Convocazione CPS al Senato

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da mariafortino il Lun Ott 26, 2009 4:13 pm

non ho molto tempo perchè dopodomani stiamo per avere l'incontro col nuovo dirigente dell'usp di cosenza , il precedente è stato sollevato grazie alle denuncia di numerosi colleghi. se avrò tempo cmq darò, senza dubbio, il mio modesto contributo.
avatar
mariafortino
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 277
Località : Cosenza
Ordine scuola : secondaria II gr.
Organizzazione : CPS - Cosenza
Contributo al forum : 3180
Data d'iscrizione : 18.08.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Ospite il Lun Ott 26, 2009 4:29 pm

Ecco il testo da emendare:

Testo del decreto-legge comprendente le modificazioni apportate dalla Commissione [della Camera, NDGialov]


Disposizioni urgenti per garantire la continuità del servizio scolastico ed educativo per l'anno 2009-2010.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;

Ritenuta la straordinaria necessità ed urgenza di emanare disposizioni per consentire una maggiore efficienza in termini di risparmio di tempo e di ricorse nel conferimento delle supplenze, al fine di garantire la continuità del servizio scolastico ed educativo per l'anno 2009-2010;

Viste le deliberazioni del Consiglio dei Ministri, adottate nelle riunioni del 9 e del 18 settembre 2009;

Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri e del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca;
emana

il seguente decreto-legge:

Articolo 1.

1. All'articolo 4 della legge 3 maggio 1999, n. 124, dopo il comma 14 è aggiunto, in fine, il seguente:

«14-bis. I contratti a tempo determinato stipulati per il conferimento delle supplenze previste dai commi 1, 2 e 3, in quanto necessari per garantire la costante erogazione del servizio scolastico ed educativo, non possono in alcun caso trasformarsi in rapporti di lavoro a tempo indeterminato e consentire la maturazione di anzianità utile ai fini retributivi prima della immissione in ruolo».

1-bis. In attuazione del codice dell'amministrazione digitale, di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, gli atti di convocazione dei supplenti, ai fini del conferimento delle supplenze, avvengono anche attraverso la casella di posta elettronica certificata.

2. Tenuto conto di quanto previsto dal comma 1 e al fine di assicurare la qualità e la continuità del servizio scolastico ed educativo, per l'anno scolastico 2009-2010 ed in deroga alle disposizioni contenute nella legge 3 maggio 1999, n. 124, e nei regolamenti attuativi relativi al conferimento delle supplenze al personale docente e al personale amministrativo, tecnico ed ausiliario, l'amministrazione scolastica assegna le supplenze per assenza temporanea dei titolari, con precedenza assoluta ed a prescindere dall'inserimento nelle graduatorie di istituto, al personale inserito nelle graduatorie ad esaurimento previste dall'articolo 1, comma 605, lettera c), della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e successive modificazioni, ai docenti inseriti nelle graduatorie ad esaurimento che, nell'anno scolastico 2008-2009, hanno conseguito attraverso graduatorie di istituto una supplenza temporanea di almeno centottanta giorni ed al personale ATA inserito nelle graduatorie permanenti di cui all'articolo 554 del testo unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione, relative alle scuole di ogni ordine e grado, di cui al decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, e nelle graduatorie provinciali ad esaurimento, già destinatario di contratto a tempo determinato, annuale o fino al termine delle attività didattiche, nell'anno scolastico 2008-2009, che non abbia potuto stipulare per l'anno scolastico 2009-2010 la stessa tipologia di contratto per carenza di posti disponibili, non sia destinatario di un contratto a tempo indeterminato e non risulti collocato a riposo.

3. L'amministrazione scolastica può promuovere, in collaborazione con le regioni e a valere su risorse finanziarie messe a disposizione dalle regioni medesime, progetti della durata di tre mesi, prorogabili a otto, che prevedano attività di carattere straordinario, anche ai fini dell'adempimento dell'obbligo dell'istruzione, da realizzarsi prioritariamente mediante l'utilizzo dei lavoratori precari della scuola di cui al comma 2, percettori dell'indennità di disoccupazione, cui può essere corrisposta un'indennità di partecipazione a carico delle risorse messe a disposizione dalle regioni.

4. Al personale di cui ai commi 2 e 3 è riconosciuta la valutazione dell'intero anno di servizio ai soli fini dell'attribuzione del punteggio nelle graduatorie ad esaurimento previste dall'articolo 1, comma 605, lettera c), della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e nelle graduatorie permanenti di cui al citato articolo 554 del decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297.

4-bis. L'articolo 1, comma 605, lettera c), della legge 27 dicembre 2006, n. 296, si interpreta nel senso che nelle operazioni di integrazione e di aggiornamento delle graduatorie permanenti di cui all'articolo 1 del decreto-legge 7 aprile 2004, n. 97, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 giugno 2004, n. 143, è consentito ai docenti che ne fanno esplicita richiesta, oltre che la permanenza nella provincia prescelta in occasione dell'aggiornamento delle suddette graduatorie per il biennio scolastico 2007-2008 e 2008-2009, di essere inseriti anche nelle graduatorie di altre province dopo l'ultima posizione di III fascia nelle graduatorie medesime.

4-ter. Nelle operazioni di integrazione e di aggiornamento delle graduatorie permanenti di cui all'articolo 1 del decreto-legge 7 aprile 2004, n. 97, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 giugno 2004, n. 143, trasformate in graduatorie ad esaurimento dal citato articolo 1, comma 605, lettera c), della legge n. 296 del 2006, da disporre con decorrenza dal 1o settembre 2009 per il biennio scolastico 2009-2010 e 2010-2011, non è consentito modificare la scelta già precedentemente effettuata in merito all'attribuzione del punteggio per i servizi prestati in relazione ad una o più specifiche graduatorie.

4-quater. A decorrere dall'anno scolastico 2010-2011, non è consentita la permanenza nelle graduatorie ad esaurimento dei docenti che hanno già stipulato contratto a tempo indeterminato per qualsiasi tipologia di posti di insegnamento o classi di concorso.

4-quinquies. Restano validi, secondo quanto già stabilito dall'articolo 36, comma 1-bis, del decreto-legge 30 dicembre 2008, n. 207, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2009, n. 14, l'abilitazione all'insegnamento e il diploma di specializzazione per il sostegno conseguiti dai docenti ammessi con riserva ai corsi speciali indetti con decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca n. 21 del 9 febbraio 2005, ai sensi dell'articolo 2 del decreto-legge 7 aprile 2004, n. 97, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 giugno 2004, n. 143, purché in possesso dei prescritti requisiti di servizio alla data di cui al citato articolo 36, comma 1-bis, del decreto-legge n. 207 del 2008, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 14 del 2009. I docenti di cui al periodo precedente sono inseriti a pieno titolo nelle graduatorie ad esaurimento.
4-sexies. A decorrere dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, l'abilitazione all'insegnamento conseguita dai docenti con contratto a tempo indeterminato, in servizio presso la scuola pubblica, ammessi con riserva ai corsi speciali indetti con decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca n. 21 del 9 febbraio 2005, e con decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca n. 85 del 18 novembre 2005, ai sensi dell'articolo 2 del decreto-legge 7 aprile 2004, n. 97, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 giugno 2004, n. 143, è titolo valido per la partecipazione a tutte le procedure di mobilità professionale previste dalla normativa vigente.

Articolo 2.

1. Il presente decreto entra in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e sarà presentato alle Camere per la conversione in legge.

Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sarà inserito nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

Dato a Roma, addì 25 settembre 2009.

NAPOLITANO

Berlusconi, Presidente del Consiglio dei Ministri.
Gelmini, Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca.

Visto, il Guardasigilli: Alfano.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Sara Mautino il Lun Ott 26, 2009 4:30 pm

Da buona grillina, incurante dell’evidente ostracismo nei confronti della mia persona in quanto estranea al quartierino, non mi scoraggio e rilancio proponendo un po’ sano di fiato sul collo sui nostri parlamentari: almeno questo lo possono fare da casa anche i meno noti, a pari merito con chi lo è di piu.
Io lo farò, anzi lo sto già facendo da tempo e non soltanto in questo ambito.

Penso che i seguenti documenti siano da leggere, almeno in parte.
Sono i resoconti stenografici delle sedute alla Camera 235-236,rispettivamente del 29 e 21 ottobre, date in cui si son discussi gli emendamenti al salva precari.
Al fondo di entrambi, il riassunto delle votazioni elettroniche emendamento per emendamento, giusto per capire quali sono gli ‘amici’ e quali i ‘nemici (in questo caso non sono eufemismi)

http://www.camera.it/_dati/leg16/lavori/stenografici/sed235/SINTERO.pdf
http://www.camera.it/_dati/leg16/lavori/stenografici/sed236/SINTERO.pdf

E’ fondamentale capire come gli emendamenti sono stati presentati alla Camera, da chi e la dinamica delle conseguenti reazioni in aula.
Se ci si vuole anche divertire con un po’ di modaiolo sano gossip, raccomando la visione degli interventi di Soru e di Barbato
-seduta 235 : http://webtv.camera.it/portal/portal/default/Archivio?NumeroLegislatura=16&NumeroSeduta=235 -seduta 236: http://webtv.camera.it/portal/portal/default/Archivio?NumeroLegislatura=16&NumeroSeduta=236

Altre notizie importanti come background alla preparazione dell’incontro.

Qui c’e’ la composizione della VII commissione: http://www.senato.it/leg/16/BGT/Schede/Commissioni/0-00007.htm
Qui l’ordine del giorno, che prevede che alle h. 15 dello stesso giorno in cui ci sarà l’audizione, inizino i lavori in Senato sul salva precari.
http://notes9.senato.it/W3%5CAgenda.nsf/All/9BE48B6F6CA3989BC1257658004608AF?OpenDocument

Dunque concordo con chi prima di me ha sottolineato l’importanza di sottoporre le richieste già in forma di emendamento, hanno poche ore prima dell’inizio della discussione vera e propria.

Forse come sconosciuta posso almeno osare ad ambire ad un posto in segreteria.
Se mi chiedono del presidente, chi devo dire?

Sara
avatar
Sara Mautino
Novizio/a
Novizio/a

Femminile Numero di messaggi : 29
Località : Torino
Ordine scuola : Secondaria Superiore
Organizzazione : Autoconvocati Precari della Scuola di Torino
Contributo al forum : 2879
Data d'iscrizione : 11.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Antonino Buonamico il Lun Ott 26, 2009 4:34 pm

Non ci sono incarichi fissi nel CPS, ma le persone devono essere decise al momento. Per me, dopo la rinuncia di Antonella, i candidati sono Emma della provincia di Agrigento, un/a Romano/a e un/una Fiorentino/a.
avatar
Antonino Buonamico
Moderatore
Moderatore

Maschile Numero di messaggi : 2317
Età : 57
Località : Bari
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : Rete Docenti Precari Bari
Contributo al forum : 5280
Data d'iscrizione : 27.10.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da mariafortino il Lun Ott 26, 2009 4:37 pm

Antonino Buonamico ha scritto:Non ci sono incarichi fissi nel CPS, ma le persone devono essere decise al momento. Per me, dopo la rinuncia di Antonella, i candidati sono Emma della provincia di Agrigento, un/a Romano/a e un/una Fiorentino/a.
a questa lista di candidati è da aggiungere sara da torino. Io voto per sara
avatar
mariafortino
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 277
Località : Cosenza
Ordine scuola : secondaria II gr.
Organizzazione : CPS - Cosenza
Contributo al forum : 3180
Data d'iscrizione : 18.08.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Ospite il Lun Ott 26, 2009 4:43 pm

Sara, ma perchè continui a prenderla come una cosa personale? Il mio intervento era dettato solo ed unicamente da fattori oggettivi e di opportunità, non investivano affatto la tua persona, la tua rappresentatività e la tua preparazione. Cacchio, come siete suscettibili, a volte.

Decine di interventi, in questa discussione, e solo uno o due con proposte concrete da portare in aula. Permettetemi di dire: che schifo, colleghi, siamo proprio una categoria di m...! La Gelmini ce la meritiamo, altro ché!

Adesso chiudo il forum e cerco di studiare qualche emendamento. Fate lo stesso anche voi, visto che siete così rappresentativi, democratici, comunisti, e che rompete le p...e in ogni cavolo di discussione! Coraggio: tra stasera e domani voglio vedere almeno dieci emendamenti, qui sotto, e una introduzione "politica". Il testo da emendare l'ho postato qui sopra. Forza, al lavoro! Vi sfido!

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Antonino Buonamico il Lun Ott 26, 2009 4:46 pm

mariafortino ha scritto:
Antonino Buonamico ha scritto:Non ci sono incarichi fissi nel CPS, ma le persone devono essere decise al momento. Per me, dopo la rinuncia di Antonella, i candidati sono Emma della provincia di Agrigento, un/a Romano/a e un/una Fiorentino/a.
a questa lista di candidati è da aggiungere sara da torino. Io voto per sara

Forse mi sono spiegato male: non parlavo di tutti i candidati, ma dei colleghi che scelgo io. Maria è libera di scegliere Sara, come possono farlo gli altri.
avatar
Antonino Buonamico
Moderatore
Moderatore

Maschile Numero di messaggi : 2317
Età : 57
Località : Bari
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : Rete Docenti Precari Bari
Contributo al forum : 5280
Data d'iscrizione : 27.10.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Ospite il Lun Ott 26, 2009 4:50 pm

Dum Romae consulitur, Saguntum expugnatur

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Sara Mautino il Lun Ott 26, 2009 5:25 pm

ATTENZIONE!!!
Prima che mi espugnino lo stipendio a causa di una svista, sottolineo che
E' QUESTA LA FORMA FINALE DEL DECRETO, COMPRESO DI EMENDAMENTI, NON LA PRECEDENTE!!!:

http://leg16.camera.it/_dati/leg16/lavori/schedela/apriTelecomando_wai.asp?codice=16PDL0029390#AL1


Segue la lista DEGLI EMENDAMENTI approvati alla Camera:

.

Allegato
MODIFICAZIONI APPORTATE DALLA COMMISSIONE


All'articolo 1:

dopo il comma 1 è inserito il seguente:

«1-bis. In attuazione del codice dell'amministrazione digitale, di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, gli atti di convocazione dei supplenti, ai fini del conferimento delle supplenze, avvengono anche attraverso la casella di posta elettronica certificata»;

al comma 2, dopo le parole: «e successive modificazioni,» sono inserite le seguenti: «ai docenti inseriti nelle graduatorie ad esaurimento che, nell'anno scolastico 2008-2009, hanno conseguito attraverso graduatorie di istituto una supplenza temporanea di almeno centottanta giorni»;

dopo il comma 4 sono aggiunti i seguenti:

«4-bis. L'articolo 1, comma 605, lettera c), della legge 27 dicembre 2006, n. 296, si interpreta nel senso che nelle operazioni di integrazione e di aggiornamento delle graduatorie permanenti di cui all'articolo 1 del decreto-legge 7 aprile 2004, n. 97, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 giugno 2004, n. 143, è consentito ai docenti che ne fanno esplicita richiesta, oltre che la permanenza nella provincia prescelta in occasione dell'aggiornamento delle suddette graduatorie per il biennio scolastico 2007-2008 e 2008-2009, di essere inseriti anche nelle graduatorie di altre province dopo l'ultima posizione di III fascia nelle graduatorie medesime.
4-ter. Nelle operazioni di integrazione e di aggiornamento delle graduatorie permanenti di cui all'articolo 1 del decreto-legge 7 aprile 2004, n. 97, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 giugno 2004, n. 143, trasformate in graduatorie ad esaurimento dal citato articolo 1, comma 605, lettera c), della legge n. 296 del 2006, da disporre con decorrenza dal 1o settembre 2009 per il biennio scolastico 2009-2010 e 2010-2011, non è consentito modificare la scelta già precedentemente effettuata in merito all'attribuzione del punteggio per i servizi prestati in relazione ad una o più specifiche graduatorie.
4-quater. A decorrere dall'anno scolastico 2010-2011, non è consentita la permanenza nelle graduatorie ad esaurimento dei docenti che hanno già stipulato contratto a tempo indeterminato per qualsiasi tipologia di posti di insegnamento o classi di concorso.
4-quinquies. Restano validi, secondo quanto già stabilito dall'articolo 36, comma 1-bis, del decreto-legge 30 dicembre 2008, n. 207, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2009, n. 14, l'abilitazione all'insegnamento e il diploma di specializzazione per il sostegno conseguiti dai docenti ammessi con riserva ai corsi speciali

Pag. 10

indetti con decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca n. 21 del 9 febbraio 2005, ai sensi dell'articolo 2 del decreto-legge 7 aprile 2004, n. 97, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 giugno 2004, n. 143, purché in possesso dei prescritti requisiti di servizio alla data di cui al citato articolo 36, comma 1-bis, del decreto-legge n. 207 del 2008, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 14 del 2009. I docenti di cui al periodo precedente sono inseriti a pieno titolo nelle graduatorie ad esaurimento.
4-sexies. A decorrere dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, l'abilitazione all'insegnamento conseguita dai docenti con contratto a tempo indeterminato, in servizio presso la scuola pubblica, ammessi con riserva ai corsi speciali indetti con decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca n. 21 del 9 febbraio 2005, e con decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca n. 85 del 18 novembre 2005, ai sensi dell'articolo 2 del decreto-legge 7 aprile 2004, n. 97, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 giugno 2004, n. 143, è titolo valido per la partecipazione a tutte le procedure di mobilità professionale previste dalla normativa vigente».

Sara
avatar
Sara Mautino
Novizio/a
Novizio/a

Femminile Numero di messaggi : 29
Località : Torino
Ordine scuola : Secondaria Superiore
Organizzazione : Autoconvocati Precari della Scuola di Torino
Contributo al forum : 2879
Data d'iscrizione : 11.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da antonella vaccaro il Lun Ott 26, 2009 5:48 pm

io lo dico sempre che quando si scrive si è spesso equivocati
dire preferirei che ci andasse qualcuno di conosciuto non esclude che ci vada qualcuno che non conosciamo ancora

preferirei è condizionale

nel senso che se a candidarsi ci sono 3 o 4 o 5 persone io scelgo chi conosco meglio

tutto qui

non posso dare una mano sull emendamento perchè ho un serio problema a casa , ho dovuto rinunciare alla prima supplenza di 5 giorni che mi è arrivata e ho rischiato che la preside mi mettesse in coda, ho dovuto produrre una lunga documentazione , violando la mia privacy, per imperdire la coda anche qui

cercherò di collegarmi in tarda serata se avete bisogno d comunicare con me usate pure il telefono

non mi opporro di certo alla presenza di sara ci mancherebbe
avatar
antonella vaccaro
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 2769
Età : 45
Località : Napoli
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 6055
Data d'iscrizione : 03.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da mara0808 il Lun Ott 26, 2009 5:57 pm

Io direi di proporre il blocco dei trasferimenti, delle assegnazioni provvisorie e delle utilizzazioni per i prossimi tre anni, al fine di garantire posti disponibili e/o vacanti soprattutto nelle regioni del sud, dal momento che in tali regioni i posti (già ridottissimi) hanno subito un ulteriore proprio perché molti colleghi del sud entrati di ruolo al nord nell’ultimo biennio sono rientrati lasciando così molti docenti senza la possibilità di ottenere incarichi.



(poiché questa è già una battaglia portata avanti dalla lega potrebbe essere una proposta allettante



)



Come abbiamo avuto modo di constatare al nord (in particolare per la scuola primaria comune ma anche sostegno) sono rimasti molti posti scoperti nonostante le convocazioni fatte dalle graduatorie di coda.quindi le colleghe possono starsene al nord senza precludere a noi il lavoro.................

ma anche la copertura almenod ella metà dei pensionamenti previsti nei prossimi tre anni....
avatar
mara0808
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 196
Località : Napoli
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 3344
Data d'iscrizione : 10.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da didier il Lun Ott 26, 2009 6:03 pm

gialov ha scritto:
antonella vaccaro ha scritto:ma chi ha parlato di pd???

il pd nessuno lo ha nominato, noi abbiamo ricevuto una convocazione senza aiuto del pd chi lo ha messo in mezzo sto pd???
...è stato Didier, perdendo una buona occasione per non digitare sulla tastiera. Il PD in questa storia non c'entra. L'azione tattica che avevo suggerito era frutto della mia mente. Bastava scrivere che non si era d'accordo e basta. Ma noi non riusciamo mai a contare fino a dieci, e se non siamo un po' polemici non godiamo e non ci viene l'orgasmo.
Accostare il mio nome al PD lo considero un'offesa personale!

Allora, questo documento lo vogliamo preparare, oppure no? Io aspetto ancora qualche altro contributo.

Io veramente non capisco se ci fate o ci siete. Il mio richiamare al pd era solo per dire che i miglioramenti dovremmo lasciarli fare al PD che è il maggior partito di opposizione e noi dovremmo ribadire un secco no ai contratti di didponibilità.

Ma vedo qui dentro che siete tutti un po agitati. Anche gli amministratori, mi sembra che dovrebbero rileggere gli interventi prima di scrivere.

Che tristezza.

Ah dimenticavo. Per quanto mi riguarda può andare anche pantaleo o Bernocchi, Sennò qualcuno che abbia abbastanza anni di precariato, 10 sarebbe l'ideale, 5 il minimo.

Infine chiedo agli amministratori di togliermi il ruolo di moderatore, non voglio per nessuna ragione al mondo essere considerato al di sopra di qualcosa.

Secondo me da moderatori dovrebbero togliersi tutti, oppure tutti i referenti dovrebbero essere almeno moderatori. Poi fate come volete. Credo che non sarà necessario che io scriva più dal momento che ogni mia lettera viene male interpretata, ma volgio che la scrittina in verde non compaia più sotto il mio nome.

In bocca al lupo a tutti.
avatar
didier
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1747
Località : Catania
Ordine scuola : Secondaria di II grado
Organizzazione : RETE PRECARI SCUOLA SICILIA
Contributo al forum : 4723
Data d'iscrizione : 17.07.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Ospite il Lun Ott 26, 2009 7:05 pm

Ecco le proposte di emendamento che ho preparato. Si accettano suggerimenti, critiche, torte in faccia. Non si accettano insulti.

Disposizioni urgenti per garantire la continuità del servizio scolastico ed educativo per l'anno 2009-2010.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;

Ritenuta la straordinaria necessità ed urgenza di emanare disposizioni per consentire una maggiore efficienza in termini di risparmio di tempo e di ricorse nel conferimento delle supplenze, al fine di garantire la continuità del servizio scolastico ed educativo per l'anno 2009-2010;

Viste le deliberazioni del Consiglio dei Ministri, adottate nelle riunioni del 9 e del 18 settembre 2009;

Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri e del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca;
emana

il seguente decreto-legge:

Articolo 1.

1. All'articolo 4 della legge 3 maggio 1999, n. 124, dopo il comma 14 è aggiunto, in fine, il seguente:

«14-bis. I contratti a tempo determinato stipulati per il conferimento delle supplenze previste dai commi 1, 2 e 3, in quanto necessari per garantire la costante erogazione del servizio scolastico ed educativo, non possono in alcun caso trasformarsi in rapporti di lavoro a tempo indeterminato e consentire la maturazione di anzianità utile ai fini retributivi prima della immissione in ruolo».

****************
EMENDAMENTO CPS:
1. All'articolo 4 della legge 3 maggio 1999, n. 124, dopo il comma 14 è aggiunto, in fine, il seguente:

«14-bis. I contratti a tempo determinato stipulati per il conferimento delle supplenze previste dai commi 1, 2 e 3, in quanto necessari per garantire la costante erogazione del servizio scolastico ed educativo, possono trasformarsi in rapporti di lavoro a tempo indeterminato sulla base del compimento del piano triennale di immissioni in ruolo previsto dalla legge 143/2004 e per tutti i successivi provvedimenti di immisisone in ruolo dalle graduatorie ad Esaurimento, e consentono la maturazione di anzianità utile ai fini retributivi per l'intero periodo di servizio pre-ruolo maturato».

*****************


1-bis. In attuazione del codice dell'amministrazione digitale, di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, gli atti di convocazione dei supplenti, ai fini del conferimento delle supplenze, avvengono anche attraverso la casella di posta elettronica certificata.

*****************
EMENDAMENTO CPS:
1-bis. In attuazione del codice dell'amministrazione digitale, di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, gli atti di convocazione dei supplenti, ai fini del conferimento delle supplenze, avvengono anche attraverso la casella di posta elettronica certificata, a condizione che vi sia certezza di ricezione e risposta dell'interessato alla supplenza.

*****************


2. Tenuto conto di quanto previsto dal comma 1 e al fine di assicurare la qualità e la continuità del servizio scolastico ed educativo, per l'anno scolastico 2009-2010 ed in deroga alle disposizioni contenute nella legge 3 maggio 1999, n. 124, e nei regolamenti attuativi relativi al conferimento delle supplenze al personale docente e al personale amministrativo, tecnico ed ausiliario, l'amministrazione scolastica assegna le supplenze per assenza temporanea dei titolari, con precedenza assoluta ed a prescindere dall'inserimento nelle graduatorie di istituto, al personale inserito nelle graduatorie ad esaurimento previste dall'articolo 1, comma 605, lettera c), della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e successive modificazioni, ai docenti inseriti nelle graduatorie ad esaurimento che, nell'anno scolastico 2008-2009, hanno conseguito attraverso graduatorie di istituto una supplenza temporanea di almeno centottanta giorni ed al personale ATA inserito nelle graduatorie permanenti di cui all'articolo 554 del testo unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione, relative alle scuole di ogni ordine e grado, di cui al decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, e nelle graduatorie provinciali ad esaurimento, già destinatario di contratto a tempo determinato, annuale o fino al termine delle attività didattiche, nell'anno scolastico 2008-2009, che non abbia potuto stipulare per l'anno scolastico 2009-2010 la stessa tipologia di contratto per carenza di posti disponibili, non sia destinatario di un contratto a tempo indeterminato e non risulti collocato a riposo.

*******************
EMENDAMENTO CPS:
2. Tenuto conto di quanto previsto dal comma 1 e al fine di assicurare la qualità e la continuità del servizio scolastico ed educativo, per l'anno scolastico 2009-2010 ed in deroga alle disposizioni contenute nella legge 3 maggio 1999, n. 124, e nei regolamenti attuativi relativi al conferimento delle supplenze al personale docente e al personale amministrativo, tecnico ed ausiliario, l'amministrazione scolastica assegna le supplenze per assenza temporanea dei titolari, con precedenza assoluta ed a prescindere dall'inserimento nelle graduatorie di istituto, al personale inserito nelle graduatorie ad esaurimento previste dall'articolo 1, comma 605, lettera c), della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e successive modificazioni, ai docenti inseriti nelle graduatorie ad esaurimento che, almeno per un anno scolastico negli ultimi tre, a partire dall'anno scolastico 2005-2006, hanno conseguito attraverso graduatorie di istituto una supplenza temporanea di almeno centottanta giorni ed al personale ATA inserito nelle graduatorie permanenti di cui all'articolo 554 del testo unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione, relative alle scuole di ogni ordine e grado, di cui al decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, e nelle graduatorie provinciali ad esaurimento, già destinatario di contratto a tempo determinato, annuale o fino al termine delle attività didattiche, che non abbia potuto stipulare per l'anno scolastico 2009-2010 la stessa tipologia di contratto per carenza di posti disponibili, non sia destinatario di un contratto a tempo indeterminato e non risulti collocato a riposo.

*******************


3. L'amministrazione scolastica può promuovere, in collaborazione con le regioni e a valere su risorse finanziarie messe a disposizione dalle regioni medesime, progetti della durata di tre mesi, prorogabili a otto, che prevedano attività di carattere straordinario, anche ai fini dell'adempimento dell'obbligo dell'istruzione, da realizzarsi prioritariamente mediante l'utilizzo dei lavoratori precari della scuola di cui al comma 2, percettori dell'indennità di disoccupazione, cui può essere corrisposta un'indennità di partecipazione a carico delle risorse messe a disposizione dalle regioni.

*******************
EMENDAMENTO CPS:

Identico.
*******************


4. Al personale di cui ai commi 2 e 3 è riconosciuta la valutazione dell'intero anno di servizio ai soli fini dell'attribuzione del punteggio nelle graduatorie ad esaurimento previste dall'articolo 1, comma 605, lettera c), della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e nelle graduatorie permanenti di cui al citato articolo 554 del decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297.

*******************
EMENDAMENTO CPS:
4. Al personale di cui ai commi 2 e 3 è riconosciuta la valutazione dell'intero anno di servizio ai soli fini dell'attribuzione del punteggio nelle graduatorie ad esaurimento previste dall'articolo 1, comma 605, lettera c), della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e nelle graduatorie permanenti di cui al citato articolo 554 del decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297.

4-bis I contratti messi in opera tra l'amministrazione scolastica e le regioni con i docenti ed il personale ATA individuati attraverso i precedenti commi 3 e 4, devono essere stipulati a norma del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro relativo al personale del Comparto Scuola per il quadriennio normativo 2006-2009 e biennio economico 2006-2007 e successive modificazioni ed integrazioni. In nessun caso è prevista la stipula di contratti di diverso tipo.
********************


4-bis. L'articolo 1, comma 605, lettera c), della legge 27 dicembre 2006, n. 296, si interpreta nel senso che nelle operazioni di integrazione e di aggiornamento delle graduatorie permanenti di cui all'articolo 1 del decreto-legge 7 aprile 2004, n. 97, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 giugno 2004, n. 143, è consentito ai docenti che ne fanno esplicita richiesta, oltre che la permanenza nella provincia prescelta in occasione dell'aggiornamento delle suddette graduatorie per il biennio scolastico 2007-2008 e 2008-2009, di essere inseriti anche nelle graduatorie di altre province dopo l'ultima posizione di III fascia nelle graduatorie medesime.

[DA QUI IN POI CAMBIA SOLO LA NUMERAZIONE DEI COMMI, FINO AL SEXIES, CHE VIENE CASSATO]
********************
EMENDAMENTO CPS
4-ter. L'articolo 1, comma 605, lettera c), della legge 27 dicembre 2006, n. 296, si interpreta nel senso che nelle operazioni di integrazione e di aggiornamento delle graduatorie permanenti di cui all'articolo 1 del decreto-legge 7 aprile 2004, n. 97, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 giugno 2004, n. 143, è consentito ai docenti che ne fanno esplicita richiesta, oltre che la permanenza nella provincia prescelta in occasione dell'aggiornamento delle suddette graduatorie per il biennio scolastico 2007-2008 e 2008-2009, di essere inseriti anche nelle graduatorie di altre province dopo l'ultima posizione di III fascia nelle graduatorie medesime.
*********************

4-ter. Nelle operazioni di integrazione e di aggiornamento delle graduatorie permanenti di cui all'articolo 1 del decreto-legge 7 aprile 2004, n. 97, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 giugno 2004, n. 143, trasformate in graduatorie ad esaurimento dal citato articolo 1, comma 605, lettera c), della legge n. 296 del 2006, da disporre con decorrenza dal 1o settembre 2009 per il biennio scolastico 2009-2010 e 2010-2011, non è consentito modificare la scelta già precedentemente effettuata in merito all'attribuzione del punteggio per i servizi prestati in relazione ad una o più specifiche graduatorie.

*********************
EMENDAMENTO CPS
4-quater. Nelle operazioni di integrazione e di aggiornamento delle graduatorie permanenti di cui all'articolo 1 del decreto-legge 7 aprile 2004, n. 97, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 giugno 2004, n. 143, trasformate in graduatorie ad esaurimento dal citato articolo 1, comma 605, lettera c), della legge n. 296 del 2006, da disporre con decorrenza dal 1o settembre 2009 per il biennio scolastico 2009-2010 e 2010-2011, non è consentito modificare la scelta già precedentemente effettuata in merito all'attribuzione del punteggio per i servizi prestati in relazione ad una o più specifiche graduatorie.
**********************


4-quater. A decorrere dall'anno scolastico 2010-2011, non è consentita la permanenza nelle graduatorie ad esaurimento dei docenti che hanno già stipulato contratto a tempo indeterminato per qualsiasi tipologia di posti di insegnamento o classi di concorso.

**********************
EMENDAMENTO CPS:
4-quinquies. A decorrere dall'anno scolastico 2010-2011, non è consentita la permanenza nelle graduatorie ad esaurimento dei docenti che hanno già stipulato contratto a tempo indeterminato per qualsiasi tipologia di posti di insegnamento o classi di concorso.
**********************


4-quinquies. Restano validi, secondo quanto già stabilito dall'articolo 36, comma 1-bis, del decreto-legge 30 dicembre 2008, n. 207, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2009, n. 14, l'abilitazione all'insegnamento e il diploma di specializzazione per il sostegno conseguiti dai docenti ammessi con riserva ai corsi speciali indetti con decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca n. 21 del 9 febbraio 2005, ai sensi dell'articolo 2 del decreto-legge 7 aprile 2004, n. 97, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 giugno 2004, n. 143, purché in possesso dei prescritti requisiti di servizio alla data di cui al citato articolo 36, comma 1-bis, del decreto-legge n. 207 del 2008, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 14 del 2009. I docenti di cui al periodo precedente sono inseriti a pieno titolo nelle graduatorie ad esaurimento.

***********************
EMENDAMENTO CPS:
4-sexies. Restano validi, secondo quanto già stabilito dall'articolo 36, comma 1-bis, del decreto-legge 30 dicembre 2008, n. 207, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2009, n. 14, l'abilitazione all'insegnamento e il diploma di specializzazione per il sostegno conseguiti dai docenti ammessi con riserva ai corsi speciali indetti con decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca n. 21 del 9 febbraio 2005, ai sensi dell'articolo 2 del decreto-legge 7 aprile 2004, n. 97, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 giugno 2004, n. 143, purché in possesso dei prescritti requisiti di servizio alla data di cui al citato articolo 36, comma 1-bis, del decreto-legge n. 207 del 2008, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 14 del 2009. I docenti di cui al periodo precedente sono inseriti a pieno titolo nelle graduatorie ad esaurimento.
************************


4-sexies. A decorrere dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, l'abilitazione all'insegnamento conseguita dai docenti con contratto a tempo indeterminato, in servizio presso la scuola pubblica, ammessi con riserva ai corsi speciali indetti con decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca n. 21 del 9 febbraio 2005, e con decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca n. 85 del 18 novembre 2005, ai sensi dell'articolo 2 del decreto-legge 7 aprile 2004, n. 97, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 giugno 2004, n. 143, è titolo valido per la partecipazione a tutte le procedure di mobilità professionale previste dalla normativa vigente.

*************************
EMENDAMENTO CPS
Cassare il comma.
*************************



Articolo 2.

1. Il presente decreto entra in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e sarà presentato alle Camere per la conversione in legge.

Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sarà inserito nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

Dato a Roma, addì 25 settembre 2009.

NAPOLITANO

Berlusconi, Presidente del Consiglio dei Ministri.
Gelmini, Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca.

Visto, il Guardasigilli: Alfano.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da mara0808 il Lun Ott 26, 2009 7:23 pm

EMENDAMENTO CPS:
4-quinquies. A decorrere dall'anno scolastico 2010-2011, non è consentita la permanenza nelle graduatorie ad esaurimento dei docenti che hanno già stipulato contratto a tempo indeterminato per qualsiasi tipologia di posti di insegnamento o classi di concorso.

proporrei : .......e agli stessi viene fatta richiesta di permanenza nella provincia ,in cui sono stati immessi in ruolo, per almeno tre anni
(naturalmente precludendo anche la possibilità di assegnazioni provvisorie e/0 utilizzi, tranne nei casi previsti dalla legge eventuali 104)

la forma non è corretta ..lo so..ma il contenuto è chiaro
avatar
mara0808
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 196
Località : Napoli
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 3344
Data d'iscrizione : 10.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Pablopedro il Lun Ott 26, 2009 7:26 pm

Aggiungerei, che tali disposizioni sono da indendersi in deroga al normale esercizio della scuola pubblica, ovvero che tali contratti di disponibilità si intendono soppressi qualora il ministero, ed a cascata gli organi competenti della gestione, giù sino alle singole istituzioni scolastiche, svolgano correttamente le procedure di arruolamento prescritte nei tempi corretti (cioè a partire dal prossimo anno),

ovvero, ripristinando gli 8 miliardi rubati e pagando, in tempi corretti, i debiti che il Ministero ha contratto con le singole istituzioni scolastiche per la copertura delle supplenze in carico agli Istituti (e non parzialmente ed in 5 anni).

Non conosco il burocratese, sorry.

Pablopedro


Ultima modifica di Pablopedro il Lun Ott 26, 2009 7:32 pm, modificato 1 volta
avatar
Pablopedro
Novizio/a
Novizio/a

Maschile Numero di messaggi : 27
Località : Padova
Ordine scuola : Secondarie di primo grado
Organizzazione : C.P.S. Padova
Contributo al forum : 2869
Data d'iscrizione : 15.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da pfasce il Lun Ott 26, 2009 7:29 pm

gialov ha scritto:
3. L'amministrazione scolastica può promuovere, in collaborazione con le regioni e a valere su risorse finanziarie messe a disposizione dalle regioni medesime, progetti della durata di tre mesi, prorogabili a otto, che prevedano attività di carattere straordinario, anche ai fini dell'adempimento dell'obbligo dell'istruzione, da realizzarsi prioritariamente mediante l'utilizzo dei lavoratori precari della scuola di cui al comma 2, percettori dell'indennità di disoccupazione, cui può essere corrisposta un'indennità di partecipazione a carico delle risorse messe a disposizione dalle regioni.

Sostituire con:

3. L'amministrazione scolastica può promuovere, in collaborazione con le regioni e a valere su risorse finanziarie messe a disposizione dalle regioni medesime, progetti della durata di tre mesi, prorogabili a otto, che prevedano attività di carattere straordinario, anche ai fini dell'adempimento dell'obbligo dell'istruzione, da realizzarsi prioritariamente mediante l'utilizzo dei lavoratori precari della scuola

a) di cui al comma 2, percettori dell'indennità di disoccupazione,
b) precari della scuola assunti con contratti a tempo determinato fino al 30 giugno o 31 agosto il cui orario di lavoro sia inferiore alle 18 ore settimanali (spezzoni) e non abbiano contemporaneamente altri incarichi a tempo determinato o indeterminato come lavoratori subordinati,

cui può essere corrisposta un'indennità di partecipazione a carico delle risorse messe a disposizione dalle regioni fino al raggiungimento dello stipendio pieno di un insegnante che lavori 18 ore settimanali.


Ciao ciao.


Ultima modifica di pfasce il Lun Ott 26, 2009 9:05 pm, modificato 1 volta
avatar
pfasce
Coordinatore
Coordinatore

Maschile Numero di messaggi : 369
Età : 50
Località : Genova
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : Comitato Precari Liguri
Contributo al forum : 3509
Data d'iscrizione : 22.07.08

http://www.fasce.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Ospite il Lun Ott 26, 2009 7:45 pm

Fatta la mia proposta di emendamenti, mi esprimo anche sulla composizione della delegazione. Ovviamente è mia personalissima valutazione.
A proposito: Paolo Fasce, ma tu non saresti disponibile?

Io propongo, nell'ordine:

1) Francesca di Firenze
2) Daniela di Roma
3) Emma di Agrigento.

Qualora qualcuno dei precedenti venisse meno o non fosse più disponibile:

4) Manuel di Venezia
5) Sara di Torino

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Ospite il Lun Ott 26, 2009 7:51 pm

PREMESSA POLITICA AGLI EMENDAMENTI:

I contratti di disponibilità si basano sulla piena conferma dei tagli agli organici, previsti dall’art. 64 della legge 133/2008, e dei licenziamenti dei docenti precari, indicati nello Schema di Piano Programmatico del MIUR. Il CPS nazionale stigmatizza e denuncia che: il numero dei licenziamenti è invariato; non si prevede alcun tipo di estensione degli ammortizzatori sociali a chi ne sia attualmente escluso, né il prolungamento della loro durata o l’incremento della loro entità; si accentua invece la precarizzazione del personale docente e si avvia la regionalizzazione del sistema scolastico nazionale.
L'unica concessione sembrano i 12 punti di servizio, che aumenteranno il divario di punteggio esistente tra un ristretto numero di precari e tutti gli altri, dividendo e contrapponendo ulteriormente i lavoratori della scuola.

Il CPS nazionale non comprende le ragioni per cui, invece di assumere a tempo indeterminato i lavoratori che quotidianamente operano nella scuola, garantendo una migliore qualità dell’istruzione e una continuità didattica per gli studenti, il Governo prima taglia miliardi di euro dalla Scuola Pubblica Statale per poi far pagare alle regioni uno stipendio mentre quello stesso lavoratore avrebbe potuto rispondere meglio al bisogno complessivo d´istruzione se avesse lavorato per tutto l´anno su quel posto che si era liberato.

Siamo assolutamente consapevoli della necessità, per la maggior parte dei nostri colleghi, di sopperire alla pesante ondata di licenziamenti nella scuola attraverso sostegni al reddito, ma siamo ugualmente convinti del fatto che la priorità per tutti noi è quella di lavorare nel contesto migliore possibile.

Per questi motivi ribadiamo con forza la centralità delle nostre richieste:

-) ritiro dei tagli di cui è stata oggetto la Scuola Pubblica Statale;

-) assunzione a tempo indeterminato sui tutti i posti vacanti e disponibili;

-) Aumento dei finanziamenti per la scuola pubblica e statale.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Ospite il Lun Ott 26, 2009 8:09 pm

Aggiungiamo:

EMENDAMENTO CPS:
4-septies I commi 411 lettera
d), 413 e 414 dell'articolo 2 della legge 24 dicembre 2007 n. 244 sono soppressi.

4-octies Al fine di consentire la necessaria continuità didattica ed educativa, a partire dall'anno scolastico 2009-2010, il personale docente e ATA immesso in ruolo può proporre domanda di trasferimento interprovinciale ed assegnazione provvisoria e passaggio di ruolo solo dopo il terzo anno consecutivo di servizio, ad eccezione del personale che usufruisce delle agevolazioni previste dalla Legge n. 104/1992. Eccezioni alla norma presente, solo per gravi e comprovati motivi, saranno valutate da una apposita commissione istituita presso L'Ufficio Scolastico Provinciale di appartenenza, che dovrà esprimersi entro 15 giorni lavorativi dalla richiesta.


Il 4-septies è l'emendamento proposto da Didier, consente di scardinare il rapporto 1:2 per il sostegno, tornando al rapporto 1:1

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Ospite il Lun Ott 26, 2009 8:20 pm

ATTENZIONE:

Io e Sara abbiamo proposto, giustamente, il testo che la commissione VII della Camera ha trasmesso alla Commissione equivalente del Senato. Siccome però la discussione alla VII Commissione Camera era in sede referente, in aula alla Camera il testo ha subito alcune modifiche importanti. Sinceramente non ho capito quale testo affronterà la Commissione del Senato: quello trasmesso dalla VII della Camera, oppure il DL 134/09 (testo con le modifiche apportate alla Camera)?
Quest'ultimo è molto diverso da quello su cui abbiamo ragionato noi. Lo trovate qui: http://www.orizzontescuola.it/orizzonte/content-1857.html

Qualcuno qui dentro può chiedere ad un senatore qual è il testo che loro prenderanno in esame? Francesca di Firenze, puoi aiutarci?

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Sara Mautino il Lun Ott 26, 2009 8:28 pm

Gialov, io ho postato gli emendamenti votati alla Camera, che avevi omesso.
E' ovvio che voteranno con quelli passati, mica ripartiranno dalla Costituzione, no?
avatar
Sara Mautino
Novizio/a
Novizio/a

Femminile Numero di messaggi : 29
Località : Torino
Ordine scuola : Secondaria Superiore
Organizzazione : Autoconvocati Precari della Scuola di Torino
Contributo al forum : 2879
Data d'iscrizione : 11.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Ospite il Lun Ott 26, 2009 8:47 pm

No, Sara, il testo approvato dalla Camera è complletamente diverso. Clicca sul link che ho postato.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da pfasce il Lun Ott 26, 2009 9:03 pm

gialov ha scritto:Fatta la mia proposta di emendamenti, mi esprimo anche sulla composizione della delegazione. Ovviamente è mia personalissima valutazione.
A proposito: Paolo Fasce, ma tu non saresti disponibile?

Purtroppo non posso, fortunatamente lavoro.


Io propongo, nell'ordine:

1) Sara di Torino.
2) Emma di Agrigento.
3) Francesco Cori di Roma.


Qualora qualcuno dei precedenti venisse meno o non fosse più disponibile:

4) Francesca di Firenze
5) Daniela di Roma (per primo se in sostituzione di Cori)
6) Manuel di Venezia


Ultima modifica di pfasce il Lun Ott 26, 2009 9:18 pm, modificato 1 volta
avatar
pfasce
Coordinatore
Coordinatore

Maschile Numero di messaggi : 369
Età : 50
Località : Genova
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : Comitato Precari Liguri
Contributo al forum : 3509
Data d'iscrizione : 22.07.08

http://www.fasce.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da mariapia il Lun Ott 26, 2009 9:10 pm

1-bis. In attuazione del codice dell'amministrazione digitale, di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, gli atti di convocazione dei supplenti, ai fini del conferimento delle supplenze, avvengono anche attraverso la casella di posta elettronica certificata.

*****************
EMENDAMENTO CPS:
1-bis. In attuazione del codice dell'amministrazione digitale, di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, gli atti di convocazione dei supplenti, ai fini del conferimento delle supplenze, avvengono anche attraverso la casella di posta elettronica certificata, a condizione che vi sia certezza di ricezione e risposta dell'interessato alla supplenza.

*****************


per GIALOV
su questo punto sono scettica.

Purtroppo nella lontana Sicilia molti sono ldistanti anni luce dall'utilizzo della casella di posta.....

E poi non vi siete posti il problema che si potrebbero avereproblemi di connessione o computer rotto ecc ecc....non sto qua ad elencare tutte le possibilità.
A parte il fatto che uno si dovrebbe alzare il mattino e per prima cosa collegarsi.....ad un computer che il proprio figlio/a potrebbe anche essersi portato dietro all'università.
Uno deve avere la possibilità di scegliere come essere convocato.


Malo sapeteche molti docenti siciliani sono andati alsindacato per farsi la casella di posta dell'istruzione?
Come si collegano se il computer non lo possiedono?
avatar
mariapia
Coordinatore
Coordinatore

Numero di messaggi : 2772
Età : 61
Località : Palermo
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Palermo e neoiscritta Flcgil
Contributo al forum : 6377
Data d'iscrizione : 05.08.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da ldonofri il Lun Ott 26, 2009 9:30 pm

IL CPS AVELLINO CONTINUA AD INSISTERE SULL'EMEDAMENTO CHE SEGUE CHE ALLA CAMERA E' STATO RESPINTO PER SOLO 2 VOTI. HO INVIATO A TUTTI I PARLAMENTARI QUESTO EMENDAMENTO:

Abolire art. 4 e Sostituire art. 1, 2 con i seguenti: 1.Analogamente a quanto previsto dal comma 417 della legge 27 dicembre 206, n. 296, e in attuazione di quanto previsto dall'articolo 40 e dall'articolo 60 del C.C.N.L. 2006-2009 del Comparto Scuola, il personale docente e ATA, già destinatario di contratto a tempo determinato da almeno tre anni, anche non continuativi, o che consegua tale requisito in virtù di contratti stipulati anteriormente alla data del 20 ottobre 2009 o che sia stato in servizio per almeno tre anni, anche non continuativi, nel quinquennio anteriore alla data di entrata in vigore della presente legge, che ne faccia istanza, purché inserito nelle graduatorie provinciali ad esaurimento previste dall'articolo 1, comma 605, lettera c), della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e successive modificazioni, o nelle graduatorie permanenti di cui all'articolo 554 del testo unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione, relative alle scuole di ogni ordine e grado, di cui al decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, ha diritto alla stabilizzazione e all'assunzione a tempo indeterminato con un piano straordinario adottato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri entro il 30 aprile 2010 e da finanziare con il Fondo di cui al comma 9, dell'art. 64 della 6 agosto 2008, n. 133.

NELLE PROPOSTE NON VEDO ALCUN RIFERIMENTO IN MERITO. POSSO SAPERE LA VOSTRA OPINIONE?
avatar
ldonofri
Coordinatore
Coordinatore

Maschile Numero di messaggi : 246
Età : 58
Località : Prata di Principato Ultra (Av)
Ordine scuola : Secondaria I gr.
Organizzazione : CPS Avellino


Contributo al forum : 3563
Data d'iscrizione : 23.07.08

http://www.luigidonofrio.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Ospite il Lun Ott 26, 2009 10:06 pm

mariapia ha scritto:per GIALOV
su questo punto sono scettica.

Maria Pia, tranquilla: niente di tutto questo!!! Ma scherzi? La casella di posta certificata è una cosa TOTALMENTE DIVERSA dalla tua normale email. Si compra alle Poste, consiste in un apparecchio che si collega al pc tramite porta usb, e una scheda tipo carta di credito. Serve a dialogare con la Pubblica Amministrazione, sostituendo in tutto e per tutto l'autenticazione della firma. Il testo del governo prevede la sostituzione del normale telegramma SOLO PER I POSSESSORI DELLA CASELLA CERTIFICATA, e non per tutti quelli che hanno una mail. Quindi dormi sonni tranquilli: nessuna scuola potrà mai convocarti con una semplice mail.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da mariapia il Lun Ott 26, 2009 10:19 pm

ahhhhhhhhhhhhh....mamma mia ..."che sollievo"!!!!!!!
avatar
mariapia
Coordinatore
Coordinatore

Numero di messaggi : 2772
Età : 61
Località : Palermo
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Palermo e neoiscritta Flcgil
Contributo al forum : 6377
Data d'iscrizione : 05.08.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da mariapia il Lun Ott 26, 2009 10:20 pm

ldonofri ha scritto:IL CPS AVELLINO CONTINUA AD INSISTERE SULL'EMEDAMENTO CHE SEGUE CHE ALLA CAMERA E' STATO RESPINTO PER SOLO 2 VOTI. HO INVIATO A TUTTI I PARLAMENTARI QUESTO EMENDAMENTO:

Abolire art. 4 e Sostituire art. 1, 2 con i seguenti: 1.Analogamente a quanto previsto dal comma 417 della legge 27 dicembre 206, n. 296, e in attuazione di quanto previsto dall'articolo 40 e dall'articolo 60 del C.C.N.L. 2006-2009 del Comparto Scuola, il personale docente e ATA, già destinatario di contratto a tempo determinato da almeno tre anni, anche non continuativi, o che consegua tale requisito in virtù di contratti stipulati anteriormente alla data del 20 ottobre 2009 o che sia stato in servizio per almeno tre anni, anche non continuativi, nel quinquennio anteriore alla data di entrata in vigore della presente legge, che ne faccia istanza, purché inserito nelle graduatorie provinciali ad esaurimento previste dall'articolo 1, comma 605, lettera c), della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e successive modificazioni, o nelle graduatorie permanenti di cui all'articolo 554 del testo unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione, relative alle scuole di ogni ordine e grado, di cui al decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, ha diritto alla stabilizzazione e all'assunzione a tempo indeterminato con un piano straordinario adottato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri entro il 30 aprile 2010 e da finanziare con il Fondo di cui al comma 9, dell'art. 64 della 6 agosto 2008, n. 133.

NELLE PROPOSTE NON VEDO ALCUN RIFERIMENTO IN MERITO. POSSO SAPERE LA VOSTRA OPINIONE?


Gialov...abbi pazienza...spiegami in tre parole che cosa è.....


Ultima modifica di mariapia il Lun Ott 26, 2009 10:23 pm, modificato 1 volta
avatar
mariapia
Coordinatore
Coordinatore

Numero di messaggi : 2772
Età : 61
Località : Palermo
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Palermo e neoiscritta Flcgil
Contributo al forum : 6377
Data d'iscrizione : 05.08.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Sara Mautino il Lun Ott 26, 2009 10:22 pm

Questi gli emendamenti!!!
Gialov, stai lavorando sul testo non emendato???

1)EMENDAMENTI APPROVATI:
http://www.gildains.it/normativa/211009_C2724_convdlgs13409_emend.pdf
2)TESTO EMENDATO:
http://www.gildains.it/normativa/C2724-A_camera211009.pdf
avatar
Sara Mautino
Novizio/a
Novizio/a

Femminile Numero di messaggi : 29
Località : Torino
Ordine scuola : Secondaria Superiore
Organizzazione : Autoconvocati Precari della Scuola di Torino
Contributo al forum : 2879
Data d'iscrizione : 11.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Ospite il Lun Ott 26, 2009 10:41 pm

Sara Mautino ha scritto:Questi gli emendamenti!!!
Gialov, stai lavorando sul testo non emendato???

1)EMENDAMENTI APPROVATI:
http://www.gildains.it/normativa/211009_C2724_convdlgs13409_emend.pdf
2)TESTO EMENDATO:
http://www.gildains.it/normativa/C2724-A_camera211009.pdf
Ok, domani pomeriggio rivedo il testo definitivo degli emendamenti sul testo approvato alla Camera.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Ospite il Lun Ott 26, 2009 10:45 pm

ldonofri ha scritto:
NELLE PROPOSTE NON VEDO ALCUN RIFERIMENTO IN MERITO. POSSO SAPERE LA VOSTRA OPINIONE?

mariapia ha scritto:Gialov...abbi pazienza...spiegami in tre parole che cosa è.....
Maria Pia, è esattamente il motivo per cui il governo ha scritto questo decreto: impedire la trasformazione automatica dei contratti a TD in contratti a TI sulla base di una normativa europea. Luigi, se proponessimo questo emendamento a mio parere faremmo un buco nell'acqua: non passerà mai e poi mai. Il fatto che non sia passato per due voti non è affatto indicativo: si trattava di una seduta particolare, con molte assenze tra i banchi della maggioranza. A mio parere possiamo chiedere ai parlamentari di opposizione (e sicuramente saranno d'accordo) di ripresentarlo come loro iniziativa. Noi CPS dobbiamo essere un po' più radicali, e chiedere soprattutto assunzioni per tutti (non solo per i più fortunati) la fine dei tagli. Questa è la mia opinione.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da ldonofri il Lun Ott 26, 2009 11:05 pm

Mi auguro l'assunzione di tutti i precari.
Io ho 51 anni, dal 1986 che sono nella scuola. Conosco tanti colleghi ancora più anziani. Questo credo sia una vergogna per una nazione civile. Mi auguro x noi precari storici, l'immissione in ruolo prima del pensionamento.
infine, solo ricordare che non bisogna mai chiedere la luna nel pozzo, in fase di contrattazione, altrimenti si rischia di non avere neanche l'acqua del pozzo.
avatar
ldonofri
Coordinatore
Coordinatore

Maschile Numero di messaggi : 246
Età : 58
Località : Prata di Principato Ultra (Av)
Ordine scuola : Secondaria I gr.
Organizzazione : CPS Avellino


Contributo al forum : 3563
Data d'iscrizione : 23.07.08

http://www.luigidonofrio.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da manuel il Lun Ott 26, 2009 11:15 pm

io sto guardando con sara il tutto da ore
anche tu immagino
ma quelli che possono andare ci stanno lavorando?

ciao

gialov ha scritto:
Sara Mautino ha scritto:Questi gli emendamenti!!!
Gialov, stai lavorando sul testo non emendato???

1)EMENDAMENTI APPROVATI:
http://www.gildains.it/normativa/211009_C2724_convdlgs13409_emend.pdf
2)TESTO EMENDATO:
http://www.gildains.it/normativa/C2724-A_camera211009.pdf
Ok, domani pomeriggio rivedo il testo definitivo degli emendamenti sul testo approvato alla Camera.
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4826
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Antonella Trupia il Lun Ott 26, 2009 11:18 pm

Cerchiamo di fare andare almeno un collega di Roma che è già stato alla Camera.
Per esempio Francesco Cori.
Emma va benissimo, almeno così rappresenta il sud, poi a questo punto ci vorrebbe qualcuno dal nord.
Così non facciamo disparità!!!!!!!
avatar
Antonella Trupia
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 312
Località : Palermo
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : FLC CGIL
Contributo al forum : 3323
Data d'iscrizione : 12.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da mariapia il Lun Ott 26, 2009 11:20 pm

ldonofri ha scritto:Mi auguro l'assunzione di tutti i precari.
Io ho 51 anni, dal 1986 che sono nella scuola. Conosco tanti colleghi ancora più anziani. Questo credo sia una vergogna per una nazione civile. Mi auguro x noi precari storici, l'immissione in ruolo prima del pensionamento.
infine, solo ricordare che non bisogna mai chiedere la luna nel pozzo, in fase di contrattazione, altrimenti si rischia di non avere neanche l'acqua del pozzo.



pensa che nella mia graduatoria tanti si sono pensionati da precari....pensavo che sarebbe stata anche la mia fine....invece....."ancora peggio".
avatar
mariapia
Coordinatore
Coordinatore

Numero di messaggi : 2772
Età : 61
Località : Palermo
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Palermo e neoiscritta Flcgil
Contributo al forum : 6377
Data d'iscrizione : 05.08.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Antonella Trupia il Lun Ott 26, 2009 11:23 pm

x Gialov
Si potrebbe inserire da qualche parte la richiesta di usufruire del diritto allo studio (150 ore) per tutti coloro che ne avevano diritto l'anno scorso e che quest'anno, a causa dei tagli, non avendo avuto l'incarico, non possono chiederlo?
avatar
Antonella Trupia
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 312
Località : Palermo
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : FLC CGIL
Contributo al forum : 3323
Data d'iscrizione : 12.04.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Sara Mautino il Lun Ott 26, 2009 11:26 pm

Antonella Trupia ha scritto:Cerchiamo di fare andare almeno un collega di Roma che è già stato alla Camera.
Per esempio Francesco Cori.
Emma va benissimo, almeno così rappresenta il sud, poi a questo punto ci vorrebbe qualcuno dal nord.
Così non facciamo disparità!!!!!!!

Io son già stata sulla luna, basta?
E so anche crescere quantum wires in semiconduttore, magari puo' valere come aiutino extra-quertierino?

Dai,scherzo.Perdono, a forza di cercare articoli ed emendamenti, son diventata piu' acida del solito. Sgrunt.

S.
avatar
Sara Mautino
Novizio/a
Novizio/a

Femminile Numero di messaggi : 29
Località : Torino
Ordine scuola : Secondaria Superiore
Organizzazione : Autoconvocati Precari della Scuola di Torino
Contributo al forum : 2879
Data d'iscrizione : 11.09.09

Tornare in alto Andare in basso

emendamenti ammazzaprecari

Messaggio Da francedima il Mar Ott 27, 2009 12:02 am

Car* tutt*,
vi incollo di seguito alcuni emendamenti sensatissimi da proporre all'audizione.
Vi metto di seguito l'emendamento e la spiegazione del medesimo fatta in modo chiaro e simpatico dal mio amico che lavora alla camera.
In sintesi, gli emendamenti prevedono:
-la stabilizzazione del personale precario dopo tre anni
-la maturazione di anzianità durante gli anni di precariato

Sono emendamenti 'seri', nel senso, tecnicamente presentabili; anzi, la condizione giuridica di noi precari viola una serie di norme di legge sia intaliane che europee, come vedrete.
Scsate, oggi non ci sono stata mai, e ora riesco solo a sbirciare la lunga conversaz. sul forum; ripeto solo che al di là degli emendamenti, che secondo me, dobbiamo proporre, perché si appoggiano alla legge e sono al temp stesso radicali e in linea con la nostra piattaforma, bisogna anche presentare un cappello 'politico' contro il provvedimento e la politica di questo governo scellerato.

ecco a voi il tutto:


A. S. 1835
Conversione in legge, con modificazioni del decreto-legge 25 settembre 2009, n. 134, recante disposizioni urgenti per garantire la continuità del servizio scolastico ed educativo per l’anno 2009-2010

1) ART. 1
Al comma
1, capoverso 14-bis dopo le parole
consentire la maturazione di anzianità utile ai fini retributivi prima della immissione in ruolo aggiungere le seguenti , fermo restando quanto previsto dall'articolo 53 della legge 11 luglio 1980, n. 312, richiamata in vigenza dall'articolo 146 del CCNL scuola 2006-2009. »

L’emendamento vuole assicurare l’applicazione di questo articolo 53 ai docenti precari, che riconosce scatti biennali di anzianità. Attualmente è applicato solo agli insegnanti di religione non di ruolo (!!).

Il Sottosegretario Pizza (!!!) in Commissione Lavoro il 13 ottobre 2009 ha detto
che
«il riconoscimento al personale docente non di ruolo della maturazione dell'anzianità sulla base di scatti biennali era prevista dall'articolo 53 della legge n. 312 del 1980. (…). è da ritenere invece abrogato l'articolo 53 della legge n. 312 del 1980, in quanto, avendo l'articolo 526 disciplinato la materia, il medesimo articolo 53 si intende compreso nella disposizione dell'articolo 676 del testo unico, che dispone l'abrogazione delle disposizioni contrarie o incompatibili con il testo unico. In particolare, segnala che per i docenti di religione le nomine contenute nel comma 6 dell'articolo 53 della legge n. 312 del 1980 disciplinano il trattamento economico del personale non di ruolo di religione; tale norma è tuttora in vigore (…)

Allora?? E ciuccio.. Dico solo che se è vero quello che ha detto il Governo, allora la disposizione del decreto è:

a) contraria al principio costituzionale di uguaglianza;

b) contraria al principio comunitario di non discriminazione (direttiva direttiva 1999/70/CE

c) contraria alla sentenza della Corte di Giustizia delle Comunità europee, emessa il 13 settembre 2007 (Causa C-307/05) la quale ha confermato il principio del divieto di discriminazione dei lavoratori a tempo determinato rispetto ai lavoratori a tempo indeterminato;

d) contraria alla giurisprudenza nazionale: Tribunale di Tivoli, sentenza 11 marzo 2007, n. 2693; Tribunale di Roma, sentenza 9 luglio 2008, n. 12644, riconoscono la vigenza dell’articolo 53, comma 3, della legge n. 312/1980, e dunque anche ai docenti con incarico annuale il diritto agli scatti biennali del 2,5% (ravvisando una disparità di trattamento contraria al principio di uguaglianza sancito dall’articolo 3 della Costituzione).

2) ART. 1

Al comma 1, aggiungere in fine le seguenti parole Le disposizioni di cui al sesto comma dell'articolo 53 della legge 11 luglio, n. 312, si applicano a tutto il personale non di ruolo del comparto scuola».

Questo articolo 53, comma 6 riconosce ai soli docenti di religione dopo quattro anni di insegnamento una progressione economica di carriera con classi di stipendio corrispondenti all'ottanta per cento di quelle attribuite ai docenti laureati di ruolo. PERCHE’ non vale per tutti???


3) ART. 1
Dopo il comma 1, aggiungere il seguente:

1-bis. L'articolo 53, comma 6, della legge 11 luglio 1980, n. 312, è abrogato.


Se non vale per tutti… allora non vale per nessuno (cioè non per gli insegnanti di religione)

3) ART. 1

Dopo il comma 1, aggiungere il seguente:

1-bis. Con decreto del Ministro dell'istruzione, dell’università e della ricerca sono adottate le misure necessarie ad assicurare la parità di trattamento dei docenti non di ruolo nell’applicazione dell’articolo 53, comma 6, della legge 11 luglio 1980, n. 312, e sono individuate le misure compensative a favore del personale non di ruolo atte a rimuovere le pregresse differenziazioni di trattamento economico con i docenti di religione non di ruolo.

Vedi emendamento 1. Devo dire che il Governo ha accettato alla camera un ordine del giorno da l contenuto identico!!! Quindi non potrebbe dire di no al Senato

4) ART. 1
Al comma1, sostituire le parole da
: possono trasformarsi fino alla fine del periodo con le seguenti . A tutto il personale non di ruolo del comparto scuola, a decorrere dall'anno scolastico 2009-2010, viene riconosciuto, al compimento del primo quadriennio di servizio, il conseguimento della seconda classe delle rispettive carriere stipendiali.»

5) ART. 1
Al comma 1, capoverso 14-bis, aggiungere in fine il seguente periodo . L'anzianità maturata con i contratti a tempo determinato è però utile ai fini retributivi, dopo l'immissione in ruolo, in base a quanto stabilito dai contratti
collettivi.



I due emendamenti tendono comunque a riconoscere un minimo di gratificazione economica ai “precari storici…

6) ART. 1
Dopo il comma 1, aggiungere il seguente:

1.1. In deroga a quanto previsto al comma 1, il personale docente e ATA, già destinatario di contratto a tempo determinato da almeno tre anni, anche non continuativi, o che consegua tale requisito in virtù di contratti stipulati anteriormente alla data del 31 dicembre 2009 o che sia stato in servizio, con un contratto a tempo determinato, per almeno tre anni, anche non continuativi, nel quinquennio anteriore alla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, che ne faccia istanza, purché inserito nelle graduatorie provinciali ad esaurimento previste dall'articolo 1, comma 605, lettera c), della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e successive modificazioni, o nelle graduatorie permanenti di cui all'articolo 554 del testo unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione, relative alle scuole di ogni ordine e grado, di cui al decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, ha diritto alla stabilizzazione e all'assunzione a tempo indeterminato con un piano straordinario adottato dal Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca entro il 30 aprile 2010 e da finanziare con il Fondo di cui al comma 9, dell'articolo 64 del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, e con le risorse rese disponibili annualmente in relazione ai pensionamenti del personale.

Questo emendamento è finalizzato alla stabilizzazione del personale precario

Ciao Francesca
avatar
francedima
Novizio/a
Novizio/a

Femminile Numero di messaggi : 27
Località : Firenze
Ordine scuola : secondaria secondo grado
Organizzazione : CIPì- Coordinamento Insegnanti Precarie/i e Inoccupate/i Firenze
Contributo al forum : 2858
Data d'iscrizione : 26.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da antonella vaccaro il Mar Ott 27, 2009 12:08 am

francesca il cappello politico lo ha fatto gialov controlla i post precedenti e vedi se ti piace

intanto io cerco di capire quello che hai pubblicato
avatar
antonella vaccaro
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 2769
Età : 45
Località : Napoli
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 6055
Data d'iscrizione : 03.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da fiaba il Mar Ott 27, 2009 12:42 am

io oggi non ho avuto tempo problemi di salute in famiglia tutto risolto ma giornataccia, scusate tanto, ciao
avatar
fiaba
Novizio/a
Novizio/a

Femminile Numero di messaggi : 43
Località : Siracusa
Ordine scuola : Infanzia

Organizzazione : iscritta Flc
Contributo al forum : 3247
Data d'iscrizione : 24.09.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Antonino Buonamico il Mar Ott 27, 2009 12:57 am

ldonofri ha scritto:Mi auguro l'assunzione di tutti i precari.
Io ho 51 anni, dal 1986 che sono nella scuola. Conosco tanti colleghi ancora più anziani. Questo credo sia una vergogna per una nazione civile. Mi auguro x noi precari storici, l'immissione in ruolo prima del pensionamento.
infine, solo ricordare che non bisogna mai chiedere la luna nel pozzo, in fase di contrattazione, altrimenti si rischia di non avere neanche l'acqua del pozzo.

Data la tua esperienza di lavoro precario e non solo, perché non ci vai anche tu mercoledì all'audizione?
avatar
Antonino Buonamico
Moderatore
Moderatore

Maschile Numero di messaggi : 2317
Età : 57
Località : Bari
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : Rete Docenti Precari Bari
Contributo al forum : 5280
Data d'iscrizione : 27.10.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Antonino Buonamico il Mar Ott 27, 2009 12:59 am

E' vero francedima, è una discriminazione assurda quella tra precari e docenti di ruolo, come quella tra precari di religione e altri precari. Vedo anche che viola una serie di norme. Mi piacerebbe che andassi anche tu all'audizione o, se non puoi, l'altra tua collega che è venuta alle assemblee nazionali, compresa quella di venerdì scorso.


Ultima modifica di Antonino Buonamico il Mar Ott 27, 2009 4:45 pm, modificato 1 volta
avatar
Antonino Buonamico
Moderatore
Moderatore

Maschile Numero di messaggi : 2317
Età : 57
Località : Bari
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : Rete Docenti Precari Bari
Contributo al forum : 5280
Data d'iscrizione : 27.10.08

Tornare in alto Andare in basso

cappello politico

Messaggio Da francedima il Mar Ott 27, 2009 1:23 am

gialov ha scritto:PREMESSA POLITICA AGLI EMENDAMENTI:

I contratti di disponibilità si basano sulla piena conferma dei tagli agli organici, previsti dall’art. 64 della legge 133/2008, e dei licenziamenti dei docenti precari, indicati nello Schema di Piano Programmatico del MIUR. Il CPS nazionale stigmatizza e denuncia che: il numero dei licenziamenti è invariato; non si prevede alcun tipo di estensione degli ammortizzatori sociali a chi ne sia attualmente escluso, né il prolungamento della loro durata o l’incremento della loro entità; si accentua invece la precarizzazione del personale docente e si avvia la regionalizzazione del sistema scolastico nazionale.
L'unica concessione sembrano i 12 punti di servizio, che aumenteranno il divario di punteggio esistente tra un ristretto numero di precari e tutti gli altri, dividendo e contrapponendo ulteriormente i lavoratori della scuola.

Il CPS nazionale non comprende le ragioni per cui, invece di assumere a tempo indeterminato i lavoratori che quotidianamente operano nella scuola, garantendo una migliore qualità dell’istruzione e una continuità didattica per gli studenti, il Governo prima taglia miliardi di euro dalla Scuola Pubblica Statale per poi far pagare alle regioni uno stipendio mentre quello stesso lavoratore avrebbe potuto rispondere meglio al bisogno complessivo d´istruzione se avesse lavorato per tutto l´anno su quel posto che si era liberato.

Siamo assolutamente consapevoli della necessità, per la maggior parte dei nostri colleghi, di sopperire alla pesante ondata di licenziamenti nella scuola attraverso sostegni al reddito, ma siamo ugualmente convinti del fatto che la priorità per tutti noi è quella di lavorare nel contesto migliore possibile.

Per questi motivi ribadiamo con forza la centralità delle nostre richieste:

-) ritiro dei tagli di cui è stata oggetto la Scuola Pubblica Statale;

-) assunzione a tempo indeterminato sui tutti i posti vacanti e disponibili;

-) Aumento dei finanziamenti per la scuola pubblica e statale.

Trovato il cappello di gialov!

Non vorrei essere troppo rompipalle, ma lo modificherei un po'
propongo questa versione:

Il Cordinamento Precari Scuola nazionale, analizzato il DL 134/09 presentato dal governo e approvato con emendamenti dalla camera, ritiene che esso costituisca una misura assolutamente inefficace che non potrà in alcun modo incidere nella situazione di emergenza lavorativa in cui versano le lavoratrici ed i lavoratori precarie/i della scuola.
Il DL in oggetto, infatti, si basa sulla piena conferma dei tagli agli organici, previsti
dall’art. 64 della legge 133/2008, e dei licenziamenti dei docenti
precari, indicati nello Schema di Piano Programmatico del MIUR; al contrario, il Ministero mostra di voler accentuare la precarizzazione del personale docente e avviare la regionalizzazione del sistema scolastico nazionale.
Il DL non propone nessuna forma investimento in favore delle/dei docenti precarie/i o della scuola, non prevede alcun tipo di estensione degli ammortizzatori sociali a
chi ne sia attualmente escluso, né il prolungamento della loro durata o
l’incremento della loro entità;
Il DL si limita a concedere i 12 punti di servizio solo ad alcuni precari, avvantaggiando un ristretto numero di precari contro
tutti gli altri, dividendo e contrapponendo ulteriormente i lavoratori
della scuola. Esso inoltre istituisce un'ulteriore graduatoria ad anno già iniziato e cambia così in corso d'opera le modalità di assegnazione delle supplenze, dando così nuovamente adito alla creazione di ricorsi e di contenzioso.

Invece di assumere a
tempo indeterminato le/i docenti che quotidianamente operano nella
scuola, garantendo una migliore qualità dell’istruzione e una
continuità didattica per le studentesse e gli studenti, il Governo taglia miliardi
di euro dalla Scuola Pubblica Statale scaricando sulle Regioni e sull'INPS i costi dei licenziamenti delle precarie e dei precari della scuola.
Il CPS nazionale stigmatizza questo comportamento come scellerato e irresponsabile: è evidente che sarebbero più utili alle precarie e ai precari, alla scuola, al Paese, stipendi corrisposti per il servizio effettivamente svolto nelle classi: così, si contribuirebbe al bisogno di istruzione e si alleggerirebbe il contributo degli ammortizzatori sociali.


Per questi motivi ribadiamo con forza la centralità delle nostre richieste:

-) ritiro dei tagli di cui è oggetto la Scuola Pubblica Statale;

-) assunzione a tempo indeterminato sui tutti i posti vacanti e disponibili;

-) Aumento dei finanziamenti per la scuola pubblica e statale.

Coerentemente con le nostre richieste, il CPS si fa promotore dei seguenti emendamenti al DL 134/09:

E qui possiamo piazzare gli emendamenti.
Che ne dite?

Aggiungo solo che:
mi sono offerta di unirmi alla delegazione, ma se ci sono altre/i, mercoledì rimango anche felicemente a Firenze; la mia è solo un'offerta di servizio, per il resto mi fido di chi ci andrà
A presto
F.
avatar
francedima
Novizio/a
Novizio/a

Femminile Numero di messaggi : 27
Località : Firenze
Ordine scuola : secondaria secondo grado
Organizzazione : CIPì- Coordinamento Insegnanti Precarie/i e Inoccupate/i Firenze
Contributo al forum : 2858
Data d'iscrizione : 26.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da didier il Mar Ott 27, 2009 3:30 am

A titolo personale.

Perchè non chiedere il congelamento della graduatorie al punteggio acquisito all'ultimo aggiornamento?

In questo modo non ci sarebbe l'esca dei 12 punti in questi schifosi contratti, inoltre si fregherebbero senza nominarli le scuole private ed i vari master on line vergognosi.
avatar
didier
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1747
Località : Catania
Ordine scuola : Secondaria di II grado
Organizzazione : RETE PRECARI SCUOLA SICILIA
Contributo al forum : 4723
Data d'iscrizione : 17.07.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Emma Giannì il Mar Ott 27, 2009 3:31 am

bravo
avatar
Emma Giannì
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 2680
Località : SCIACCA(AG)
Ordine scuola : Secondaria A029-A030
Organizzazione : Rete Precari Scuola Agrigento
Tesserata CGIL
Contributo al forum : 6070
Data d'iscrizione : 16.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Convocazione CPS al Senato

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum