Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Pagina 2 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da Matteo V il Mer Mar 17, 2010 12:34 am

Emma Giannì ha scritto:Fammi capire Manuel
Se dovessi arrivare con il contratto ai giorni degli scrutini,posso decidere di scioperare da sola?
basta una persona per fermare lo scutinio, per cui sì

E il giorno dello sciopero come si decide?Se si indice lo sciopero,es, 15 e 16 giugno e le mie classi li scrutinano il 18?

non puoi fare lo sciopero però si può tentare il boicottaggio dall'interno, questo ovviamente se cambia il clima

per questo è importante preparlo anche pretendendo che gli scutini non vengano fatti prima della fine delle lezioni (prassi contro cui ci si può appellare)

in definitiva è un'arma spuntata, non c'è dubbio, finché si rimane nell'ambito della 146 andare oltre è possbile solo c'è una sollevazione generale

ma questo ci permette di stare "in strada" cioè di proporre uno strumento di lotta che seppur spuntato è sempre "uno strumento di lotta"
d'altronde altre strade io non ne vedo

cmq vorrei sottolineare che la proposta non viene dai cobas, la storia è andata al contrario: siamo stati noi che abbiamo chiesto ai cobas di sostenere la richiesta che proveniva dall'assemblea di Napoli dove nessuno si è dichiarato contrario. C'è solo un omissis da quel verbale che è stato fatto per carità di patria, ovvero che Locantore ha tentato, quando molti se n'erano andati, di far invalidare l'assemblea senza riuscirci. Da qui poi i problemi anche nella stesura più o meno chiara del verbale.

abbiamo fatto una proposta ed è stata accolta, dov'è la strumentalizzazione? solo perché cè la targhetta cobas?
facciamo la stessa proposta nelle assemblee degli altri sindacati e se convinciamo i colleghi forse spostiamo anche i sindacati
ma io non considero sto sciopero scrutini un mantra è un punto di arrivo di un percorso dentro le scuole
veramente io non vedo altre strade
avatar
Matteo V
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 382
Località : Bologna
Ordine scuola : Secondaria di II gr
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 3424
Data d'iscrizione : 28.08.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da Vincenzo il Mer Mar 17, 2010 1:15 am

manuel ha scritto:capisco cosa dici, ma se durante gli scutini si tratta di scioperare tu puoi scioperare e blocchi... lo vuoi fare o no? pensaci anto
antonella vaccaro ha scritto:difronte a questo dato come posso io riuscire a promuovere il blocco??

Manuel è una sciocchezza, perchè se sei tu il solo a scioperare il D.S. può sostituirti. Lo sciopero degli scrutini diventa devastante se l'intero o la maggioranza del consiglio di classe sciopera compresi coordinatore e segretario.
avatar
Vincenzo
Coordinatore
Coordinatore

Maschile Numero di messaggi : 583
Età : 57
Località : Napoli
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 4017
Data d'iscrizione : 05.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da Matteo V il Mer Mar 17, 2010 1:18 am

Vincenzo ha scritto:
manuel ha scritto:capisco cosa dici, ma se durante gli scutini si tratta di scioperare tu puoi scioperare e blocchi... lo vuoi fare o no? pensaci anto
antonella vaccaro ha scritto:difronte a questo dato come posso io riuscire a promuovere il blocco??

Manuel è una sciocchezza, perchè se sei tu il solo a scioperare il D.S. può sostituirti. Lo sciopero degli scrutini diventa devastante se l'intero o la maggioranza del consiglio di classe sciopera compresi coordinatore e segretario.

correggo: nelle giornate di sciopero non puoi essere sostituito per cui basta una persona per fermare tutto è per questo che può diventare incisivo
avatar
Matteo V
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 382
Località : Bologna
Ordine scuola : Secondaria di II gr
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 3424
Data d'iscrizione : 28.08.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da Vincenzo il Mer Mar 17, 2010 1:25 am

Matteo V ha scritto:
Vincenzo ha scritto:
manuel ha scritto:capisco cosa dici, ma se durante gli scutini si tratta di scioperare tu puoi scioperare e blocchi... lo vuoi fare o no? pensaci anto
antonella vaccaro ha scritto:difronte a questo dato come posso io riuscire a promuovere il blocco??

Manuel è una sciocchezza, perchè se sei tu il solo a scioperare il D.S. può sostituirti. Lo sciopero degli scrutini diventa devastante se l'intero o la maggioranza del consiglio di classe sciopera compresi coordinatore e segretario.

correggo: nelle giornate di sciopero non puoi essere sostituito per cui basta una persona per fermare tutto è per questo che può diventare incisivo

Non ne sono sicuro, ma puoi essere precettato.
avatar
Vincenzo
Coordinatore
Coordinatore

Maschile Numero di messaggi : 583
Età : 57
Località : Napoli
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 4017
Data d'iscrizione : 05.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da Matteo V il Mer Mar 17, 2010 1:28 am

assolutamente no è una giornata di sciopero per cui sarebbe un comportamento antisindacale

altro discorso è dire che se non abbiamo spiegato ci sarà sempre il collega disinformato e pavido che alla richiesta del preside ti sostituisce
avatar
Matteo V
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 382
Località : Bologna
Ordine scuola : Secondaria di II gr
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 3424
Data d'iscrizione : 28.08.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da Emma Giannì il Mer Mar 17, 2010 2:17 am

il giorno dello sciopero del 12,una collega aveva scrutini.Non li hanno fatti perchè lei ha scioperato
avatar
Emma Giannì
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 2680
Località : SCIACCA(AG)
Ordine scuola : Secondaria A029-A030
Organizzazione : Rete Precari Scuola Agrigento
Tesserata CGIL
Contributo al forum : 6183
Data d'iscrizione : 16.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da luigidelprete il Mer Mar 17, 2010 2:44 am

Ho la sensazione che si faccia volontariamente disinformazione rispetto ad un tema che diventa "vitale" per il movimento precario e per la continuazione della sua attività post-riforma.
Ri-chiariamo alcuni punti già chiariti da Matteo:
1) E' un "normale" sciopero indetto da una sigla sindacale nella settimana degli scrutini in base al calendario regionale(in Sicilia dal 14 al 19 Giugno). Naturalmente se fosse indetto da più sindacati in successione coprirebbe l'intera settimana con lo slittamento di tutto il percorso "burocratico" della scuola!L'obiettivo è creare caos e disturbo nelle scuole!
2) Non dobbiamo convincere "tutti",basta un solo collega di ruolo o precario che aderisca allo sciopero e salta lo scrutinio. Naturalmente tutti noi cercheremo di coinvolgere il maggior numero di docenti per allargare la lotta ma non può essere questo il motivo per non portare avanti l'iniziativa. Se usassimo questo "metro" non dovremmo mai scioperare perchè la maggioranza dei docenti non sciopera generalmente.
La precettazione non sussiste perchè lo sciopero non bisogna comunicarlo, di conseguenza il preside ne avrebbe notizia all'inizio del consiglio senza possibilità di sostituzione!
Convincere studenti e genitori? Scusate, ma a loro cosa interessa? Adesso noi docenti dobbiamo "dare conto" ad alunni e genitori anche delle "nostre lotte". Siamo al superamento della legge Aprea: valutateci anche per le nostre forme di lotta?
3) E' un'azione di disturbo e quindi deve essere preparata con le iniziative che ogni coordinamento ritiene più opportune. E' necessario un percorso lungo di mobilitazione di cui lo "sciopero" degli scrutini è solo l'elemento finale.
4) Lo sciopero lo abbiamo chiesto "noi precari" ai cobas e alla cgil.
********RIMOSSI COMMENTI RITENUTI OFFENSIVI*******
5) L'assemblea di Napoli ha deciso "per lo sciopero" il 31 Gennaio!Qualsiasi riapertura della discussione è "inaccettabile" e finirebbe per creare una frattura "futura" non sanabile sia nel Cps, sia tra il Cps e gli altri coordinamenti. Le assemblee sono sovrane **************.
avatar
luigidelprete
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 426
Località : Palermo
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : Precari della scuola in lotta
Contributo al forum : 3388
Data d'iscrizione : 31.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da Matteo V il Mer Mar 17, 2010 3:25 am

luigidelprete ha scritto:Naturalmente se fosse indetto da più sindacati in successione coprirebbe l'intera settimana con lo slittamento di tutto il percorso "burocratico" della scuola!L'obiettivo è creare caos e disturbo nelle scuole!
Purtroppo devo contraddirti perché di fatto anche se si cercasse di fare la staffetta degli scioperi questi verrebbero convogliati o rimandati automaticamente al momento del tentativo di conciliazione
La precettazione non sussiste perchè lo sciopero non bisogna comunicarlo, di conseguenza il preside ne avrebbe notizia all'inizio del consiglio senza possibilità di sostituzione!
in ogni caso il preside non può precettare se è indetta una giornata di sciopero, altra cosa probabilmente se si dovesse fare fuori dalle giornate sciopero...
Convincere studenti e genitori? Scusate, ma a loro cosa interessa?
Adesso noi docenti dobbiamo "dare conto" ad alunni e genitori anche
delle "nostre lotte". Siamo al superamento della legge Aprea: valutateci
anche per le nostre forme di lotta?
ovviamente a loro vanno spiegate le ragioni in modo pubblico, rivendicando le motivazioni dello sciopero ecc, ma sicuramente non dobbiamo convincerli!!
I Cobas hanno detto si, la Cgil continua a dire no!
********RIMOSSI COMMENTI RITENUTI OFFENSIVI*******

Beh, però bisogna ammettere che con i cobas la partita era un po' più facile!!!

Le assemblee sono sovrane *************.
sacrosanto


Ultima modifica di Matteo V il Mer Mar 17, 2010 2:58 pm, modificato 1 volta
avatar
Matteo V
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 382
Località : Bologna
Ordine scuola : Secondaria di II gr
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 3424
Data d'iscrizione : 28.08.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da Antonino Buonamico il Mer Mar 17, 2010 8:44 am

Mi sembra strano che lo sciopero non vada comunicato. Non bisogna comunicare l'adesione allo sciopero, credo che voglia dire Luigi. Lo sciopero in sé, però, andrà comunicato in anticipo, perciò i dirigenti potrebbero cambiare il calendario, spostandolo di uno, o, se sono due i giorni di sciopero, di due giorni. Certo, se ci fossero tanti sindacati che scioperano un giorno dopo l'altro, o meglio ancora a giorni alterni, si potrebbe scioperare a staffetta. Ma dubito che altri sindacati aderiscano all'iniziativa. al massimo potrebbe farlo l'flc CGIL.
avatar
Antonino Buonamico
Moderatore
Moderatore

Maschile Numero di messaggi : 2317
Età : 57
Località : Bari
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : Rete Docenti Precari Bari
Contributo al forum : 5393
Data d'iscrizione : 27.10.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da luigidelprete il Mer Mar 17, 2010 10:03 am

Giusto Matteo! Comunque il problema non ci riguarda,più sindacati lo indicono più forte è lo "sciopero". Vuol dire che se la partecipazione è importante continueremo nei giorni successivi con l'eventuale "Blocco degli scrutini".

Sulla facilità di coinvolgimento dei Cobas però possiamo discutere.....il loro comunicato è comunque "molto ampio" e cauto. Anche per loro è una scelta difficile, su queste iniziative ci si gioca la credibilità e il futuro!
avatar
luigidelprete
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 426
Località : Palermo
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : Precari della scuola in lotta
Contributo al forum : 3388
Data d'iscrizione : 31.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da Ospite il Mer Mar 17, 2010 12:52 pm

Lo sciopero degli scrutini è stato ampiamente discusso (per circa 6 ore!) all'assemblea di Napoli. Nessuno, nemmeno tra i più convinti sostenitori, la considera una battaglia facile, nè l'ha mai presentata così, nonostante con presuntuosa saccenza qualcuno vorrebbe farci apparire degli ingenui e superficiali avventuristi. Nessuno può sottoscriverne già adesso l'esito nè in positivo nè in negativo. Si tratta di portare avanti un percorso di lotta che crei le condizioni per la buona riuscita dello sciopero degli scrutini. Se non si dovesse arrivare a quell'obiettivo, il percorso di lotta rimarrebbe in tutta la sua validità.

Nessuno ha mai preteso dai singoli coordinamenti il resoconto delle azioni messe in campo per la realizzazione di quell'obiettivo che a larga maggioranza ci siamo dati a Napoli. A maggior ragione trovo incomprensibile il tentativo di ribaltare on-line la decisione presa nel vivo di un'assemblea fatta di lavoratori in carne e ossa. Alcuni coordinamenti (sicuramente Bologna, Modena, Milano, Mantova, Catania e altri) stanno lavorando duramente, tra le mille difficoltà che condividiamo tutti, al raggiungimento di quell'obiettivo. Credo, comunque, che nessuno debba sentirsi costretto a intraprendere azioni nelle quali non crede: siamo un movimento aperto e plurale, non vige al nostro interno alcuna disciplina di partito, quindi la minoranza non è costretta ad assecondare la linea che la maggioranza si è data in assemblea. Ritengo distruttivo rimettere tutto in discussione on-line senza convocare un'altra assemblea, determinando un'involuzione telematica che rischia di rendere il nostro movimento solo virtuale.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da Ospite il Mer Mar 17, 2010 4:38 pm

Alessandro Piccolo ha scritto:
Lo sciopero degli scrutini è stato ampiamente discusso (per circa 6 ore!) all'assemblea di Napoli. Nessuno, nemmeno tra i più convinti sostenitori, la considera una battaglia facile, nè l'ha mai presentata così, nonostante con presuntuosa saccenza qualcuno vorrebbe farci apparire degli ingenui e superficiali avventuristi. Nessuno può sottoscriverne già adesso l'esito nè in positivo nè in negativo. Si tratta di portare avanti un percorso di lotta che crei le condizioni per la buona riuscita dello sciopero degli scrutini. Se non si dovesse arrivare a quell'obiettivo, il percorso di lotta rimarrebbe in tutta la sua validità.

Nessuno ha mai preteso dai singoli coordinamenti il resoconto delle azioni messe in campo per la realizzazione di quell'obiettivo che a larga maggioranza ci siamo dati a Napoli. A maggior ragione trovo incomprensibile il tentativo di ribaltare on-line la decisione presa nel vivo di un'assemblea fatta di lavoratori in carne e ossa. Alcuni coordinamenti (sicuramente Bologna, Modena, Milano, Mantova, Catania e altri) stanno lavorando duramente, tra le mille difficoltà che condividiamo tutti, al raggiungimento di quell'obiettivo. Credo, comunque, che nessuno debba sentirsi costretto a intraprendere azioni nelle quali non crede: siamo un movimento aperto e plurale, non vige al nostro interno alcuna disciplina di partito, quindi la minoranza non è costretta ad assecondare la linea che la maggioranza si è data in assemblea. Ritengo distruttivo rimettere tutto in discussione on-line senza convocare un'altra assemblea, determinando un'involuzione telematica che rischia di rendere il nostro movimento solo virtuale.
Alessandro, secondo me vedi fantasmi dove non ci sono. Scrivi di un presunto ribaltamento delle decisioni assembleari, che non c'è: nessuno di coloro che è intervenuto in questa discussione ha mai messo in dubbio le decisioni prese in assemblea. Mi sembra ormai assodato e pacifico che il CPS sia favorevole a questa forma di lotta.
E' stata (da me) aperta una discussione, come tante. Permettimi di dire che si possa discutere su di un argomento on line, anche quando sono state prese decisioni in assemblea. Magari in assemblea non c'erano proprio tutti tutti, quindi ricordare la decisione che si è presa, in particolare adesso che c'è un "fatto nuovo", cioè l'appello di Bernocchi, non può fare che bene.

Vorrei invitare chi interviene ad usare maggiore moderazione, per favore. Non costringetemi ad intervenire, come ho scritto nel mio primo post. Grazie per la collaborazione.



Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da Antonino Buonamico il Mer Mar 17, 2010 5:29 pm

In ogni caso fino a giugno c'è tempo, un'altra assemblea si potrà pure convocare, non necessariamente per ribaltare una decisione, ma per ridiscuterla facendo anche il punto della situazione delle iniziative di lotta portate avanti dai diversi comitati.


Ultima modifica di Antonino Buonamico il Mer Mar 17, 2010 5:39 pm, modificato 1 volta
avatar
Antonino Buonamico
Moderatore
Moderatore

Maschile Numero di messaggi : 2317
Età : 57
Località : Bari
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : Rete Docenti Precari Bari
Contributo al forum : 5393
Data d'iscrizione : 27.10.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da didier il Mer Mar 17, 2010 5:37 pm

ok vada per questo sciopero degli scrutini........ altre idee??
avatar
didier
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1747
Località : Catania
Ordine scuola : Secondaria di II grado
Organizzazione : RETE PRECARI SCUOLA SICILIA
Contributo al forum : 4836
Data d'iscrizione : 17.07.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da Vincenzo il Mer Mar 17, 2010 5:39 pm

luigidelprete ha scritto:Ho la sensazione che si faccia volontariamente disinformazione rispetto ad un tema che diventa "vitale" per il movimento precario e per la continuazione della sua attività post-riforma.
Ri-chiariamo alcuni punti già chiariti da Matteo:
1) E' un "normale" sciopero indetto da una sigla sindacale nella settimana degli scrutini in base al calendario regionale(in Sicilia dal 14 al 19 Giugno). Naturalmente se fosse indetto da più sindacati in successione coprirebbe l'intera settimana con lo slittamento di tutto il percorso "burocratico" della scuola!L'obiettivo è creare caos e disturbo nelle scuole!
2) Non dobbiamo convincere "tutti",basta un solo collega di ruolo o precario che aderisca allo sciopero e salta lo scrutinio. Naturalmente tutti noi cercheremo di coinvolgere il maggior numero di docenti per allargare la lotta ma non può essere questo il motivo per non portare avanti l'iniziativa. Se usassimo questo "metro" non dovremmo mai scioperare perchè la maggioranza dei docenti non sciopera generalmente.
La precettazione non sussiste perchè lo sciopero non bisogna comunicarlo, di conseguenza il preside ne avrebbe notizia all'inizio del consiglio senza possibilità di sostituzione!
Convincere studenti e genitori? Scusate, ma a loro cosa interessa? Adesso noi docenti dobbiamo "dare conto" ad alunni e genitori anche delle "nostre lotte". Siamo al superamento della legge Aprea: valutateci anche per le nostre forme di lotta?
3) E' un'azione di disturbo e quindi deve essere preparata con le iniziative che ogni coordinamento ritiene più opportune. E' necessario un percorso lungo di mobilitazione di cui lo "sciopero" degli scrutini è solo l'elemento finale.
4) Lo sciopero lo abbiamo chiesto "noi precari" ai cobas e alla cgil.
*******RIMOSSI COMMENTI RITENUTI OFFENSIVI*******
5) L'assemblea di Napoli ha deciso "per lo sciopero" il 31 Gennaio!Qualsiasi riapertura della discussione è "inaccettabile" e finirebbe per creare una frattura "futura" non sanabile sia nel Cps, sia tra il Cps e gli altri coordinamenti. Le assemblee sono sovrane *************.
Ti ringrazio per tutti i chiarimenti ma ti chiedo ancora, come si fa a indire uno sciopero degli scrutini se le date sono diverse tra le tante scuole di ogni ordine e grado nelle varie città italiane? Per le classi terminali si corre il rischio di non fare gli esami di stato è sicuro che non puoi essere precettato?
In ogni caso lo sciopero lo può indire solo il sindacato noi non abbiamo alcuna voce in capitolo quindi è necessario spingere con i confederali?
Faccio queste domande perchè non fallisca questa possibilità che abbiamo
avatar
Vincenzo
Coordinatore
Coordinatore

Maschile Numero di messaggi : 583
Età : 57
Località : Napoli
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 4017
Data d'iscrizione : 05.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da Antonino Buonamico il Mer Mar 17, 2010 5:42 pm

Ripeto, secondo me si può fare un tentativo giusto con l'flc CGIL, nel senso che potremmo anche chiederlo a CISL, UIL, Gilda e SNALS ma, visto che non si sono degnati di proclamare neanche uno sciopero, dubito che accettino una forma di lotta come questa.
avatar
Antonino Buonamico
Moderatore
Moderatore

Maschile Numero di messaggi : 2317
Età : 57
Località : Bari
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : Rete Docenti Precari Bari
Contributo al forum : 5393
Data d'iscrizione : 27.10.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da mariapia il Mer Mar 17, 2010 5:53 pm

x Del Prete
********RIMOSSI RIFERIMENTI PERSONALI*******(come si permette, e mi rivolgo ai moderatori,di lasciare che si insulti *******?)

Piuttosto non hai risposto alla mia domanda:"Quando scade il tuo contratto di lavoro,potrai essere TU direttamente a partecipare allo sciopero degli scrutini,oppure inciti gli altri con accanimento perchè proprio tu non sei nelle condizioni di attuarlo?"

Caro Del Prete noi del CPS Palermo non siamo una "SETTA" dove un CAPO dice facciamo questo e gli ALTRI obbediscono!
Diciamo che forse solo io mi lascerei trascinare in questa storia dello sciopero degli scrutini,quindi!
Cerchiamo di rimanere con i piedi per terra e di SPERARE che i colleghi di ruolo lo vogliano attuare per trascinare i colleghi precari a farlo ma viceversa la vedo inattuabile(e questo è il mio solo pensiero,la CGIL non c'entra un fico secco).
Io, ******** ragiono con la mia testa ed anche la maggior parte di coloro che si riconoscono nel CPS locale.***********
avatar
mariapia
Coordinatore
Coordinatore

Numero di messaggi : 2772
Età : 61
Località : Palermo
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Palermo e neoiscritta Flcgil
Contributo al forum : 6490
Data d'iscrizione : 05.08.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da eddie il Mer Mar 17, 2010 8:54 pm

i miei dubbi restano. io sono d'accordo con Mariapia
avatar
eddie
Coordinatore
Coordinatore

Maschile Numero di messaggi : 590
Località : Cesena
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : Flc Cgil Ravenna
Contributo al forum : 3838
Data d'iscrizione : 15.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da Ospite il Mer Mar 17, 2010 9:40 pm

Emma Giannì ha scritto:il giorno dello sciopero del 12,una collega aveva scrutini.Non li hanno fatti perchè lei ha scioperato
Funziona!

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da raffaello il Mer Mar 17, 2010 10:14 pm

a genova lo sciopero degli scrutini si è fatto. se non ricordo male il 3 e il 4.

non è stato precettato nessuno.

sono stati i precari aderenti ai Gruppi di Azione Precari a prendere l'iniziativa. c'era bisogno di un sindacato. i Cobas hannoo indetto lo sciopero su richiesta dei precari.

Il collega precario dei GAP che ha preso questa iniziativa mi ha detto che la Mimmo Pantaleo è andato a Catania per sconguirare lo sciopero. Vi risulta?

Poi: per evitare lo scontro da curva Cobas Vs CGIL, non pensano i colleghi iscritti a quest'ultima che dovrebbero convincere energicamente a proclamarlo?

Perchè se la CGIL non lo proclama allora è un che dobbiamo pensare?
Perchè la CGIL non dovrebbe proclamare lo sciopero?

Se venisse proclamato da ambedue le sigle l'adesione sarebbe adeguata
avatar
raffaello
Novizio/a
Novizio/a

Maschile Numero di messaggi : 8
Località : Genova
Ordine scuola : Secondaria I gr.
Organizzazione : precari Genova
Contributo al forum : 2781
Data d'iscrizione : 17.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da Ospite il Mer Mar 17, 2010 10:19 pm

ATTENZIONE! Quella che segue è una opinione del tutto personale, e rispetta le decisioni assembleari del CPS:

Colgo l'occasione di questa discussione per esprimere - finalmente - la mia opinione sul blocco degli scrutini.

Innanzitutto chiariamo che gli scrutini non possono essere bloccati del tutto, ma al massimo rinviati per qualche giorno.

In secondo luogo chiariamo anche che la Flc cgil (e persino - pensate! - la Cisl e la Uil) hanno attuato in passato, su scala locale, diversi scioperi di un'ora di lezione in concomitanza con gli scrutini di fine anno, anche dopo le leggi restrittive in tal senso.
Ecco il documento che dimostra quanto ho appena scritto, tra l'altro un documento che chiarisce le modalità pratiche di attuazione di un blocco degli scrutini:

www.cislscuolapiemonte.it/varie/R0293_1.doc

La mia posizione, quindi, è sostanzialmente identica a quella di Antonino: non ha alcun senso partecipare ad un blocco degli scrutini indetto dal solo sindacato Cobas, perchè tale agitazione finirebbe per essere (sia detto con il massimo rispetto, intendiamoci) attuata da una piccola parte dei colleghi, sia precari, sia di ruolo, e per di più, come si dice, a "macchia di leopardo". Vale la pena allora coinvolgere altri soggetti sindacali, in primo luogo la Cgil. In caso di risposta affermativa, si può pensare ad una azione più incisiva, di quelle che perfino Minzolini sarebbe costretto a parlarne, per intenderci.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da Ospite il Mer Mar 17, 2010 10:27 pm

raffaello ha scritto:a genova lo sciopero degli scrutini si è fatto. se non ricordo male il 3 e il 4.

non è stato precettato nessuno.


sono stati i precari aderenti ai Gruppi di Azione Precari a prendere l'iniziativa. c'era bisogno di un sindacato. i Cobas hannoo indetto lo sciopero su richiesta dei precari.

Il collega precario dei GAP che ha preso questa iniziativa mi ha detto che la Mimmo Pantaleo è andato a Catania per sconguirare lo sciopero. Vi risulta?

Poi: per evitare lo scontro da curva Cobas Vs CGIL, non pensano i colleghi iscritti a quest'ultima che dovrebbero convincere energicamente a proclamarlo?

Perchè se la CGIL non lo proclama allora è un che dobbiamo pensare?
Perchè la CGIL non dovrebbe proclamare lo sciopero?

Se venisse proclamato da ambedue le sigle l'adesione sarebbe adeguata
Se i colleghi di Genova raccontassero la loro esperienza, lo sciopero degli scrutini potrebbe liberarsi dell'alone di mistero che lo avvolge.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da antonella vaccaro il Mer Mar 17, 2010 11:06 pm

rispondo a manuel perchè credo di non essermi spiegata a sufficienza

manuel io e tanti ma tanti altri non saremo in servizio x gli scrutini, se x miracolo dovessi esserci anche da sola sciopererò

x quanto riguarda del prete vorrei sottolineare che L. non è una mina vagante e non voleva invalidare l'assemblea, diceva un'altra cosa

semplicemente diceva quello di cui stiamo discutendo ora cioè che un'assemblea di 8 ore non poteva deliberare su uno sciopero degli scrutini che andava costruito prima di essere lanciato

in quell'assemblea ci siamo concentrati su scrutini e sciopero del 12 lo potevamo fare anche stando a casa


intanto io non sono ferma e sono riuscita ad ottenere che i genitori della mia scuola si rifiutassero di pagare il contributo di 40, euro, coloro che l'avevano già versato saranno rimborsati

la mia scuola accoglie 3000 alunni tra materna ed elem

continuerò a lavorare in tal senso fino a quando i genitori si convinceranno a mobilitarsi


Ultima modifica di antonella vaccaro il Mer Mar 17, 2010 11:27 pm, modificato 1 volta
avatar
antonella vaccaro
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 2769
Età : 45
Località : Napoli
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 6168
Data d'iscrizione : 03.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da Brunello Arborio il Mer Mar 17, 2010 11:25 pm

antonella vaccaro ha scritto:
x quanto riguarda del prete vorrei sottolineare che L. non è una mina vagante e non voleva invalidare l'assemblea, diceva un'altra cosa

Concordo, le sue erano delle critiche alla bozza di documento finale, oltretutto trovo spiacevole il riferimento personale, chiedo ai moderatori di cancellare il nome della persona interessata per un elementare rispetto della privacy.
avatar
Brunello Arborio
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 3241
Età : 53
Località : Terni
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : CPS-Terni
Forum Precari Scuola
Contributo al forum : 7201
Data d'iscrizione : 15.07.08

http://precariscuola.135.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da Emma Giannì il Gio Mar 18, 2010 12:28 am

Alessandro Piccolo ha scritto:
Emma Giannì ha scritto:il giorno dello sciopero del 12,una collega aveva scrutini.Non li hanno fatti perchè lei ha scioperato
Funziona!
funziona ma nessuno se n'è accorto!
avatar
Emma Giannì
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 2680
Località : SCIACCA(AG)
Ordine scuola : Secondaria A029-A030
Organizzazione : Rete Precari Scuola Agrigento
Tesserata CGIL
Contributo al forum : 6183
Data d'iscrizione : 16.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da didier il Gio Mar 18, 2010 12:28 am

raffaello ha scritto:Il collega precario dei GAP che ha preso questa iniziativa mi ha detto che la Mimmo Pantaleo è andato a Catania per sconguirare lo sciopero. Vi risulta?
Di leggende a catania se ne raccontano tante, ricordo la prima e cioè che nord della città ci sono i faraglioni lanciati da polifemo contro ulisse e l'ultima, visto che il catania ha battuto 3 a 1 l'inter e l'inter ha battuto 1 a 0 il Chelsea il catania meriterebbe la finale di champions league Very Happy Very Happy
avatar
didier
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1747
Località : Catania
Ordine scuola : Secondaria di II grado
Organizzazione : RETE PRECARI SCUOLA SICILIA
Contributo al forum : 4836
Data d'iscrizione : 17.07.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da raffaello il Gio Mar 18, 2010 1:22 am

Se i colleghi di Genova raccontassero la loro esperienza, lo sciopero degli scrutini potrebbe liberarsi dell'alone di mistero che lo avvolge.
I Gruppi di Azione Precari a genova hanno chiesto ai Cobas di indire lo sciopero sugli scrutini. I cobas hanno valutato e poi risposto positivamente.

dal sito dei Gruppi 'Azione Precaria http://www.azioneprecaria.altervista.org/joomla/

Non è che l'inizio
Il 3 e 4 febbraio in provincia di Genova si è tenuto uno sciopero che i Cobas hanno proclamato su richiesta dei Gruppi D'Azione Precaria, sciopero pensato per bloccare gli scrutini che in molte scuole della provincia si tenevano in quei giorni.
Per il momento abbiamo a disposizione solo dati parziali. Lo sciopero è andato a segno in numerose scuole della provincia. Per il momento si segnalano scioperi nelle seguenti scuole: IPSIA Odero Sestri Ponente, Liceo ST Einaudi Casaregis, IPSIA Gaslini, Convitto Colombo, ITIS De Ambrosis Natta di Sestri Levante (7 scrutini rimandati!), Istituto Comprensivo Valle Stura, Istituto Comprensivo Voltri 1, Istituto Comprensivo Marassi alta, Circolo Didattico Pegli, Circolo Didattico Maddalena, Scuola Materna XXV Aprile, LSS Leonardo Da Vinci, Istituto Istruzione Superiore Liceti, Scuola Media Simon Boccanegra.
Si tratta di un risultato ancora parziale. Nei prossimi giorni riporteremo notizie più precise. Nel frattempo ringraziamo tutti i colleghi che hanno scioperato, hanno bloccato gli scrutini e hanno rilanciato una forma di lotta che si faceva fatica soltanto a nominare. Abbiamo dimostrato che si può fare.
Bloccare gli scrutini e farli rimandare è possibile! Vogliamo continuare con questa forma di protesta che a giugno dovrà essere una lotta nazionale di tutti i precari e di tutti i lavoratori della scuola.
Se non ora quando?

Cps, Precari sciolti, iscritti alla CGIL e a qualunque sindacato siete d'accordo a scrivere a Pantaleo e dirgli: MIMMUZZO BELLO, SIAMO NOI, I PRECARI! LO INDICI LO SCIOPERO?

Il nodo sta qui.
Se la CGIL appoggia lo sciopero sugli scrutini, lo sciopero RIESCE.
Se ci risponde picche in tutti i casi ne avremo saputo di più.
avatar
raffaello
Novizio/a
Novizio/a

Maschile Numero di messaggi : 8
Località : Genova
Ordine scuola : Secondaria I gr.
Organizzazione : precari Genova
Contributo al forum : 2781
Data d'iscrizione : 17.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da Ospite il Gio Mar 18, 2010 1:30 am

Emma Giannì ha scritto:
Alessandro Piccolo ha scritto:
Emma Giannì ha scritto:il giorno dello sciopero del 12,una collega aveva scrutini.Non li hanno fatti perchè lei ha scioperato
Funziona!
funziona ma nessuno se n'è accorto!
Certo, era l'unica e lo sciopero non era finalizzato agli scrutini.
E' molto importante anche la pittaforma con la quale viene indetto lo sciopero degli scrutini.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da Ospite il Gio Mar 18, 2010 1:36 am

raffaello ha scritto:
CPS, Precari sciolti, Iscritti CGIL e agli altri sindacati!
Siete d'accordo a scrivere a Pantaleo e dirgli: SIG: PANTALEO LO INDICI LO SCIOPERO?

Se la CGIL lo indice, lo sciopero RIESCE.
Se non risponde o risponde picche ne avremo saputo comunque di più.
Personalmente credo che prima o poi si debbano interpellare ufficialmente i vertici nazionali della CGIL sullo sciopero degli scrutini, però prima è necessario fare crescere l'iniziativa dal basso.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da mariapia il Gio Mar 18, 2010 1:47 am

ma qui siamo "veramente" convinti che se la CGIL indice uno sciopero degli scrutini ci saranno adesioni ?????

"Scusatemi tanto" ma i miei dubbi rimangono!
Avete letto che percentuali di adesione allo sciopero ci sono state?
avatar
mariapia
Coordinatore
Coordinatore

Numero di messaggi : 2772
Età : 61
Località : Palermo
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Palermo e neoiscritta Flcgil
Contributo al forum : 6490
Data d'iscrizione : 05.08.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da mariapia il Gio Mar 18, 2010 1:52 am

Ripropongo la domanda:"Chi di NOI(mi riferisco a quelli che scrivono sempre) è nelle condizioni di promuovere un eventuale sciopero scrutini?
Io scadenza 30 giugno
qualcuno ha risposto ma gli altri fanno per caso orecchio da mercanti?
Manuel?
Alessandro?
Del Prete?
Raffaello?
Emma mi sembra che avesse già risposto mese di marzo
Didier?
Omaria?
Antonella Vaccaro?
Antonella Trupia?
Antonino?
Altri?
avatar
mariapia
Coordinatore
Coordinatore

Numero di messaggi : 2772
Età : 61
Località : Palermo
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Palermo e neoiscritta Flcgil
Contributo al forum : 6490
Data d'iscrizione : 05.08.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da luigidelprete il Gio Mar 18, 2010 1:58 am

Io 30 Giugno!
avatar
luigidelprete
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 426
Località : Palermo
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : Precari della scuola in lotta
Contributo al forum : 3388
Data d'iscrizione : 31.10.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da mariapia il Gio Mar 18, 2010 2:01 am

raffaello ha scritto:a genova lo sciopero degli scrutini si è fatto. se non ricordo male il 3 e il 4.

non è stato precettato nessuno.

sono stati i precari aderenti ai Gruppi di Azione Precari a prendere l'iniziativa. c'era bisogno di un sindacato. i Cobas hannoo indetto lo sciopero su richiesta dei precari.

Il collega precario dei GAP che ha preso questa iniziativa mi ha detto che la Mimmo Pantaleo è andato a Catania per sconguirare lo sciopero. Vi risulta?

Poi: per evitare lo scontro da curva Cobas Vs CGIL, non pensano i colleghi iscritti a quest'ultima che dovrebbero convincere energicamente a proclamarlo?

Perchè se la CGIL non lo proclama allora è un che dobbiamo pensare?
Perchè la CGIL non dovrebbe proclamare lo sciopero?

Se venisse proclamato da ambedue le sigle l'adesione sarebbe adeguata

Non ti sei risposto da solo?
Mi sembra ovvio che la maggior parte non aderirebbero allo sciopero degli scrutini.
Quindi ........non ci rimane che promuovere altre iniziative(almeno per quello che ci riguarda)
L'ho detto e lo ripeto:"Qui da noi i precari andrebbero solo a traino dei colleghi di ruolo".
Siccome la percentuale di colleghi di ruolo,sebbene iscritti alla cgil,non hanno aderito.......per non parlare di coloro che "NON si muove foglia che la CISL o la UIL o lo Smals non voglia"......
Il problema non sono i sindacati ma NOI.
avatar
mariapia
Coordinatore
Coordinatore

Numero di messaggi : 2772
Età : 61
Località : Palermo
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Palermo e neoiscritta Flcgil
Contributo al forum : 6490
Data d'iscrizione : 05.08.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da mariapia il Gio Mar 18, 2010 2:03 am

[quote="luigidelprete"]Io 30 Giugno![/quote

bene,quindi se tu vuoi puoi attuarlo.
Però ti chiedo e mi scuso a priori per la mia ingenuità:"A che serve se lo fai solo tu"?
avatar
mariapia
Coordinatore
Coordinatore

Numero di messaggi : 2772
Età : 61
Località : Palermo
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Palermo e neoiscritta Flcgil
Contributo al forum : 6490
Data d'iscrizione : 05.08.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da didier il Gio Mar 18, 2010 2:32 am

mariapia ha scritto:Ripropongo la domanda:"Chi di NOI(mi riferisco a quelli che scrivono sempre) è nelle condizioni di promuovere un eventuale sciopero scrutini?
Io scadenza 30 giugno
qualcuno ha risposto ma gli altri fanno per caso orecchio da mercanti?
Manuel?
Alessandro?
Del Prete?
Raffaello?
Emma mi sembra che avesse già risposto mese di marzo
Didier?
Omaria?
Antonella Vaccaro?
Antonella Trupia?
Antonino?
Altri?

Io conto uno, non faccio parte di nessun comitato cittadino, il cps-ct non ha mai sentito l'esigenza di convincermi a tornare ad essere attivo nella battaglia per una scuola migliore.

Cosa dovrei promuovere?? non riesco a convincere neanche mia moglie figuriamoci.

Se i miei colleghi a scuola (il 12 una sola scioperante) si lasceranno convincere dalle parole dei precari del cps-ct e attueranno sto scioperò degli scrutini lo farò anch'io, altrimenti non sarò certo io a fare il don chisciotte, l'ho fatto tutta la vita e mi sono rotto.
avatar
didier
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1747
Località : Catania
Ordine scuola : Secondaria di II grado
Organizzazione : RETE PRECARI SCUOLA SICILIA
Contributo al forum : 4836
Data d'iscrizione : 17.07.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da Brunello Arborio il Gio Mar 18, 2010 2:44 am

eddie ha scritto:i miei dubbi restano. io sono d'accordo con Mariapia

Certamente, però quale iniziativa fare prima dello sciopero degli scrutini ?
Vogliamo pensarci ?
Dire che siamo perplessi sullo sciopero degli scrutini senza proporre una iniziativa che lo preceda mi sembra sbagliato.
avatar
Brunello Arborio
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 3241
Età : 53
Località : Terni
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : CPS-Terni
Forum Precari Scuola
Contributo al forum : 7201
Data d'iscrizione : 15.07.08

http://precariscuola.135.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da Vincenzo il Gio Mar 18, 2010 3:55 pm

Brunello, ma della proposta fatta da Nicola di Firenze sugli stati generali della scuola si sa qualcosa? hai contatti? La vogliamo portare avanti? La proponiamo a tutti i precari ?
avatar
Vincenzo
Coordinatore
Coordinatore

Maschile Numero di messaggi : 583
Età : 57
Località : Napoli
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 4017
Data d'iscrizione : 05.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da Antonella Trupia il Gio Mar 18, 2010 5:16 pm

Questa è la proposta che abbiamo fatto all'assemblea nazionale, ma che a quanto pare non è stata sentita.
Ve la ripropongo:
Organizzare almeno due giorni consecutivi di “occupazione” pacifica, pomeridiana,di alcune scuole, in ogni provincia. Si potrebbe scegliere una scuola primaria, una secondaria di primo grado e una secondaria di secondo grado. Durante tali giornate si potrebbero organizzare convegni e riunioni informative, invitando le famiglie, i politici e i sindacati. Dovremmo fare capire ai genitori in quale caos è piombata la scuola. Chiaramente sarebbe opportuno scegliere due giornate uguali per tutta Italia e agire in contemporanea. Per quanto riguarda la data sarebbe meglio dopo metà Febbraio per consentire a tutti i colleghi di liberarsi dagli impegni di questo periodo (scrutini, collegi, interclasse, consigli di classe, etc...) e partecipare numerosi all'iniziativa, ovviamente coinvolgendo per tempo la stampa.

E' chiaro che" l'occupazione" può essere organizzata come si vuole, però sarebbe bello organizzarla in contemporanea.
avatar
Antonella Trupia
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 312
Località : Palermo
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : FLC CGIL
Contributo al forum : 3436
Data d'iscrizione : 12.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da manuel il Gio Mar 18, 2010 6:06 pm

se c'è lo sciopero non ti precetta nessuno! voi qui non lo volete fare ditelo! se ve lo dice la cgil lo fate?


Vincenzo ha scritto:
manuel ha scritto:capisco cosa dici, ma se durante gli scutini si tratta di scioperare tu puoi scioperare e blocchi... lo vuoi fare o no? pensaci anto
antonella vaccaro ha scritto:difronte a questo dato come posso io riuscire a promuovere il blocco??

Manuel è una sciocchezza, perchè se sei tu il solo a scioperare il D.S. può sostituirti. Lo sciopero degli scrutini diventa devastante se l'intero o la maggioranza del consiglio di classe sciopera compresi coordinatore e segretario.
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4939
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da manuel il Gio Mar 18, 2010 6:09 pm

questo è il sito ed è interessante

http://azioneprecaria.altervista.org/joomla/

raffaello ha scritto:a genova lo sciopero degli scrutini si è fatto. se non ricordo male il 3 e il 4.

non è stato precettato nessuno.

sono stati i precari aderenti ai Gruppi di Azione Precari a prendere l'iniziativa. c'era bisogno di un sindacato. i Cobas hannoo indetto lo sciopero su richiesta dei precari.

Il collega precario dei GAP che ha preso questa iniziativa mi ha detto che la Mimmo Pantaleo è andato a Catania per sconguirare lo sciopero. Vi risulta?

Poi: per evitare lo scontro da curva Cobas Vs CGIL, non pensano i colleghi iscritti a quest'ultima che dovrebbero convincere energicamente a proclamarlo?

Perchè se la CGIL non lo proclama allora è un che dobbiamo pensare?
Perchè la CGIL non dovrebbe proclamare lo sciopero?

Se venisse proclamato da ambedue le sigle l'adesione sarebbe adeguata
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4939
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da manuel il Gio Mar 18, 2010 6:16 pm

bene finalmente gialov ha detto che se lo fanno i cobas lui lo sciopero degli scrutini non lo fa perchè è un sindacato "piccolo"
al posto del principio salva la quantità, benissimo ora sappiamo come vedi la politica...
allora se sei così bravo coinvolgi la cgil che se non c'è lei non muovi foglia

ma è questo il modo suicida di ragionare? chiedo a tutti di rispondere per favore
la questione gialov la ha posta chiaramente e apre il velo che copre le idee sui cobas: per te non contano le idee ma chi le propone
anche se il principio che portano avanti è utile alla lotta

ma allora caro gialov datti da fare e convinci la recalcitratnte cgil a fare lo sciopero degli scrutini almeno quando lo faremo noi ci terrai compagnia

oppure, cosa ancora più intirgante, chiedi alla cgil perchè non si sta muovendo per i precari in questo momento!

gialov ha scritto:ATTENZIONE! Quella che segue è una opinione del tutto personale, e rispetta le decisioni assembleari del CPS:
La mia posizione, quindi, è sostanzialmente identica a quella di Antonino: non ha alcun senso partecipare ad un blocco degli scrutini indetto dal solo sindacato Cobas, perchè tale agitazione finirebbe per essere (sia detto con il massimo rispetto, intendiamoci) attuata da una piccola parte dei colleghi, sia precari, sia di ruolo, e per di più, come si dice, a "macchia di leopardo". Vale la pena allora coinvolgere altri soggetti sindacali, in primo luogo la Cgil. In caso di risposta affermativa, si può pensare ad una azione più incisiva, di quelle che perfino Minzolini sarebbe costretto a parlarne, per intenderci.
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4939
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da Ospite il Gio Mar 18, 2010 6:49 pm

manuel ha scritto:voi qui non lo volete fare ditelo!
La maggior parte dei CPS a Napoli si è espresso a favore dello sciopero degli scrutini e in questo forum è stato ribadito più volte. Molti di noi si stanno facendo in quatro, tra mille difficoltà, per questa iniziativa. Trovo molto controproducente continuare a ripetere che non vogliamo farlo.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da manuel il Gio Mar 18, 2010 6:57 pm

non è vero, finalmente qualcuno ripete che o vuole questo sciopero e io ne sono felice, lo so che provoco ma spesso per far emergere alcune questioni io lo faccio

Alessandro Piccolo ha scritto:
manuel ha scritto:voi qui non lo volete fare ditelo!
La maggior parte dei CPS a Napoli si è espresso a favore dello sciopero degli scrutini e in questo forum è stato ribadito più volte. Molti di noi si stanno facendo in quatro, tra mille difficoltà, per questa iniziativa. Trovo molto controproducente continuare a ripetere che non vogliamo farlo.
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4939
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da mariapia il Gio Mar 18, 2010 7:12 pm

Manuel,forse non hai compreso che molti non lo farebbero e che le adesioni allo sciopero scrutini sarebbero così limitate che faremmo ridere i polli(forse sarò troppo pessimista ma la vedo così ed ho le mie buone ragioni anche!).
Allora....esaminiamo il mio caso.
Io,ad esempio,potrei bloccare 5 scrutini essendo su 5 classi.
Di queste 5 classi ti posso dire fin da adesso che lo farei solo io.
Cosa ottengo?
Semplicemente male parole dai miei colleghi.
I genitori non se ne accorgerebbero neanche.
Diverso sarebbe se invece i colleghi di tutte e 5 le classi fossero tutti per lo sciopero.

Nelle vostre classi che situazioni avete?
Siete sicuri di avere un seguito?
avatar
mariapia
Coordinatore
Coordinatore

Numero di messaggi : 2772
Età : 61
Località : Palermo
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Palermo e neoiscritta Flcgil
Contributo al forum : 6490
Data d'iscrizione : 05.08.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da antonella vaccaro il Gio Mar 18, 2010 7:34 pm

ritornando allo sciopero fatto a enova si può avere qualche notizia in più x favore ???? c'è qualche articolo in merito?? ci può servire , può essere una sorta di canovaccio
avatar
antonella vaccaro
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 2769
Età : 45
Località : Napoli
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 6168
Data d'iscrizione : 03.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il CPS nazionale discute sul blocco degli scrutini

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum