venezia: assemblea precari il 1 settembre

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

venezia: assemblea precari il 1 settembre

Messaggio Da Stefano Micheletti il Mar Ago 26, 2008 12:42 am

Questo è il retro del volantino che si sta dando a Venezia alle convocazioni (il fronte è quello nazionale) ... con discreto successo mediatico ... interviste giornali locali, radio e TV locali ...

PER I PRECARI DELLA SCUOLA ci avviciniamo alla SOLUZIONE FINALE?

… molto probabile, se i docenti e ATA precari non troveranno un minimo di protagonismo per opporsi a quanto è previsto per il sistema d’istruzione.

I tagli previsti dal governo, che rappresentano un vero e proprio smantellamento del sistema d’istruzione pubblica, coincidono - guarda caso - con il numero dei supplenti annuali e fino al termine delle attività didattiche che ogni anno vengono assunti, e licenziati al 30.06 o al 31.08, per il normale svolgimento delle lezioni. Uno su cinque dei docenti e uno su due degli ATA è precario.
Per molti di noi questo che si apre il 1 settembre sarà l’ultimo anno di lavoro nella scuola, per molti altri si allontana di anni ed anni la possibilità di un contratto a tempo indeterminato.

In Parlamento, tra l’altro, è in discussione una proposta di legge dell’On. Aprea – ex viceministro della Moratti – che prevede di riformare il reclutamento dei docenti con l’assunzione diretta da parte dei dirigenti scolastici.

NON CI STIAMO!
IL PROSSIMO ANNO SCOLASTICO SARA’ UN ANNO DI CONFLITTO PERMANENTE PER FAR RIMANGIARE AL GOVERNO TALI DECISIONI!

CHI FA STRAORDINARIO FINO ALLE 24 ORE AVVELENA ANCHE TE!
DIGLI DI SMETTERE!

Cominciamo con - ai Collegi docenti d’inizio d’anno - aprire una campagna per convincere i docenti, di ruolo e non, a non accettare spezzoni orari inferiori alle 7 ore come straordinario: sono ore di lavoro portate via ai precari ed è controproducente per tutti, non si può accettare il cottimo per avere uno stipendio decente.
Anche quest’anno, e in contrasto con la legge 124/99, gli spezzoni orario della scuola secondaria inferiori alle 7 ore, invece di conferirli agli USP per le nomine annuali, vengono lasciati ai presidi che li offriranno a straordinario ai collegi di inizio d’anno. Chi li accetterà farà una scelta a dir poca masochista per l’intera categoria. Per tagliare tutti i posti in organico previsti, probabilmente si opterà anche per intervenire sull’orario di cattedra: se già molti fanno 24 ore invece di 18, chi lo dice che non si possa arrivare ad aumentare le unità orarie di lezione?

TROVIAMOCI IN ASSEMBLEA PROVINCIALE
con delegazioni di altre province del Veneto
LUNEDI’ 1 SETTEMBRE ALLE ORE 16.30
AL CENTRO CIVICO DI VIA SERNAGLIA A MESTRE
per articolare le iniziative e le forme di lotta per il prossimo anno scolastico


RETE ORGANIZZATA DEI DOCENTI E ATA PRECARI DELLA PROVINCIA DI VENEZIA

per info consulta il blog nazionale della RETE DOCENTI PRECARI 11 LUGLIO: http://retedocentiprecari.blogspot.com
e il sito: www.alpebra.it
avatar
Stefano Micheletti
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 225
Località : Venezia
Ordine scuola : Secondaria II gr. (Liceo Artistico)
Organizzazione : Rete Organizzata Docenti e Ata precari del Veneto
Contributo al forum : 3628
Data d'iscrizione : 16.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum