Adesioni al sit-in oltre la Rete

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Adesioni al sit-in oltre la Rete

Messaggio Da Ospite il Mer Lug 16, 2008 10:30 am

I Cobas hanno aderito al sit-in:

COMUNICATO STAMPA
PRECARI IN STATO DI AGITAZIONE
MISURE URGENTI
CONTRO IL DEGRADO DELLA SCUOLA PUBBLICA

Con l'art. 64 del Decreto Legge n. 112 del 25 giugno scorso, contenente le disposizioni in materia di
organizzazione scolastica, non è più solo messo definitivamente in gioco il posto di lavoro di migliaia
di precari, ma l'esistenza stessa dell'istituzione scuola. Se nessuno sembra accorgersene i precari,
che vivono peraltro la totale dismissione della scuola pubblica italiana sulla propria pelle, sono ad
oggi gli unici che stanno scendendo in campo per impedirne lo scempio definitivo.
Se non fosse scritto chiaramente nel testo non ci si crederebbe, invece è proprio così ( comma 1): “Ai fini
di una migliore qualificazione dei servizi scolastici e di una piena valorizzazione professionale del
personale docente” si procede:
- all'aumento degli alunni per classe; alla riduzione del 17% del personale ATA e alla riduzione degli
organici dei docenti; all'accorpamento delle classi di concorso dei docenti per poterli spostare ad
insegnare più materie possibili ( alla faccia della qualificazione dell'insegnamento); alla ridefinizione
degli istituti tecnici e professionali con abbassamento del quadro orario complessivo e restrizioni per la
formazione delle classi; alla reintroduzione del maestro unico nelle elementari; alla trasformazione dei
Centri di istruzione per gli adulti e dei corsi serali in centri provinciali ( con ulteriore taglio di personale
docente ed ATA).
Per migliorare si dequalifica e per evitare l'insurrezione dei docenti, dei genitori e degli studenti si dice
che il 30% dei risparmi verrà utilizzato per incrementare le risorse del Fondo dell'istituzione scolastica
per la valorizzazione e lo sviluppo della carriera dei docenti ( continua cioè la cannibalizzazione della
categoria: ti miglioro il docente se elimino posti e precari, e se quei pochi che rimangono vengono messi
in competizione tra di loro per 'arraffare' la miseria a disposizione).
A conti fatti si tratta di un taglio di circa 150.000 precari ( compresi quello già previsto dal governo
Prodi), a fronte di un esercito di quasi 250.000 persone che da anni ed anni lavorano nella scuola, assunti
all’inizio dell’anno scolastico e licenziati dopo scrutini ed esami e di un risparmio di oltre 9.000 milioni
di euro in un settore che dovrebbe invece riceverne altrettanti in più ( per tutti e non solo per i più
meritevoli, che non si capisce peraltro chi siano). Il testo prevede, insomma, un piano di razionalizzazione
che si presenta come un intervento definitivo e senza ritorno rispetto al quale l'unica soluzione possibile è
lo stato di agitazione permanente dei precari ,che riesca a coinvolgere anche il personale tutto, gli studenti
e i genitori, per impedire la definitiva fuoriuscita dei precari dalla scuola, ma soprattutto il peggioramento
complessivo della stessa qualità della scuola pubblica. Per questo motivo i Cobas promuovono lo stato di
agitazione che prevede:
- adesione al sit-in del 23 luglio a Roma promosso dalla Rete Docenti Precari
- volantinaggi nelle scuole polo per fine agosto;
- assemblee di precari in ogni provincia dal 1° settembre ;
- Convegno Nazionale CESP per fine settembre cui invitiamo sin da ora i rappresentanti di quelle
reti alternative di precari che si stanno attivando per la ripresa di una mobilitazione contro il taglio
dei posti e per la difesa della scuola pubblica .

Per l’Esecutivo Nazionale
Roma, 16 luglio 2008 Anna Grazia Stammati


Ultima modifica di gialov il Gio Lug 31, 2008 11:31 pm, modificato 5 volte

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Bergonzi aderisce al sit-in

Messaggio Da Brunello Arborio il Mer Lug 16, 2008 12:07 pm

Il responsabile scuola PdCI Piergiorgio Bergonzi mi ha comunicato che parteciperà al sit-in del 23 Luglio davanti Montecitorio: riporto la sua mail

----- Original Message -----
From: "pbergonzi" <PBERGONZI>
To: "earbori" <earbori>
Sent: Wednesday, July 16, 2008 9:40 AM
Subject: Re:Precari di parola: sit-in il 23 luglio a Montecitorio


-sarò con voi al presidio piergiorgio bergonzi
avatar
Brunello Arborio
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 3241
Età : 53
Località : Terni
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : CPS-Terni
Forum Precari Scuola
Contributo al forum : 7201
Data d'iscrizione : 15.07.08

http://precariscuola.135.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Adesioni al sit-in oltre la Rete

Messaggio Da Ospite il Mer Lug 16, 2008 2:47 pm

Fa sicuramente piacere ricevere adesioni...

ma non dovevamo cercarle nel mondo delle associazioni dei genitori?

Scusate, ma io propongo comunque di evitare che alla manifestazione sia inserito un "cappello" di sinistra o sinistreggiante, perchè la nostra protesta è quella dei PRECARI, non quella dell'opposizione al governo, che non mi interessa...

Adesso mi auspico che tutti noi cerchiamo adesioni "vere" e non interessate politicamente, voglio dire le adesioni della "società civile".


Ultima modifica di gialov il Lun Lug 21, 2008 11:46 pm, modificato 1 volta

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Adesioni al sit-in oltre la Rete

Messaggio Da monia il Mer Lug 16, 2008 3:17 pm

gialov ha scritto:Fa sicuramente piacere ricevere adesioni...

ma non dovevamo cercarle nel mondo delle associazioni dei genitori?

Scusate, ma io propongo comunque di evitare che alla manifestazione sia inserito un "cappello" di sinistra o sinistreggiante, perchè la nostra protesta è quella dei PRECARI, non quella dell'opposizione al governo, che non mi interessa...

Adesso mi auspico che tutti noi cerchiamo adesioni "vere" e non interessate politicamente, voglio dire le adesioni della "società civile".

lo auspico anch'io!

nel frattempo chi vuole credo possa naturalmente partecipare, evitando sì di mettere cappelli e/o berrettini che siano...
avatar
monia
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 274
Località : roma
Ordine scuola : secondaria II grado - storia e filosofia
Organizzazione : rete nazionale precari della scuola
Contributo al forum : 3441
Data d'iscrizione : 12.07.08

http://docentiprecari.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Adesioni al sit-in oltre la Rete

Messaggio Da Giuseppe. il Mer Lug 16, 2008 8:16 pm

7 in condotta
Contro la scuola di classe, il Prc aderisce alla manifestazione dei precari della scuola il 23 luglio a Roma, davanti a Montecitorio

di Gennaro Loffredo, Responsabile Nazionale Scuola e Formazione Prc


http://home.rifondazione.it/xisttest/content/view/2840/314/

7 in condotta a chi non ubbidisce (ed il voto pesa sulla valutazione), grembiulino per tutte/i, forme di incentivazione per le/gli insegnanti che “giurano” fedeltà alla scuola magari dopo essere state/i assunte/i dal dirigente amico. Qualche battibecco con U. Bossi sulle rispettive competenze (“non sei una insegnante” – “non sei un costituzionalista”).

Di questo si sta occupando la ministra Gelmini mentre l’Aprea riforma la scuola. Il 9 luglio scorso la commissione cultura della Camera, presieduta dalla Aprea, ha deliberato in merito alla proposta di legge - depositata dalla stessa Aprea - (AC 953) che detta le regole per l’autogoverno delle scuole. Abbiamo già scritto di questo e valutato in maniera fortemente negativa i contenuti e l’idea di fondo di scuola e di società che si prospetta in antitesi completa alla nostra.

La seduta della Commissione è stata aperta da Maria L. De Torre (Pd, già sottosegretaria all’istruzione nel passato governo Prodi) che ha illustrato un’analoga proposta di legge di cui è prima firmataria (C.1226), scaturita, asserisce sapendo di mentire, dal confronto costruttivo tra tutte le forze politiche della passata maggioranza di governo e dal confronto con la Confederazione nazionale della famiglia (qui è probabile che dica il vero!).

Alla discussione si è aggiunta Rosa De Pasquale (parlamentare de Pd) che ha preannunciato un’altra proposta di legge che mira principalmente a disciplinare il governo partecipato della scuola dell’autonomia, la formazione ed il reclutamento degli insegnanti. Il sottosegretario G. Pizza, presente in commissione, ha evidenziato la disponibilità del Governo a lavorare sul testo base della Aprea riunendo un comitato ristretto a cui dare mandato. Quelle che erano preoccupazioni (motivate) si fanno via via certezze. Come sempre accade, in piena estate si fanno passare le cose peggiori.

E’ necessario cominciare a dare a questo Governo un segnale di forte disapprovazione verso il suo operato che vuole minare le basi della democrazia nel nostro paese a cominciare dal mondo della scuola. Il dipartimento nazionale scuola e formazione del Prc, da sempre vicino ai precari della scuola, aderisce alla manifestazione di protesta indetta da tutte le organizzazioni ed associazioni che tutelano il personale non di ruolo per il 23 luglio prossimo, a Roma, davanti a Montecitorio.

Roma, 16 luglio 2008
avatar
Giuseppe.
Esperto/a
Esperto/a

Numero di messaggi : 243
Località : Salerno
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 3433
Data d'iscrizione : 15.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Adesioni al sit-in oltre la Rete

Messaggio Da Vittorio il Gio Lug 17, 2008 11:56 am

La GILDA aderisce alla manifestazione del 23 luglio.
V.

Vittorio
Novizio/a
Novizio/a

Numero di messaggi : 9
Ordine scuola : ancora da inserire
Contributo al forum : 3383
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Adesioni al sit-in oltre la Rete

Messaggio Da Brunello Arborio il Gio Lug 17, 2008 12:18 pm

Adesione alla Manifestazione del 23 Luglio 2008 della Rete dei Docenti Precari

La Gilda degli Insegnanti aderisce alla Manifestazione organizzata dalla Rete dei Docenti precari e solidarizza con tutti i colleghi precari della scuola.

La Gilda degli Insegnanti ribadisce che:

LE IMMISSIONI IN RUOLO SONO DEL TUTTO INADEGUATE E ANCORA TROPPI I PRECARI
Le 25mila immissioni in ruolo di docenti annunciate dal ministero dell’Istruzione sono insufficienti, sia rispetto agli impegni assunti dalla Finanziaria varata dallo scorso Governo, che prevedeva l’assunzione di 150mila precari in tre anni, sia rispetto al numero di posti effettivamente vacanti.
Ancora maggiore preoccupazione poi, destano i tagli contenuti nella Finanziaria che è ora all’esame delle Camere”.
Per arginare il dilagante fenomeno del precariato, la Gilda lancia un appello a viale Trastevere affinché si proceda in tempi rapidi alla definizione di un nuovo sistema di reclutamento che eviti la riproduzione di un precariato così vasto.
La scuola italiana ha bisogno di stabilità e certezze”.

LA SCUOLA STATALE E' A RISCHIO SMANTELLAMENTO
Tagliare altri 100mila posti nel prossimo triennio significherebbe smantellare la scuola statale. Se fossero confermate le cifre previste dalla nuova Finanziaria, si tratterebbe di un ulteriore e grave colpo al nostro sistema dell’istruzione già messo in ginocchio dai 42mila posti cancellati dal precedente Governo”
Sbaglia chi attribuisce alla scuola sprechi di denaro pubblico basta vedere, per esempio, lo stato di fatiscenza in cui versa la maggior parte degli edifici scolastici, sovraffollati, a rischio sicurezza e carenti persino di banchi, sedie e gessi, e il rapporto docenti-alunni sempre più sproporzionato. Risultato: per investimenti nell’istruzione, l’Italia si trova agli ultimi posti nella classifica dei paesi sviluppati.
Questa costante politica di tagli, mortifica e demotiva i docenti, già penalizzati da retribuzioni inferiori rispetto a quelle dei colleghi europei, e peggiora ulteriormente la qualità della scuola pubblica. Perciò, se davvero la Finanziaria prevede questi tagli, la Gilda degli Insegnanti chiede al Governo di invertire la rotta di marcia e di investire nel rilancio della scuola statale che rappresenta una delle istituzioni fondamentali della Repubblica.


Roma, 17 luglio 2008

Ufficio stampa Gilda Insegnanti
avatar
Brunello Arborio
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 3241
Età : 53
Località : Terni
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : CPS-Terni
Forum Precari Scuola
Contributo al forum : 7201
Data d'iscrizione : 15.07.08

http://precariscuola.135.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Adesioni al sit-in oltre la Rete

Messaggio Da Ospite il Ven Lug 18, 2008 1:44 pm

Questo è il comunicato di SFIDA. C'è qualcuno che li contatta a nome della Rete per chiedere l'adesione al sit-in?

S F I D A Sindacato Famiglie Italiane Diverse Abilità
www.sindacatosfida.it e-mail: infosfida@... tel. 338 4520976 fax
0882-991017

Comunicato Stampa
Roma 18 luglio 2008
LO SCEMPIO (L'ENNESIMO) SULLA DISABILITA' E' COMPIUTO!!!
SFIDA aveva già anticipato in più sedi che l'estate per le famiglie dei
diversamente abili sarebbe stata "torrida", come ogni anno, anche quest'anno,
per far quadrare i conti dello Stato, i ragazzi disabili daranno il loro
contributo e . sarà molto consistente. Il diritto all'istruzione è ormai, e in
maniera definitiva, negato, le porte delle scuole di tutta Italia per la maggior
parte di loro sbarrate!!
Meno 900 soltanto in Sicilia. Sono tanti i posti di sostegno tagliati in tutta
l'isola per l'anno scolastico 2008/2009.
In queste ore gli Uffici Scolastici Provinciali ( ex Csa) stanno "ripartendo" i
tagli tra i diversi ordini di scuola. A Messina ci saranno ben 160 posti in meno
rispetto allo scorso anno. Il Sindacato SFIDA, proclama lo stato di agitazione,
invita tutti alla mobilitazione e "ringrazia" quanti, a qualunque livello, per
ignoranza o incapacità istituzionale, si sono adoperati affinché si compisse
questo ennesimo scempio.
Con queste scelte irrazionali le Istituzioni stanno togliendo alle famiglie
diversamente abili la speranza che anche per i loro figli, domani, ci sia un
posto in questa Italia!
SFIDA non starà a guardare!!
Il Segretario Nazionale
ing. Andrea RICCIARDI


Ultima modifica di gialov il Lun Lug 21, 2008 11:46 pm, modificato 1 volta

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Antonio Di Pietro

Messaggio Da barbara il Ven Lug 18, 2008 3:41 pm

qualche giorno fa' avevo scritto una mail a Di pietro indicandogli i problemi di noi non abilitati e di tutti i precari.
Mi ha risposto oggi l'Onorevole dandomi conferma del suo interesse alel nostre cause e il contatto telefonico e mail dell' On. Anita Di Giuseppe che è a disposizione per ogni eventuale ed ulteriore contatto per cercare di affrontare al meglio la questione segnalata.
Pensate possa essere utile invitarli al sit-in ?
ditemi voi per me non ci sono problemi. Wink
avatar
barbara
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 173
Località : Roma
Ordine scuola : infanzia-Primaria
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 3387
Data d'iscrizione : 15.07.08

http://www.sisascuola.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Adesioni al sit-in oltre la Rete

Messaggio Da Ospite il Ven Lug 18, 2008 7:25 pm

Certo che sì!

Scrivi all'onorevole, chiedendogli di intercedere per noi e far scendere Di Pietro durante il sit-in. Vabbè, digli che ci accontentiamo anche di lui, ma Di Pietro è Di Pietro Wink Wink Wink


Ultima modifica di gialov il Lun Lug 21, 2008 11:46 pm, modificato 1 volta

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Adesioni al sit-in oltre la Rete

Messaggio Da barbara il Sab Lug 19, 2008 7:29 am

gialov ha scritto:Certo che sì!

Scrivi all'onorevole, chiedendogli di intercedere per noi e far scendere Di Pietro durante il sit-in. Vabbè, digli che ci accontentiamo anche di lui, ma Di Pietro è Di Pietro Wink Wink Wink

provvedo e vi tengo aggiornati Wink
avatar
barbara
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 173
Località : Roma
Ordine scuola : infanzia-Primaria
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 3387
Data d'iscrizione : 15.07.08

http://www.sisascuola.it

Tornare in alto Andare in basso

Adesione CUB scuola

Messaggio Da Brunello Arborio il Sab Lug 19, 2008 12:54 pm

La Cub Scuola aderisce al sit-in del 23 luglio a Roma promosso dalla Rete Docenti Precari e ritiene che la scelta forte e coraggiosa di muoversi immediatamente contro la politica scolastica del governo sia una prova di determinazione e di consapevolezza della rilevanza delle questioni in gioco.
Il taglio degli organici senza precedenti che il governo ha deciso rappresenta un scarto rispetto alle più caute, anche se altrettanto inaccettabili, politiche di smantellamento della scuola pubblica che caratterizzavano la precedente maggioranza.
È un segno evidente del convincimento maturato da parte di confindustria, governo, corporazioni dominanti che è possibile regolare i conti con i lavoratori e le lavoratrici della scuola in fretta e con effetti traumatici.
È un’operazione ben costruita, prima la campagna contro i “fannulloni del pubblico impiego” che sbocca nella Circolare Brunetta, poi un ministro dell’istruzione non più pubblica che propone forti aumenti di retribuzione agli insegnanti, infine la quadratura del cerchio: gli aumenti, riservati però solo ad una minoranza di fedeli fidati, li pagheranno i precari della scuola prime e principali vittime del taglio degli organici.

Nei fatti, il sit-in del 23 luglio è la prima risposta ed il primo momento di mobilitazione a difesa della scuola pubblica intesa come una scuola di qualità di tutti e di tutte.

Per questo la CUB Scuola sostiene l’iniziativa e si impegna a costruire, in autunno, in un percorso unitario, tutte le forme di mobilitazione necessarie a difendere i diritti delle precarie e dei precari.

Per la CUB Scuola
Cosimo Scarinzi

18 luglio 2008
avatar
Brunello Arborio
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 3241
Età : 53
Località : Terni
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : CPS-Terni
Forum Precari Scuola
Contributo al forum : 7201
Data d'iscrizione : 15.07.08

http://precariscuola.135.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Adesioni al sit-in oltre la Rete

Messaggio Da Brunello Arborio il Sab Lug 19, 2008 1:01 pm

gialov ha scritto:Questo è il comunicato di SFIDA. C'è qualcuno che li contatta a nome della Rete per chiedere l'adesione al sit-in?

S F I D A Sindacato Famiglie Italiane Diverse Abilità
www.sindacatosfida.it e-mail: infosfida@... tel. 338 4520976 fax
0882-991017

A SFIDA ho scritto io
avatar
Brunello Arborio
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 3241
Età : 53
Località : Terni
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : CPS-Terni
Forum Precari Scuola
Contributo al forum : 7201
Data d'iscrizione : 15.07.08

http://precariscuola.135.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Adesioni al sit-in oltre la Rete

Messaggio Da Ospite il Sab Lug 19, 2008 7:44 pm

Grazie, Brunello!

Io ero out of internet...


Ultima modifica di gialov il Lun Lug 21, 2008 11:47 pm, modificato 1 volta

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Adesioni al sit-in oltre la Rete

Messaggio Da Ospite il Sab Lug 19, 2008 7:44 pm

SIT – IN del 23 luglio 2008

L’ADPNA ed il Sisa scuola, sosterranno con la loro partecipazione, la protesta dei colleghi, dimostrando la volonta' di combattere anche dei docenti non abilitati.
Al grido di: " LOTTARE SEMPRE ARRENDERSI MAI!"

L’ ADPNA ed il Sisa scuola, si dichiarano favorevoli a partecipare e sostenere le iniziative della Rete docenti precari dell' 11 luglio, al fine di unire gli sforzi e gli intenti, nel tentativo di fermare il Ministero ed il Governo contro lo smembramento della scuola pubblica italiana.

Fermo restando i diversi intenti dei gruppi, si auspica una proficua collaborazione tra gli stessi al fine di combattere tutti insieme.

Firmato ADPNA (associazione docenti precari non abilitati) e SISA (sindacato indipendente scuola e ambiente.

Per informazioni:
www.adpna.it
www.sisascuola.it

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Adesioni al sit-in oltre la Rete

Messaggio Da barbara il Dom Lug 20, 2008 8:57 am

barbara ha scritto:
gialov ha scritto:Certo che sì!

Scrivi all'onorevole, chiedendogli di intercedere per noi e far scendere Di Pietro durante il sit-in. Vabbè, digli che ci accontentiamo anche di lui, ma Di Pietro è Di Pietro Wink Wink Wink

provvedo e vi tengo aggiornati Wink

ho inviato e mail sia a Di Pietro che a Di Giuseppe, con la comunicazione del Sit-in del 23 luglio, e la richiesta cortese, di voler ricevere una nostra "delegazione" per portare a loro conoscenza le nostre richieste.
Farci ricevere sarebbe un bel colpo, un rapprensentante o due per movimento che ne dite?
speriamo la loro risposta sia positiva.
Grazie Gianluca per l'inserimento ho letto sms Wink
avatar
barbara
Esperto/a
Esperto/a

Femminile Numero di messaggi : 173
Località : Roma
Ordine scuola : infanzia-Primaria
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 3387
Data d'iscrizione : 15.07.08

http://www.sisascuola.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Adesioni al sit-in oltre la Rete

Messaggio Da Giuseppe. il Dom Lug 20, 2008 10:07 pm

avatar
Giuseppe.
Esperto/a
Esperto/a

Numero di messaggi : 243
Località : Salerno
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 3433
Data d'iscrizione : 15.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Adesioni al sit-in oltre la Rete

Messaggio Da Brunello Arborio il Dom Lug 20, 2008 10:11 pm

avatar
Brunello Arborio
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 3241
Età : 53
Località : Terni
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : CPS-Terni
Forum Precari Scuola
Contributo al forum : 7201
Data d'iscrizione : 15.07.08

http://precariscuola.135.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Adesioni al sit-in oltre la Rete

Messaggio Da Ospite il Dom Lug 20, 2008 10:13 pm

Ottimo risultato, Brunello.

Ma... il ministro-ombra non era la Garavaglia??? :cyclops: :cyclops: :cyclops:

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Adesioni al sit-in oltre la Rete

Messaggio Da Giuseppe. il Lun Lug 21, 2008 1:52 am

avatar
Giuseppe.
Esperto/a
Esperto/a

Numero di messaggi : 243
Località : Salerno
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 3433
Data d'iscrizione : 15.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Il Cidi aderisce al sit-in

Messaggio Da Ospite il Lun Lug 21, 2008 9:47 am

Il Cidi aderisce al sit-in indetto dai precari della scuola il prossimo 23 luglio, in piazza Montecitorio, dalle 11 alle 17.

Per contrastare la politica dei tagli agli organici e tutelare i propri diritti tutte le associazioni, i comitati, i gruppi e le organizzazioni dei precari hanno annunciato questa forma di protesta, con la quale chiederanno il ritiro degli articoli che riguardano la scuola contenuti nel d.l. n. 112. Chiederanno anche a tutte le istituzioni di individuare forme che tutelino tutti coloro che sono inseriti nelle graduatorie ad esaurimento.

Infatti, in assenza di specifiche garanzie, le possibilità di entrare in ruolo degli attuali precari si ridurranno molto soprattutto per la progressiva riduzione di posti.

La condizione di precarietà di chi insegna ne mortifica l’impegno, ne avvilisce il desiderio di riqualificazione in servizio, priva gli alunni e le famiglie di certezze e non garantisce la continuità didattica.

Roma, 18 luglio 2008

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

L'on. Alba Sasso aderisce al sit-in

Messaggio Da Ospite il Lun Lug 21, 2008 7:56 pm

L'ex parlamentare, da sempre vicina ai problemi del precariato scolastico, e presente all'incontro del 11 luglio scorso, ha inviato alla nostra rete il seguente comunicato:

Governo strabico.

Da un lato Maria Stella Gelmini invoca la continuità didattica. Dall’altro non fa l’unica cosa che la renderebbe possibile: immettere in ruolo i docenti precari. Infine si rende sempre più confuso il quadro della formazione e del reclutamento. Si bloccano le scuole di formazione mentre incombe minaccioso il disegno di legge Aprea sulla chiamata diretta degli insegnanti da parte dei dirigenti scolastici.

E fa piacere la dichiarazione di Mariangela Bastico sulla non condivisione del Pd rispetto a questa proposta. A leggere i resoconti della settima commissione della Camera dei deputati sembrava il contrario. Sarò alla manifestazione del 23 luglio indetta dalla reteprecari contro la politica dei tagli, dell’impoverimento e della strutturazione della scuola statale.

Alba Sasso

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

On. Zazzera e On. Giulietti aderiscono al sit in!!!!

Messaggio Da Brunello Arborio il Mar Lug 22, 2008 10:50 am

Dal sito dell'On. Zazzera http://italiadeivalori.antoniodipietro.com/eletti/pierfelice_zazzera.php :

"Rispondo al docente precario,

caro amico ci sarò alla manifestazione del 23 luglio prossimo in difesa della scuola e per rispondere ai tagli del governo che di fatto mettono in ginocchio la scuola pubblica.
Ci sarò insieme all'on. Giulietti che con me è componente della VII Commissione Cultura e Istruzione.
Ovviamente prego qualcuno di voi di prendere contatti con la mia segreteria personale al tel. 0667608894.

cordiali saluti

Postato da: Pierfelice Zazzera | 21.07.08 18:50
avatar
Brunello Arborio
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 3241
Età : 53
Località : Terni
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : CPS-Terni
Forum Precari Scuola
Contributo al forum : 7201
Data d'iscrizione : 15.07.08

http://precariscuola.135.it

Tornare in alto Andare in basso

(finalmente) anche Cgil, Cisl e Uil appoggiano il sit-in

Messaggio Da Ospite il Mar Lug 22, 2008 1:27 pm

FLC Cgil - CISL Scuola - UIL Scuola

Comunicato

FLC CGIL, CISL SCUOLA e UIL SCUOLA, condividono le ragioni espresse da quanti manifestano in piazza Montecitorio, rivendicando adeguate risposte alle proprie legittime aspettative. Non è ulteriormente tollerabile il disagio di una precarietà che si trascina per anni e anni: anche la stabilità del lavoro va assunta come una delle condizioni necessarie per far crescere la qualità della scuola.

Incessante è l’impegno dei sindacati scuola confederali per il superamento del precariato nella scuola e per il rafforzamento del sistema nazionale di istruzione e per un sistema di reclutamento dei docenti trasparente e imparziale, messo in discussione da proposte di legge attualmente all’esame del Parlamento.

FLC Cgil, CISL Scuola e Uil Scuola, nel ribadire la volontà di sostenere in modo fermo e determinato le ragioni della scuola pubblica, fondamentale risorsa per lo sviluppo e la crescita del Paese, sono fortemente impegnate a contrastare le politiche dei tagli indiscriminati nelle scuole, nella convinzione che non è riducendo le risorse finanziarie e di organico che si dà efficienza ed efficacia alla scuola italiana.

Roma, 22 luglio 2008

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Adesioni al sit-in oltre la Rete

Messaggio Da Brunello Arborio il Mar Lug 22, 2008 3:30 pm

PARTITO DEI COMUNISTI ITALIANI
Direzione nazionale
Dipartimento Scuola


Comunicato stampa

I Comunisti Italiani sono con gli insegnanti precari che domani manifesteranno in piazza Montecitorio in difesa e per la stabilizzazione di 150.000 posti di lavoro.
Essi infatti sarebbero i primi ad essere colpiti dai tagli senza precedenti alla scuola pubblica previsti dalla Finanziaria votata dalla destra di governo: 8 miliardi di euro e 100.000 insegnanti in meno in tre anni.
I Comunisti italiani ringraziano gli insegnanti precari. La loro iniziativa infatti costituisce il primo importantissimo momento di una battaglia dura e difficile per la difesa di quella scuola pubblica e statale che la destra sta cercando di colpire mortalmente: nel lavoro, nella professionalità, nella libertà di insegnamento dei suoi insegnanti; privatizzandola e regionalizzandola; privandola di risorse devolute in grande abbondanza alla scuola privata; riducendo l’obbligo di istruzione.
Sarà una battaglia per la scuola della Costituzione che la destra intende sovvertire. Una battaglia mai così difficile e quindi da sostenere insieme (il modo della scuola, gli insegnanti, gli studenti, i genitori, le organizzazioni sociali e sindacali, i partiti della sinistra , tutte le forze democratiche e di progresso) e che dovrà vedere finalmente scuotersi le forze parlamentari di opposizione.
avatar
Brunello Arborio
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 3241
Età : 53
Località : Terni
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : CPS-Terni
Forum Precari Scuola
Contributo al forum : 7201
Data d'iscrizione : 15.07.08

http://precariscuola.135.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Adesioni al sit-in oltre la Rete

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum