poi le abbiniamo a percorsi che non fanno altro che confermare l'impianto dei tagli? NESSUNA!!!

E se il governo ci accontentasse ed estendesse il salva-precari anche ai colleghi di terza fascia che hanno lavorato almeno 180 gg (e quelli che hanno lavorato 179? E i colleghi abilitati ma che non hanno lavorato negli a.a.s.s. in questione - pensate a chi si è abilitato con l'ultimo ciclo Siss -?) dovremmo dichiararci soddisfatti? I colleghi di terza fascia sarebbero soddisfatti?

Capisco tener contro delle esigenze più urgenti di chi non ha in questo momento nessun reddito, così come capisco le esigenze di dialogo con le altre realtà ma certe richieste lasciamole fare ai sindacati. Noi non siamo l'ennesimo sindacato, il CPS non è (o non dovrebbe essere) l'ennesima sigla omnibus che imbarca tutti e dice tutto e il contrario di tutto, ma deve essere uno strumento di lotta e una lotta è efficace e viene seguita (e inseguita) se è coerente, se non scende a compromessi meschini che vanificano un lungo lavoro di costruzione di lotte dal basso che hanno avuto la loro forza proprio per aver detto cose semplici e dirette, che nessun altro (sindacato o partito di opposizione) diceva più. Un punto di riferimento per tutti (proprio tutti) i precari, qualcosa di nuovo nel panorama che non scende a compromessi nè nelle forme di lotta, nè tanto meno nei contenuti, con chi ci vuole distruggere o tenerci buoni.

Non è mettendo tutto nel calderone e lottando allo stesso tempo per il ritiro dei tagli e per l'estensione di un "tappa-buchi" frutto di quei tagli che si possono rappresentare davvero le esigenze serie e reali di tutti (dai colleghi di terza fascia con 180gg agli insegnanti abilitati ma senza giorni sufficienti), ma mostrando coerenza di contenuti e radicalità di obiettivi che vuol dire credibilità, quella che ci manca per essere forti e sperare davvero di bloccare qualcosa. Tre giorni sotto al MIUR per dire cosa? SIAMO CONTRO IL SALVA-PRECARI MA PER FAVORE DATECENE DI PIU'. Tanto vale gridare W I TAGLI!!

Molto amareggiato ma ancora fiducioso
Giuseppe - Milano
avatar
Giuseppe Palatrasio
Assiduo/a
Assiduo/a

Maschile Numero di messaggi : 65
Località : Milano
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Coordinamento 3 ottobre
Contributo al forum : 3198
Data d'iscrizione : 20.02.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da Giuseppe Palatrasio il Gio Apr 15, 2010 8:40 pm

Alla luce delle vergognose menzogne profuse dalla CISL ritengo che sia sempre più indispensabile come CPS uscire con un documento che ribadisca la scelta dello sciopero degli scrutini come forma di protesta radicale ma legale e che non comporta alcuna sanzione. Per preparare questo abbiamo i documenti preparati dal CPS Catania e del Veneto e il volantino diffuso da noi nell'assemblea cittadina di lunedì scorso che spiega le modalità di questa forma di protesta.

Anche il collaborazionismo del PD sul PDL Aprea deve essere denunciato, ribadendo in questo documento che noi siamo contrari a qualsiasi forma, anche "morbida" di aziendalizzazione, privatizzazione e regionalizzazione della scuola pubblica e del reclutamento.

Non facciamoci prendere per il culo!!!

Giuseppe Palatrasio
Coordinamento Lavoratori Scuola "3 ottobre" - Milano
avatar
Giuseppe Palatrasio
Assiduo/a
Assiduo/a

Maschile Numero di messaggi : 65
Località : Milano
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Coordinamento 3 ottobre
Contributo al forum : 3198
Data d'iscrizione : 20.02.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Documento (A) sullo sciopero degli scrutini

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum