[Azioni concrete] RESOCONTO E RIFLESSIONI 1 APRILE CAMERA DEPUTATI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

[Azioni concrete] RESOCONTO E RIFLESSIONI 1 APRILE CAMERA DEPUTATI

Messaggio Da antonella vaccaro il Gio Apr 02, 2009 8:28 pm

Cari colleghi

come promesso, provo a raccontarvi la giornata del primo aprile.

Precisiamo innanzitutto come è nata la cosa. La sera del 30 la mia collega Antonella Giuliano ha ricevuto una telefonata nella quale si chiedeva la disponibilità sua o di qualcun altro del Coordimamento di Napoli a parlare di precariato alla Camera dei deputati; non era stato specificato di cosa si trattasse non c'era tempo nel giro di 5 minuti dovevamo dare un nome. Abbiamo subito pensato che qualunque fosse la motivazione era un'occasione per parlare di precariato ed abbiamo accettato a patto che fossimo andate in 2, ma solo una poteva parlare.
Il giorno successivo 31 marzo siamo andate dal nostro assessore provinciale che ci ha spiegato tutto nei dettagli; a lei abbiamo espresso le nostre perplessità, lei ci ha detto che eravamo libere di dire ciò che volevamo anche quello che non approvavamo purchè parlassimo solo di precariato. Altre persone avrebbero parlato della riforma organici e quant'altro riguardasse la scuola.

Il mio intervento l'ho gia pubblicato. Se volete ve lo leggete per capire tutto il resto.
Prima del mio discorso ho premesso che rispetto a coloro che avevano parlato prima di me sarei stata piu incisiva.
L'ho fatto perchè li ho visti un po stanchi e non volevo che si perdessero qualcosa del mio intervento. Si sono messi tutti sull attenti: Fioroni, Bastico, Coscia, Ghizzoni. Ho parlato con calma e non ho rispettato i 4 minuti ma nessuno me lo ha fatto notare. A metà del mio discorso, ho ricevuto un applauso in cenno di approvazione su quello che dicevo. Quando ho parlato dei tagli dello scorso anno mi sono rivolta a Fioroni guardandolo dritto negli occhi, eravamo vicini. Parlando delle nostre richieste e del fatto che non approviamo l'indennità di disoccupazione, ho rivolto lo sguardo alla Bastico.
Ho finito il discorso e sono tornata al mio posto molto soddisfatta.
Dopo qualche minuto ho visto Fioroni alzarsi e dirigersi verso il corridoio. Mi si è avvicinato e mi ha dato un foglio chiuso a meta e mi ha detto: leggi questo, il resto te lo dico dopo a voce. lui è tornato al suo posto io e la mia collega abbiamo letto con attenzione, anche gli altri cercavano di sbirciare. C'era scritto:

<<il primo luglio 40.000 persone perderanno tutto,per avere un futuro bisogna esistere,molti non possono sopravvivere. Estendere l 'indennità di disoccupazione x 2 anni al 60% e 50% non toglie un diritto, lo aggiunge, rinunciarci significa accettare l impostazone di questo governo, che non siete un'emergenza.Ciò non toglie l'obbligo di immettere in ruolo i 150.000 previsti da noi>>.

Dopo aver letto ho pensato quello che tutti voi state pensando ora. Io ste cose già le so e so anche che una parte di responsabilità è tua. Dal mio posto gli ho fatto cenno che ne avremmo parlato dopo.
Al termine della conferenza, durante la quale Franceschini e Fioroni hanno firmato la petizione sotto i riflettori di tante tv, come promesso i 4 si sono fermati a parlare con me e la mia collega (c'era anche un precario della Rete, Andrea).
Mi ha chiarito la loro posizione sull'indennità, sostiene che abbiamo il diritto, come le altre categorie di lavoratori, di ottenerla in caso di perdita di lavoro e mi ha detto non capisco perchè volete rinunciarci. Gli ho fatto notare ancora una volta che molti non avrebbero potuto godere del beneficio e lui mi ha spiegato che non può essere retroattiva.

So che tutti voi state pensando che ora il pd sta cercando di risalire la china e lo sapevo già prima di andarci. In questo momento però non vedo altre possibilità di scelta. Se il PD ha scelto di difendere la scuola e i precari io non posso esserne che contenta (magari ci riuscissero). Se il PD ci convoca, io ne approfitto e mi prendo l'occasione di parlare, di manifestare il nostro disappunto verso quello che sta facendo il governo ma anche verso quello che è stato fatto. Se avete letto il discorso è chiaro il riferimento ai suoi tagli. Il passato non va rinfacciato se vogliamo costruire un dialogo ma va ricordato con garbo affinchè sappiano che non solo siamo informati sui fatti, ma che stiamo ben attenti a quello che dicono e fanno.
Se domani un altro partito mi dovesse convocare io ci andrò e riparlerò, darò la mia disponibiltà a chiunque voglia aiutarci, fosse anche solo per contrastare questo governo.
Ciò non significa che io o il mio coordinamento facciamo le BANDERUOLE, vuol dire, a mio modesto e personale avviso, portare le proprie istanze e cercare sostegno alla nostra causa. So già che scatenerò una polemica ma, avevo la necessità e sentivo il dovere di spiegare a voi tutti, che considero persone ormai a me care, ciò che non sono riuscita a spiegare in trasmissione ieri sera, un po' per stanchezza, un po' per la pessima connessione.
I 4 di cui sopra mi hanno detto che per qualsiasi iniziativa vogliamo intraprendere ci appoggiano basta avvisarli in anticipo e comunicare il tutto alla Bastico o su Facebook o sul suo sito personale.

Nelle prossime settimame saranno in giro per l'Italia a promuovere la petizione, approfittatene per partecipare e prendere la parola ribadendo il discorso sul precariato. Dobbiamo essere ovunque. A Napoli la Bastico verrà il 7 e saremo richiamati a parlare di fronte alle istituzioni locali. E' a queste ultime che dobbiamo fare riferimento e affidare loro il compito di fare da ponte tra noi e il governo. Secondo l'assessore provinciale la scuola Campana non reggerà i tagli subiti e a settembre crollerà.

Sono pronta alle critiche

Didier, sono tutta orecchie........
avatar
antonella vaccaro
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 2769
Età : 45
Località : Napoli
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 6171
Data d'iscrizione : 03.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] RESOCONTO E RIFLESSIONI 1 APRILE CAMERA DEPUTATI

Messaggio Da Ospite il Gio Apr 02, 2009 9:42 pm

Gli ammortizzatori sociali sono una richiesta appena accettabile da parte di un SINDACATO.

Da un partito, anzi, dal più importante partito dell'opposizione, ci si aspetterebbe delle PROPOSTE concrete, e soprattutto ci aspetteremmo una diversa FILOSOFIA ed impostazione CULTURALE rispetto alla scuola come bene pubblico.

Accettare gli ammortizzatori sociali, anzi, sbandierarli ai precari come "azione concreta" nei confronti di questi ultimi, significa di fatto la MORTE della diversità culturale della sinistra rispetto alla destra. Significa infatti che anche a sinistra, anche nel PD è prevalsa ormai l'impostazione della SCUOLA COME MERCE, che risponde, in quanto tale, alle logiche di mercato.

Trattare i tagli alla scuola allo stesso modo dei tagli alla Fiat o alla Zanussi, significa, come sottofondo culturale, che anche la sinistra, ESATTAMENTE COME LA DESTRA, considera la scuola non più un bene fondamentale costituzionalmente garantito, ma una "offerta" come le altre, che di per sé deve sottostare alle stesse logiche del mercato globale. Di fondo c'è la STESSA considerazione dello studente come "utente" (ricordate la Moratti?), o, peggio, del genitore come "cliente" dell'istituzone scuola.

IO NON CI STO !!!

La cultura non è merce, la cultura non può sottostare alle stesse regole di mercato di una qualunque merce!

Tutta questa impostazione filosofica discende in realtà dal Trattato di Lisbona, firmato dal governo Prodi e ratificato dal governo Berlusconi ALL'UNANIMITA' dei voti. Notizie sul trattato di Lisbona le trovate qui:

http://it.wikipedia.org/wiki/Trattato_di_Lisbona#Contenuti

Qui trovate un articolo molto dettagliato sulle politiche europee sulla scuola e il trattato di Lisbona:

http://www.leggepopolare.it/doc_prep/lsb_2000_folder/lsb_2000_folder/Lisb_2000

Nel 2004 Renzetti aveva già le idee chiare. Riporto solo le conclusioni, riferite ad un partito, i DS, che adesso non esiste più:

<<Quindi reclamare Lisbona 2000 o è azzardato o mostra il cambiamento
genetico dei DS. Lisbona 2000 è l’inizio dell’assalto privatistico alla
scuola pubblica
>>

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] RESOCONTO E RIFLESSIONI 1 APRILE CAMERA DEPUTATI

Messaggio Da Ospite il Gio Apr 02, 2009 9:43 pm

manimani ha scritto:sono pronta alle critiche
Didier sono tutta orecchie..................
Mi sembra perfetto!!

Non capisco perchè ti aspettassi delle critiche da me. Ho solo detto che avrei firmato la petizione (cosa che ho già fatto) ma non avrei fatto propaganda con il foglio con il logo del pd alla loro inziativa per le motivazioni che ho già espresso in altri topic.

Sono daccordissimo sulla linea di andare da tutti ma senza peli sulla lingua, è stata sempre la linea del ns comitato. Quando verranno a catania, se ci inviteranno andremo come abbiamo sempre fatto.

Riflessione: pensa come avrebbe avuto molto più senso se fosse stata un'iniziativa condivisa con altre forze politiche e sociali. Con molte più sigle sarebbe stata più credibile e magari mi sarei portato il foglio a scuola, anche se la petizione non fa nessun riferimento concreto ai tagli agli insegnanti di sostegno. Ma come dici tu bisogna accontentarsi.



Antonella:Tesoruccio mio
dove ho scritto che ci dobbiamo accontentare????

Didier:Ultima cosa? chi era sto andrea della rete? Sai il cognome e di dov'era? Se si è presentato in pubblico non credo sia un problema sapere chi sia.


Antonella:il cognome non lo ricordo ma lo avevo gia visto a roma il 21 febbraio e anche il 30 novembre, non si è presentato in pubblico mi è venuto a salutare, cmq se riguardi il video del sit in di roma al csa c è anche li
una brava persona, con tanti capelli sulla testa

Very Happy

Un abbraccio

************
L'amministratore Antonella e Didier hanno erroneamente scritto nello stesso post di didier.Spero che adesso si capisca!

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] RESOCONTO E RIFLESSIONI 1 APRILE CAMERA DEPUTATI

Messaggio Da manuel il Gio Apr 02, 2009 10:10 pm

manimani ha scritto:Cari colleghi

come promesso, provo a raccontarvi la giornata del primo aprile.

Precisiamo innanzitutto come è nata la cosa. La sera del 30 la mia collega Antonella Giuliano ha ricevuto una telefonata nella quale si chiedeva la disponibilità sua o di qualcun altro del Coordimamento di Napoli a parlare di precariato alla Camera dei deputati; non era stato specificato di cosa si trattasse non c'era tempo nel giro di 5 minuti dovevamo dare un nome. Abbiamo subito pensato che qualunque fosse la motivazione era un'occasione per parlare di precariato ed abbiamo accettato a patto che fossimo andate in 2, ma solo una poteva parlare.
Il giorno successivo 31 marzo siamo andate dal nostro assessore provinciale che ci ha spiegato tutto nei dettagli; a lei abbiamo espresso le nostre perplessità, lei ci ha detto che eravamo libere di dire ciò che volevamo anche quello che non approvavamo purchè parlassimo solo di precariato. Altre persone avrebbero parlato della riforma organici e quant'altro riguardasse la scuola.

Il mio intervento l'ho gia pubblicato. Se volete ve lo leggete per capire tutto il resto.
Prima del mio discorso ho premesso che rispetto a coloro che avevano parlato prima di me sarei stata piu incisiva.
L'ho fatto perchè li ho visti un po stanchi e non volevo che si perdessero qualcosa del mio intervento. Si sono messi tutti sull attenti: Fioroni, Bastico, Coscia, Ghizzoni. Ho parlato con calma e non ho rispettato i 4 minuti ma nessuno me lo ha fatto notare. A metà del mio discorso, ho ricevuto un applauso in cenno di approvazione su quello che dicevo. Quando ho parlato dei tagli dello scorso anno mi sono rivolta a Fioroni guardandolo dritto negli occhi, eravamo vicini. Parlando delle nostre richieste e del fatto che non approviamo l'indennità di disoccupazione, ho rivolto lo sguardo alla Bastico.
Ho finito il discorso e sono tornata al mio posto molto soddisfatta.
Dopo qualche minuto ho visto Fioroni alzarsi e dirigersi verso il corridoio. Mi si è avvicinato e mi ha dato un foglio chiuso a meta e mi ha detto: leggi questo, il resto te lo dico dopo a voce. lui è tornato al suo posto io e la mia collega abbiamo letto con attenzione, anche gli altri cercavano di sbirciare. C'era scritto:

<<il primo luglio 40.000 persone perderanno tutto,per avere un futuro bisogna esistere,molti non possono sopravvivere. Estendere l 'indennità di disoccupazione x 2 anni al 60% e 50% non toglie un diritto, lo aggiunge, rinunciarci significa accettare l impostazone di questo governo, che non siete un'emergenza.Ciò non toglie l'obbligo di immettere in ruolo i 150.000 previsti da noi>>.

Dopo aver letto ho pensato quello che tutti voi state pensando ora. Io ste cose già le so e so anche che una parte di responsabilità è tua. Dal mio posto gli ho fatto cenno che ne avremmo parlato dopo.
Al termine della conferenza, durante la quale Franceschini e Fioroni hanno firmato la petizione sotto i riflettori di tante tv, come promesso i 4 si sono fermati a parlare con me e la mia collega (c'era anche un precario della Rete, Andrea).
Mi ha chiarito la loro posizione sull'indennità, sostiene che abbiamo il diritto, come le altre categorie di lavoratori, di ottenerla in caso di perdita di lavoro e mi ha detto non capisco perchè volete rinunciarci. Gli ho fatto notare ancora una volta che molti non avrebbero potuto godere del beneficio e lui mi ha spiegato che non può essere retroattiva.

So che tutti voi state pensando che ora il pd sta cercando di risalire la china e lo sapevo già prima di andarci. In questo momento però non vedo altre possibilità di scelta. Se il PD ha scelto di difendere la scuola e i precari io non posso esserne che contenta (magari ci riuscissero). Se il PD ci convoca, io ne approfitto e mi prendo l'occasione di parlare, di manifestare il nostro disappunto verso quello che sta facendo il governo ma anche verso quello che è stato fatto. Se avete letto il discorso è chiaro il riferimento ai suoi tagli. Il passato non va rinfacciato se vogliamo costruire un dialogo ma va ricordato con garbo affinchè sappiano che non solo siamo informati sui fatti, ma che stiamo ben attenti a quello che dicono e fanno.
Se domani un altro partito mi dovesse convocare io ci andrò e riparlerò, darò la mia disponibiltà a chiunque voglia aiutarci, fosse anche solo per contrastare questo governo.
Ciò non significa che io o il mio coordinamento facciamo le BANDERUOLE, vuol dire, a mio modesto e personale avviso, portare le proprie istanze e cercare sostegno alla nostra causa. So già che scatenerò una polemica ma, avevo la necessità e sentivo il dovere di spiegare a voi tutti, che considero persone ormai a me care, ciò che non sono riuscita a spiegare in trasmissione ieri sera, un po' per stanchezza, un po' per la pessima connessione.
I 4 di cui sopra mi hanno detto che per qualsiasi iniziativa vogliamo intraprendere ci appoggiano basta avvisarli in anticipo e comunicare il tutto alla Bastico o su Facebook o sul suo sito personale.

Nelle prossime settimame saranno in giro per l'Italia a promuovere la petizione, approfittatene per partecipare e prendere la parola ribadendo il discorso sul precariato. Dobbiamo essere ovunque. A Napoli la Bastico verrà il 7 e saremo richiamati a parlare di fronte alle istituzioni locali. E' a queste ultime che dobbiamo fare riferimento e affidare loro il compito di fare da ponte tra noi e il governo. Secondo l'assessore provinciale la scuola Campana non reggerà i tagli subiti e a settembre crollerà.

Sono pronta alle critiche

Didier, sono tutta orecchie........

leggo ora

non pesno che tu sia una banderuola, anzi: ti ringrazio vivamente per quello che hai detto lì!
il problema è grave a va discusso tra di noi

a quando la prossima assemlbea nazionale?
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4942
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] RESOCONTO E RIFLESSIONI 1 APRILE CAMERA DEPUTATI

Messaggio Da antonella vaccaro il Gio Apr 02, 2009 10:16 pm

giusto ci vuole un altra assemblea

vediamo di organizzarla subito dopo pasqua consiglio io
avatar
antonella vaccaro
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 2769
Età : 45
Località : Napoli
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 6171
Data d'iscrizione : 03.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] RESOCONTO E RIFLESSIONI 1 APRILE CAMERA DEPUTATI

Messaggio Da Ospite il Gio Apr 02, 2009 10:20 pm

manimani ha scritto:Tesoruccio mio
dove ho scritto che ci dobbiamo accontentare????

Ho sintetizzato il tuo pensiero quando ieri hai detto che questa petizione è meglio di niente e che avresti portato il foglio con la petizione per cercare di farlo firmare alle colleghe. Ma se non corrisponde esattamente al tuo pensiero lo ritiro immediatamente.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] RESOCONTO E RIFLESSIONI 1 APRILE CAMERA DEPUTATI

Messaggio Da manuel il Gio Apr 02, 2009 10:52 pm

manimani ha scritto:giusto ci vuole un altra assemblea

vediamo di organizzarla subito dopo pasqua consiglio io

sì ma poniamoci il problema di essere forti, competitivi rispetto al pd! ostrega! non possiamo accontentarci dell'indennità!

il problema è questo: accadrà che l'unica cosa che otterrà la cgil, ad esempio, per rifarsi una faccaita e salvarsi dalla fine sarà questa indennità elemosina! e noi saremo f...

i sindacati tratteranno sopra la nostra testa assieme al pd per una indennitàe la cosa sarà per loro una pubblicità elettorale "ora anche i precari hanno la cassa integrazione e del 50%"

ma chi ci vive con quei soldi?

dobbiamo essere forti e lavorare su un no a questa elemosina con tutti!
la stessa cgil e il pd nella loro componenete interna di sx, non collimano completamente con la dirigenza ammalata di moderazione

fare in modo che ci seguano ma non seguirli!!!!!!!!!!!!! sarebbe un errore

allearsi con l'onda, CON I COMITATI DI BASE che fino ad oggi ci hanno sostenuti chiaramente!
i precari di ogni attività lavorativa
gli operai delle fabbriche
con quella società civile che dimostra il suo dissenso
grillo
tutti i cittadini senzienti e coscienziosi

se riusciamo a mostrare la nostra forza assieme ad altre realtà lavorative saranno costretti a mollare su qualcosa

anche spinti dal pd, perchè no

il loro problema è che sanno benissimo che non hanno potere: nè il pd nè la cgil hanno il consenso assicurato, la dice lunga la firma sul protocollo autoritario dei limiti alle manifestazioni che hanno firmato con alemanno a roma
serve solo a garantire di non essere disturbati da noi come movimenti!

noi non possiamo accettare per l'ennesima volta con pazienza di restare al palo del lavoro!

devono dare un segno latente di lotta contro il postfascismo imperante della pdl!

fino ad oggi non lo hanno fatto perchè sanno che potrebbero perdere il consenso della classe media anche di destra

se capissero che anche questa classe non li vota...
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4942
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] RESOCONTO E RIFLESSIONI 1 APRILE CAMERA DEPUTATI

Messaggio Da Ospite il Gio Apr 02, 2009 11:22 pm

manuel ha scritto:
allearsi con l'onda, CON I COMITATI DI BASE che fino ad oggi ci hanno sostenuti chiaramente!
i precari di ogni attività lavorativa
gli operai delle fabbriche
con quella società civile che dimostra il suo dissenso
grillo
tutti i cittadini senzienti e coscienziosi

Beh.. con certa parte dell'onda, con gli operai e la sociaetà civile si ma i comitati di base non credo abbiano appoggiato lealmente il precariato della scuola e soprattutto questa rete.

Secondo me fino adesso ci siamo ben comportati appoggiando le singole inziative e mai un partito o un sindacato in particolare.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] RESOCONTO E RIFLESSIONI 1 APRILE CAMERA DEPUTATI

Messaggio Da antonella vaccaro il Ven Apr 03, 2009 12:19 am

manuel ha scritto:
manimani ha scritto:giusto ci vuole un altra assemblea

vediamo di organizzarla subito dopo pasqua consiglio io

sì ma poniamoci il problema di essere forti, competitivi rispetto al pd! ostrega! non possiamo accontentarci dell'indennità!

il problema è questo: accadrà che l'unica cosa che otterrà la cgil, ad esempio, per rifarsi una faccaita e salvarsi dalla fine sarà questa indennità elemosina! e noi saremo f...

i sindacati tratteranno sopra la nostra testa assieme al pd per una indennitàe la cosa sarà per loro una pubblicità elettorale "ora anche i precari hanno la cassa integrazione e del 50%"

ma chi ci vive con quei soldi?

dobbiamo essere forti e lavorare su un no a questa elemosina con tutti!
la stessa cgil e il pd nella loro componenete interna di sx, non collimano completamente con la dirigenza ammalata di moderazione

fare in modo che ci seguano ma non seguirli!!!!!!!!!!!!! sarebbe un errore

allearsi con l'onda, CON I COMITATI DI BASE che fino ad oggi ci hanno sostenuti chiaramente!
i precari di ogni attività lavorativa
gli operai delle fabbriche
con quella società civile che dimostra il suo dissenso
grillo
tutti i cittadini senzienti e coscienziosi

se riusciamo a mostrare la nostra forza assieme ad altre realtà lavorative saranno costretti a mollare su qualcosa

anche spinti dal pd, perchè no

il loro problema è che sanno benissimo che non hanno potere: nè il pd nè la cgil hanno il consenso assicurato, la dice lunga la firma sul protocollo autoritario dei limiti alle manifestazioni che hanno firmato con alemanno a roma
serve solo a garantire di non essere disturbati da noi come movimenti!

noi non possiamo accettare per l'ennesima volta con pazienza di restare al palo del lavoro!

devono dare un segno latente di lotta contro il postfascismo imperante della pdl!

fino ad oggi non lo hanno fatto perchè sanno che potrebbero perdere il consenso della classe media anche di destra

se capissero che anche questa classe non li vota...



Manuel condivido molte delle cose che dici infatti nel mio discorso era chiaro il riferimento al rifito dell indennità, non so in che altro modo avrei potuto dirlo, li ho costretti a interrompere il normale svolgimento della conferenza, hanno dovuto dare spiegazioni alla mia provocazione

cmq ti informo che saranno presenti in tutte le regioni x promuovere la petizione, stai con le orecchie aperte e corri làddove ci saranno e dì loro tutto questo, dì loro quello che non condividi come ho fatto io
avatar
antonella vaccaro
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 2769
Età : 45
Località : Napoli
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 6171
Data d'iscrizione : 03.12.08

Tornare in alto Andare in basso

l'indennità....

Messaggio Da francesca forli il Ven Apr 03, 2009 8:29 am

scusatemi...però l'indennità è una vera elemosina, che vergogna e che schifezza. Cioè, capisco che per molti può essere meglio di nulla e vi garantisco che per me che ho un figlio e un mutuo da pagare (più tutto il resto) potrebbe essere un ripiego.
MA avere l'indennità non significa insegnare, svolgere il nostro lavoro.
IO mi complimento con Manimani e tutti gli altri colleghi che si stanno battendo con tutte le loro forze per tutti noi. Ma francamente inizio a pensarla come Libero e tanti altri che ci sia davvero un piano dietro tutto questo. Che tutto sia finalizzato a incentivare le scuole private, nelle quali ho lavorato e non aggiungo altro...
IO credo che se si arriva a dover stare a casa e ricevere la disoccupazione cambierò di nuovo lavoro, come ho fatto nel 2002 grazie alla Moratti.
avatar
francesca forli
Assiduo/a
Assiduo/a

Femminile Numero di messaggi : 79
Località : Forlì
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 3367
Data d'iscrizione : 20.10.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] RESOCONTO E RIFLESSIONI 1 APRILE CAMERA DEPUTATI

Messaggio Da antonella vaccaro il Ven Apr 03, 2009 2:38 pm

parlate tutti come se avessimo accettato la proposta sull indennità


la petizione non conteniene solo questo punto, genitori e insegnanti di ruolo, dirigenti la firmeranno

cmq state tranquilli che non la concederanno siamo troppi sarebbe come ammettere che ci hanno licenziati
avatar
antonella vaccaro
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 2769
Età : 45
Località : Napoli
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 6171
Data d'iscrizione : 03.12.08

Tornare in alto Andare in basso

manimani

Messaggio Da francesca forli il Ven Apr 03, 2009 3:45 pm

non è una critica o , anzi per voi solo grazie, per chi come te si sta battendo tanto... sono solo considerazioni e critiche, per quanto mi riguarda, verso Fioroni o altri esponenti dell'opposizione o dei sindacati, che non hanno fatto enon fanno nulla per noi precari se non darci le briciole delle briciole....è questo che mi da fastidio
Cmq, concordo con te che non ci daranno neanche quella, come dici tu siamo davvero troppi.
ciao
avatar
francesca forli
Assiduo/a
Assiduo/a

Femminile Numero di messaggi : 79
Località : Forlì
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 3367
Data d'iscrizione : 20.10.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] RESOCONTO E RIFLESSIONI 1 APRILE CAMERA DEPUTATI

Messaggio Da Brunello Arborio il Ven Apr 03, 2009 6:17 pm

Sbaglierò ma non mi piace l'impostazione di questa discussione in cui sembra quasi che Antonella si debba difendere dalle critiche, questo dopo aver passato ore a preparare il discorso, essersi svegliata la mattina alle 5, essere andata e tornata da Roma e aver fatto un resoconto dettagliatissimo dell'incontro
ANTONELLA VA SOLAMENTE ELOGIATA PER QUANTO HA SAPUTO FARE. :applauso:
avatar
Brunello Arborio
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 3241
Età : 53
Località : Terni
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : CPS-Terni
Forum Precari Scuola
Contributo al forum : 7204
Data d'iscrizione : 15.07.08

http://precariscuola.135.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] RESOCONTO E RIFLESSIONI 1 APRILE CAMERA DEPUTATI

Messaggio Da antonella vaccaro il Ven Apr 03, 2009 7:39 pm

Bru ti ringrazio ma non mi sento attaccata

ci vuole ben altro per fermarmi


Credo che Francesca sia tra i pochi ad aver compreso quello che intendo dire

ogni critica è ben accetta purchè costruttiva
avatar
antonella vaccaro
Amministratore
Amministratore

Femminile Numero di messaggi : 2769
Età : 45
Località : Napoli
Ordine scuola : Primaria
Organizzazione : CPS Napoli
Contributo al forum : 6171
Data d'iscrizione : 03.12.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] RESOCONTO E RIFLESSIONI 1 APRILE CAMERA DEPUTATI

Messaggio Da manuel il Ven Apr 03, 2009 8:36 pm

manimani ha scritto:parlate tutti come se avessimo accettato la proposta sull indennità


la petizione non conteniene solo questo punto, genitori e insegnanti di ruolo, dirigenti la firmeranno

cmq state tranquilli che non la concederanno siamo troppi sarebbe come ammettere che ci hanno licenziati

hai ragione: se ci fosse davvero una indennità salterebbero miliardi solo per noi! nessuno può permetterselo: per questo l'indennità è una presa per il
avatar
manuel
Esperto/a
Esperto/a

Maschile Numero di messaggi : 1419
Età : 56
Località : Venezia - Mestre
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 4942
Data d'iscrizione : 14.07.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] RESOCONTO E RIFLESSIONI 1 APRILE CAMERA DEPUTATI

Messaggio Da Francesco Cori il Ven Apr 03, 2009 8:54 pm

Sono contento che si ricominci a discutere della prospettiva di fare un assemblea, ed anche del fatto che, al di là degli accenti differenti siamo tutti consapevoli degli stessi problemi. Il rapporto con la cgil ed in modo particolare con il PD è complesso. Siamo tutti consapevoli della strumentalizzazioni in atto con le elezioni e, contemporaneamente, del fatto che è comunque un bene che questi, anche se per i loro giochi opportunistici - le elezioni - parlino dei problemi della scuola e dei precari. Il 18 ci sarà un assemblea a Firenze che, probabilmente ragionerà sull'ipotesi d'indire una manifestazione della scuola per la metà di maggio(credo fra il 16 e il 18) ritengo sia utile sostenere quest'ipotesi ed organizzarci come precari (se avvenisse) nel prepararla al meglio e nell'esserne i promotori. Un evento sotto elezioni potrebbe servire come strumento di pressione, non solo per il PD ma per tutti i partiti dell'opposizione. Se avvenisse di domenica sarebbe quello il giorno ideale per preparare la nostra assemblea. Prendete questi spunti solamente come ipotesi. Un saluto. Francesco.
avatar
Francesco Cori
Veterano/a
Veterano/a

Maschile Numero di messaggi : 145
Località : Roma
Ordine scuola : ancora da inserire
Organizzazione : Nessuna
Contributo al forum : 3418
Data d'iscrizione : 13.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] RESOCONTO E RIFLESSIONI 1 APRILE CAMERA DEPUTATI

Messaggio Da morena il Ven Apr 03, 2009 11:18 pm

i miei complimenti a gialov per il suo intervento...

la situazione politica che si è creata è il frutto dell'assenza politica della sinistra e ora che il pd si rende conto di aver fatto una politica di destra spostando i consensi verso quella parte, arranca una politica di puro contrasto verbale verso berlusconi; è lampante che ancora una volta manchi un progetto, manchi un'idea di scuola, manca la concretezza con cui si debba declinare l'essere pubblico della scuola per assolvere alle sue funzione emancipatrice. anche il pd sostiene che bisogna riformare l'istruzione per aumentare la competitività tra i paesi (non sia mai la cooperazioni)...che idioti!


certo ora il movimento della scuola dovrebbe riuscire a metterli loro come la parte sindacale con le spalle al muro...già se questo movimento riuscisse a ricompattarsi , se continuasse o iniziasse a tessere alleanze concrete tra gli insegnanti e tuttti i soggetti del mondo dell'istruzione...


io penso che questa pausa dei pochi giorni di pasqua ci ridarà le energie per raccogliere ciò che finora abbiamo seminato. come diceva francesco aleggia nell'aria già da tempo la possibilità di costruire una manifestazione della scuola per metà maggio, iniziamo anche noi a pensarci, a pensare al percorso da costruire verso la manifestazione, che raccogliendo ciò che ha già costruito avanza ingrandendosi.
dopo pasqua tutte le iniziative sul singoli territori dovrebbero essere finalizzate e canalizzate verso questo evento di maggio: in questa direzione va l'iniziativa a roma tra scuola e università. moltiplichiamo queste iniziative in tutte le città, assemblea tra insegnanti e studenti uni, tra precari e ruolo, tra insegnaati e ata, stabiliamo una proficua collaborazione tra movimenti di precari e associazioni e movimenti di insegnanti di ruolo.
non dimentichiamo mai di continuare a parlare ai colleghi, agli studenti, agli insegnanti di ruolo dalle elementari alle superiori e università, di continuare a produrre materiale di controinformazione da distribuire a scuola insomma non dimentichiamo che mentre parliamo con i politici, dobbiamo continuare e parlare con le persone, e intensificare la concertezza delle alleanze che stabiliamo

ragioniamo insieme e comunichiamoci quello che organizziamo in vista della eventuale manifestazione che io appprovo in pieno...sono sicura che se lavoreremo bene porterà i suoi risultati.

morena
avatar
morena
Assiduo/a
Assiduo/a

Femminile Numero di messaggi : 79
Località : Roma
Ordine scuola : Secondaria II gr.
Organizzazione : coordinamento precari scuola-roma
Contributo al forum : 3355
Data d'iscrizione : 09.10.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: [Azioni concrete] RESOCONTO E RIFLESSIONI 1 APRILE CAMERA DEPUTATI

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum